none_o

 
Si chiama Tappeto del mondo ed è il frutto del lavoro di tantissime donne che hanno aderito all'iniziativa dell'associazione i Colori della Pace di Stazzema, ovvero realizzare un tappeto coloratissimo. 

. . . bello sbirciare in casa altrui, visto che la .....
Ci deve essere una interruzione sulle linee . Vedo .....
Ho raccolto qualche dichiarazione, difficile da pubblicare, .....
. . . è andato fuori dal seminato!
La direzione .....
Solidarietà
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
San Giuliano Terme
Limiti vince il torneo "Città di Pontasserchio"

31/5/2019 - 15:13


 
Si sono spente le luci sul torneo rionale di calcio a 7 di Pontasserchio.

 

Una buona edizione che ha visto coinvolti i rioni di Borgata (maglia rossa), Limiti (maglia nerazzurra), Strada (bianca), Vecchializia (gialla).

 

Nell’incontro per il terzo posto lo Strada, a cui sarebbe bastato un pareggio per accedere alla finale, ha dovuto soccombere  davanti ad un Borgata ostinato che ha avuto la meglio per 10 a 6.

Reti, per il borgata tripletta di Merola e Maloku e doppietta di Gambini e Giorgi, per lo Strada doppietta di Prato e Zampetti e Gallo. 

Un piazzamento  meritato per i rossi che hanno concluso con convinzione al terzo posto.

 

Prima dell'incontro finale è stato ricordato Piero Corti nel giorno del suo funerale, una persona impegnata nell'associazionismo e che ha dato molto al torneo rionale ed altri eventi.

 

Nella finalissima il Limiti ha trovato uno spavaldo Vecchializia che non ha regalato niente al Limiti che doveva difendere la vittoria della precedente edizione.

 

Le formazioni per il Vecchializia Dell'Antico, Sereni, Dalcò, Gaudino, Nannola, Tamarri, Bozzi, Possenti, Corti, Carrai; per il Limiti Ceccherini, Magagnini, Pacini, Giuliacci Christian, Giuliacci Jari, Landucci, Pacini, Mura, Donati, De Cicco, Contussi, nelle partite di qualificazione Moretti e Messina.

 

Nel primo tempo superiorità del Vecchializia che con un gioco veloce metteva in imbarazzo la difesa limitese ma le porte rimanevano inviolate. Al 4° della ripresa il Vecchializia concretizzava il gioco con una bella rete di Agostino Fuschetto.

I neroazzurri stentavano ad entrare in partita ma i gialli non ne approfittavano per raddoppiare.

Una diversa impostazione del gioco liberava Donati in attacco e al 20° insaccava di testa per il momentaneo pareggio. I gialli che avevano cercato di gestire il minimo vantaggio sottovalutando la reazione degli avversari si trovavano nell’ultimo quarto d’ora  in affanno.

Era il Limiti a raddoppiare con una rete al volo di Magagnini che lasciava disorientato il Vecchializia. 

De Cicco negli ultimi minuti controfirmava la vittoria finale per i nerazzurri.

Il Presidente dell'ASD Pontasserchio Lorenzo Tamagno invitava a raggiungere il podio per le premiazioni.

Si iniziava con i riconoscimenti di categoria.

Per il capocannoniere del torneo  il Presidente dell'Associazione Pontasserchio e dintorni Giuseppe De Angeli porgeva la targa a Diego De Cicco (Limiti) per i suoi 12 goal; migliore giocatore Alessio Mura (Limiti) premiato dal Presidente dell'associazione culturale Pont' a Serchio Marlo Puccetti; miglior portiere Andrea Garzella del rione Strada. Un riconoscimento per l'arbitro della finale Giuliano Micheletti premiato dal Sindaco da poco riconfermato Sergio Di Maio.

 

Si passava così alle squadre.

Per il quarto posto il premio veniva ritirato da Maurizio Prato allenatore dello Strada, per il terzo posto il Vice sindaco Marchetti porgeva la coppa ad un divertito Andrea Andreotti allenatore e giocatore del Borgata.

Per il secondo posto Marchetti passava la coppa a Alessio Gaudino del Vecchializia accompagnato da Umberto Nannola, Niccolò Sereni e Agostino Fuschetto.

Si arrivava così al vincitore dell'edizione 2019 il rione Limiti i cui giocatori arrivavano alla premiazione  al completo. Christian Giuliacci ritirava la coppa  dalle mani del Sindaco Di Maio mentre il pubblico presente li acclamava.

Per tradizione il Limiti con il trofeo assegnato annualmente andava a farsi la foto all'interno del campo Don Valerio Cei che fra poco ospiterà la Val di Serchio Cup.

 
Nelle foto De Cicco capocannoniere, Mura miglior giocatore, Prato per lo Strada, Andreotti per il Borgata, i rappresentanti in giallo del Vecchializia, la squadra del Limiti e i fratelli Christian e Jari Giuliacci veterani del torneo. 

 
Marlo Puccetti

    

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: