none_o

 

La ricostruzione e il racconto con tanti ricordi, la rivolta dell'acqua questa volta non portatrice di vita ma di morte. Il pianto di una Nazione e..."al posto del campanile una scala a chiocciola", quella di Giovanni Michelucci.
 

La verità fa male a chi si nasconde.
Poi, forse, .....
Scrive il sig. Francesco T:
Sa benissimo anche lei .....
Sarei curioso di sapere dove ha vissuto, lei, con .....
. . . abitante sempre a MdA.
La sig. ra. Lucia ebbe .....
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
"Io lo vedo così"
none_a
Libri ed altro.
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Vendo FB FB johnson 5CV buone condizioni, bicilindrico, 2 tempi, gambo corto, elica 3 pale, anni 90, marcia avanti e indietro, serbatoio esterno .....
Il c.t. Bertolini: "Difesa top"
"Ci siamo guadagnate il rispetto dell’Italia"

14/6/2019 - 23:45

Grande entusiasmo, ovviamente, a fine partita nel clan azzurro.

A partire dal c.t. Milena Bertolini: “Questa era la partita fondamentale per passare agli ottavi e l’abbiamo vinta.

Bene, era il nostro obiettivo.

All’inizio l’importanza del match si è sentita a livello emotivo, le ragazze sono state un po’ bloccate, hanno fatto un po’ fatica. Ci sono aspetti sui quali dobbiamo lavorare, ma è positivo che nel momento di difficoltà abbiamo avuto una difesa che ha tenuto benissimo. In queste partite è importante non prendere gol, perché la differenza reti pesa. Le emozioni? Sono tante. Essere qui, arrivare agli ottavi in un Mondiale, per noi italiani è tanta roba. Grazie a tutti gli italiani che ci seguono con affetto”.
CHE GIRELLI
La grande protagonista è stata Cristiana Girelli, autrice di una tripletta: “Grande vittoria, ci voleva perché il successo di ieri dell’Australia sul Brasile ce lo imponeva. Abbiamo giocato come se fossimo a zero punti. Questa squadra ha grande carattere, non era facile giocare in questo modo dopo le emozioni della prima partita. I miei gol? Quando una giocatrice segna e fa bene è perché la squadra permette di farlo. Siamo contente, ma manca ancora una partita. Le brasiliane sono toste anche se hanno perso con l’Australia. Ringraziamo i tifosi italiani, accorsi così tanti in Francia, non ce lo aspettavamo, oggi. Anche all’uscita dall’hotel ci hanno incoraggiato. Noi ci siamo, ci siamo sempre state, ma in Italia la donna deve sempre guadagnarsi il rispetto. Un po’ ci fa sorridere e un po’ ci dà forza. Non vogliamo fermarci qua”. Per Daniela Sabatino “gli ottavi erano il nostro sogno, siamo venute qui per dimostrare che l’italia gioca a calcio e si diverte. Siamo contente dell’affetto della gente e la stiamo ripagando in campo”.
VOGLIA DI DOPPIETTA
“Ragazze splendide, anche oggi una grandissima prestazione - dice il presidente della Figc, Gabriele Gravina -. Quando il sogno diventa realtà si deve sognare soltanto per obiettivi più gratificanti. Sono felice per le ragazze, fanno grandi sacrifici. L’obiettivo adesso è avere tutte e due le nostre Nazionali, quella femminile e l’Under 21, per la prima volta assieme all’Olimpiade”.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: