none_o

 
Si chiama Tappeto del mondo ed è il frutto del lavoro di tantissime donne che hanno aderito all'iniziativa dell'associazione i Colori della Pace di Stazzema, ovvero realizzare un tappeto coloratissimo. 

. . . bello sbirciare in casa altrui, visto che la .....
Ci deve essere una interruzione sulle linee . Vedo .....
Ho raccolto qualche dichiarazione, difficile da pubblicare, .....
. . . è andato fuori dal seminato!
La direzione .....
Solidarietà
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Incontrati per caso…
di Valdo Mori
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
Forte dei Marmi, 8 giugno
Mostra fotografica
"Nelle nostre mani"

7/6/2019 - 15:50

Sabato 8 Giugno 2019 Ore 18 Villa Bertelli –Forte dei Marmi (LU) “Nelle nostre mani” è un titolo quanto mai azzeccato visto il tema cardine della mostra fotografica visitabile sabato 8 giugno a partire dalle ore 18 nella bella cornice offerta da Villa Bertelli a Forte dei Marmi. Gli scatti della fotografa e Dottoressa Veronica Croccia sono infatti interamente dedicati alla Chirurgia Pediatrica pisana diretta dal Professore Ordinario di Chirurgia Pediatrica e Infantile dell’Università di Pisa e Direttore della SOD Chirurgia Pediatrica e dell’Adolescenza dell’AOUP, Claudio Spinelli. Lo stesso Prof. Spinelli, insieme alla Dottoressa Alessia Bertocchini, è stato l’ideatore del concept alla base della mostra: la trasposizione su pellicola di momenti legati all’ambiente della sala operatoria e degli ambulatori di un reparto di complessa gestione quale è quello della Chirurgia Pediatrica. Un’idea che Veronica Croccia ha saputo far germogliare nel migliore dei modi, “rubando” scatti in bianco e nero che raccontano di mani che si trasmutano in strumenti e che delineano rituali tecnici e insieme artistici, ben lontani dalla fisiologica asetticità di una sala operatoria. “Attraverso le mani” – ci dice Croccia – “il chirurgo mette a disposizione la propria competenza tecnica, le proprie conoscenze allo scopo di curare il paziente. Nello stesso tempo però trasmette la propria empatia, il supporto, il suo prendersi cura dei più piccoli”. “Empatia”, dal greco antico εμπαθεία, è in effetti un concetto che ben descrive l’approccio alla sfera psicologica dei piccoli pazienti che cercano nel rapporto con il proprio medico supporto e senso di protezione. Tornando a citare Croccia: “Una stretta di mano, una semplice carezza, possono tranquillizzare, infondere conforto, lenire la paura di qualcosa che non si conosce. Il rapporto medico-paziente va infatti oltre la semplice erogazione di servizi. È piuttosto un rapporto umano nel quale il paziente si affida incondizionatamente nelle nostre mani.” Frammenti di quotidianità che, come affermato dalla stessa autrice, hanno come fine ultimo quello di “sensibilizzare la popolazione sull’importanza del rapporto tra medico chirurgo e i piccoli pazienti”, in comunione anche con la neonata associazione di volontariato Pisa&Child che si spenderà attivamente per la promozione e la tutela della salute del bambino e dell’adolescente. Una mostra che si preannuncia potente, quella di Croccia, non nuova a tematiche legate al mondo dell’infanzia e ai temi sociali più scomodi. Il fotoreportage del 2015 intitolato “Let us make guns shoot candies”, scattato nei campi al confine con la Siria, è dedicato infatti alla terribile crisi umanitaria scaturita dal conflitto, allo scopo di porre luce sul dramma dei rifugiati siriani.Tra questi, neppure a dirlo, moltissimi bambini costretti ad inaccettabili sofferenze e privati del diritto alla fanciullezza. In occasione del vernissage verrà poi presentato il libro “Il carcinoma della tiroide nel bambino: aspetti chirurgici” del Professor Spinelli. Seguirà un dibattito moderato dalla Dott.ssa Alessia Bertocchini (con la partecipazione della laureanda Ilaria Grava) e la presentazione della già citata associazione di volontariato Pisa&Child (presieduta dall’Avvocato Maria Chiara Zippel). La mostra sarà visitabile soltanto durante l’evento di sabato 08 giugno 2019 presso Villa Bertelli (Viale Giuseppe Mazzini, 200 Forte dei Marmi, Lucca). Ingresso libero Un ringraziamento speciale alla Dottoressa Veronica Croccia.
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: