none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. ". . . e io che credevo che Marcella fosse autonoma, .....
TRIPLICATA , la remunerazione di Tridico, sia i 5stelle .....
. . . ni vien la tosse.
Caro Civico, ammesso che .....
ma non sai dove andare.
L'autonomia? Ma di che parli? .....
Villa di Corliano, 4-10 ottobre
none_a
Corso di Scrittura Creativa
none_a
Pisa, 3 ottobre
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
Marina di Pisa
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Verso una Toscana plastic free
Approvata all’unanimità la mozione promossa da Mazzeo (PD)

14/5/2019 - 19:01

Verso una Toscana plastic free


Approvata all’unanimità la mozione promossa da Mazzeo (PD) che impegna anche ad un progetto ad hoc per la costa Disincentivare l’utilizzo della plastica monouso nel territorio regionale, sostenere comuni e associazioni nel mettere in campo altrettante misure, elaborare un progetto pilota per liberare dalla plastica la costa toscana. Questi, in sintesi, gli impegni indicati nella mozione promossa da Antonio Mazzeo e votata oggi all’unanimità dall’aula del Consiglio regionale.

 “Sono soddisfatto della piena condivisione di questa mia mozione – spiega Antonio Mazzeo, consigliere regionale e presidente della commissione per la ripresa socio economica della Toscana costiera –, vuol dire che la tutela dell’ambiente e in particolare la battaglia contro la plastica è una priorità per tutti e fa ben sperare per un impegno condiviso, concreto, che porti a risultati positivi in tempi brevi”. La mozione, in particolare, impegna la giunta regionale ad attuare quanto contenuto nella “Strategia europea per la plastica nell’economia circolare” della Commissione Europea e, quindi, a disincentivare l’utilizzo di plastica monouso nel territorio regionale, a continuare le azioni per intensificare la raccolta differenziata della plastica, a favorire l’utilizzo di plastica riciclata, anche negli appalti pubblici e negli appalti di servizi che interessano le mense scolastiche delle scuole così come delle strutture gestite direttamente e indirettamente dalla Regione. Contestualmente, impegna la giunta anche a sostenere economicamente amministrazioni comunali e associazioni che operano sul territorio nell’attuazione di medesime misure di sensibilizzazione e azioni di riduzione dell’utilizzo della plastica. “I dati che ci fornisce la Commissione Europea sono decisamente allarmanti – prosegue Mazzeo –: la produzione mondiale di plastica è aumentata di 20 volte rispetto agli anni ’60 raggiungendo 322 milioni tonnellate nel 2015 e con la previsione di raddoppio nei prossimi 20 anni; solo in Europa ogni anno vengono generate circa 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica e di questi solo il 30% (il 41% in Italia) finisce nel circuito del riciclo; ancora più preoccupante è la situazione dei mari, ogni anno vengono trovate lungo le coste, sulla superficie e sul fondo dell’oceano circa 8 milioni di tonnellate di materie plastiche. Per questo, anche in virtù del lavoro di valorizzazione della Costa che in questi anni abbiamo portato avanti con la commissione, nella mozione impegno la giunta anche ad elaborare un progetto pilota dedicato alla costa toscana che coinvolga tutti i soggetti pubblici e privati interessati con l’obiettivo di una progressiva riduzione e fino all’eliminazione totale dell’utilizzo della plastica monouso nelle aree demaniali marittime”. “Oltre all’impegno formale e istituzionale, per vincere questa battaglia, è importante anche l’impegno reale – conclude Mazzeo –: io stesso, pochi giorni fa, ho partecipato ad un’iniziativa di raccolta della plastica e pulizia del parco di San Rossore. Alle istituzioni il compito di segnare la strada, ad ognuno di noi quello di compiere quotidianamente gesti anche piccoli che insieme diventano grandi ”  
Verso una Toscana plastic free
Approvata all’unanimità la mozione promossa da Mazzeo (PD) che impegna anche ad un progetto ad hoc per la costa
 
Disincentivare l’utilizzo della plastica monouso nel territorio regionale, sostenere comuni e associazioni nel mettere in campo altrettante misure, elaborare un progetto pilota per liberare dalla plastica la costa toscana. Questi, in sintesi, gli impegni indicati nella mozione promossa da Antonio Mazzeo e votata oggi all’unanimità dall’aula del Consiglio regionale.
 
“Sono soddisfatto della piena condivisione di questa mia mozione – spiega Antonio Mazzeo, consigliere regionale e presidente della commissione per la ripresa socio economica della Toscana costiera –, vuol dire che la tutela dell’ambiente e in particolare la battaglia contro la plastica è una priorità per tutti e fa ben sperare per un impegno condiviso, concreto, che porti a risultati positivi in tempi brevi”.
 
La mozione, in particolare, impegna la giunta regionale ad attuare quanto contenuto nella “Strategia europea per la plastica nell’economia circolare” della Commissione Europea e, quindi, a disincentivare l’utilizzo di plastica monouso nel territorio regionale, a continuare le azioni per intensificare la raccolta differenziata della plastica, a favorire l’utilizzo di plastica riciclata, anche negli appalti pubblici e negli appalti di servizi che interessano le mense scolastiche delle scuole così come delle strutture gestite direttamente e indirettamente dalla Regione. Contestualmente, impegna la giunta anche a sostenere economicamente amministrazioni comunali e associazioni che operano sul territorio nell’attuazione di medesime misure di sensibilizzazione e azioni di riduzione dell’utilizzo della plastica.
 
“I dati che ci fornisce la Commissione Europea sono decisamente allarmanti – prosegue Mazzeo –: la produzione mondiale di plastica è aumentata di 20 volte rispetto agli anni ’60 raggiungendo 322 milioni tonnellate nel 2015 e con la previsione di raddoppio nei prossimi 20 anni; solo in Europa ogni anno vengono generate circa 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica e di questi solo il 30% (il 41% in Italia) finisce nel circuito del riciclo; ancora più preoccupante è la situazione dei mari, ogni anno vengono trovate lungo le coste, sulla superficie e sul fondo dell’oceano circa 8 milioni di tonnellate di materie plastiche. Per questo, anche in virtù del lavoro di valorizzazione della Costa che in questi anni abbiamo portato avanti con la commissione, nella mozione impegno la giunta anche ad elaborare un progetto pilota dedicato alla costa toscana che coinvolga tutti i soggetti pubblici e privati interessati con l’obiettivo di una progressiva riduzione e fino all’eliminazione totale dell’utilizzo della plastica monouso nelle aree demaniali marittime”.
 
“Oltre all’impegno formale e istituzionale, per vincere questa battaglia, è importante anche l’impegno reale – conclude Mazzeo –: io stesso, pochi giorni fa, ho partecipato ad un’iniziativa di raccolta della plastica e pulizia del parco di San Rossore. Alle istituzioni il compito di segnare la strada, ad ognuno di noi quello di compiere quotidianamente gesti anche piccoli che insieme diventano grandi ”
 
 

Fonte: Verso una Toscana plastic free Approvata all’unanimità la mozione promossa da Mazzeo (PD) che impegna anche ad un progetto ad hoc per la costa Disincentivare l’utilizzo della plastica monouso nel territorio regionale, sostenere comuni e associazioni nel mettere in campo altrettante misure, elaborare un progetto pilota per liberare dalla plastica la costa toscana. Questi, in sintesi, gli impegni indicati nella mozione promossa da Antonio Mazzeo e votata oggi all’unanimità dall’aula del Consiglio regionale. “Sono soddisfatto della piena condivisione di questa mia mozione – spiega Antonio Mazzeo, consigliere regionale e presidente della commissione per la ripresa socio economica della Toscana costiera –, vuol dire che la tutela dell’ambiente e in particolare la battaglia contro la plastica è una priorità per tutti e fa ben sperare per un impegno condiviso, concreto, che porti a risultati positivi in tempi brevi”. La mozione, in particolare, impegna la giunta regionale ad attuare quanto contenuto nella “Strategia europea per la plastica nell’economia circolare” della Commissione Europea e, quindi, a disincentivare l’utilizzo di plastica monouso nel territorio regionale, a continuare le azioni per intensificare la raccolta differenziata della plastica, a favorire l’utilizzo di plastica riciclata, anche negli appalti pubblici e negli appalti di servizi che interessano le mense scolastiche delle scuole così come delle strutture gestite direttamente e indirettamente dalla Regione. Contestualmente, impegna la giunta anche a sostenere economicamente amministrazioni comunali e associazioni che operano sul territorio nell’attuazione di medesime misure di sensibilizzazione e azioni di riduzione dell’utilizzo della plastica. “I dati che ci fornisce la Commissione Europea sono decisamente allarmanti – prosegue Mazzeo –: la produzione mondiale di plastica è aumentata di 20 volte rispetto agli anni ’60 raggiungendo 322 milioni tonnellate nel 2015 e con la previsione di raddoppio nei prossimi 20 anni; solo in Europa ogni anno vengono generate circa 25 milioni di tonnellate di rifiuti di plastica e di questi solo il 30% (il 41% in Italia) finisce nel circuito del riciclo; ancora più preoccupante è la situazione dei mari, ogni anno vengono trovate lungo le coste, sulla superficie e sul fondo dell’oceano circa 8 milioni di tonnellate di materie plastiche. Per questo, anche in virtù del lavoro di valorizzazione della Costa che in questi anni abbiamo portato avanti con la commissione, nella mozione impegno la giunta anche ad elaborare un progetto pilota dedicato alla costa toscana che coinvolga tutti i soggetti pubblici e privati interessati con l’obiettivo di una progressiva riduzione e fino all’eliminazione totale dell’utilizzo della plastica monouso nelle aree demaniali marittime”. “Oltre all’impegno formale e istituzionale, per vincere questa battaglia, è importante anche l’impegno reale – conclude Mazzeo –: io stesso, pochi giorni fa, ho partecipato ad un’iniziativa di raccolta della plastica e pulizia del parco di San Rossore. Alle istituzioni il compito di segnare la strada, ad ognuno di noi quello di compiere quotidianamente gesti anche piccoli che insieme diventano grandi ” Arianna Arezzini Consiglio regionale della Toscana Gruppo Partito Democratico assistente ufficio comunicazione
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: