none_o


Mi è capitato di leggere su FB un post di Massimo Cerri sulla situazione del lago di Massaciuccoli. Una specie di lettera del lago stesso che rievoca i bei tempi passati quando questo posto era zona di caccia, di pesca e di svago per tutti i vecchianesi. Altri post a commento confermano questa visione dell’abbandono di questo luogo ricordando, con una vena nostalgica, gli anni in cui non vi era nessun tipo di vincolo.

Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Non credo che un qualsiasi sig. Luciano perda tempo .....
Mi vergogno ma nel periodo Covid ho dovuto far ricorso .....
. . . la risposta dei vigili è completamente 'nventata! .....
Sig. Luciano mi spiace da Migliarinese del suo girare .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Incontrati...per caso
di Valdo Mori
VIVIANA LARICE

30/6/2019 - 16:58

Il secondo ricordo di Valdo è per Viviana Larice, scomparsa alcuni mesi fa.

 


 La ricordo in compagnia con Mario Breccia, Trottolino, Lucio Carano, Dino Valdi (la controfigura di Totò); poi in rivista con Macario infine al cinema partecipando a tre film con lo stesso Totò e con Lino Banfi ne "l'Allenatore del Pallone".

Una lunga esperienza nell'Operetta quasi sempre con La Compagnia Italiana di Operette dell'impresario pisano Sergio Corucci.

Infine a Livorno dove ha lavorato sia nel Teatro classico con Spazio Teatro che nel vernacolo con le compagnie di Giuseppe Pancaccini e Beppe Orlandi.

Inoltre con La Compagnia Lirica Livornese diretta da Franco Bocci ha messo in scena spettacoli di varietà e Operetta.

 

E' stata un mio mito fin dagli anni '60 e quando ho avuto il privilegio di esserle accanto sulla scena ho toccato il cielo con le dita e raggiunto la massima soddisfazione artistica.

Consigli efficaci che trasmetteva anche solo con lo sguardo sui tempi, sui toni, sulle pause.

Sempre disponibile ad aiutare i colleghi era di esempio per i più giovani. Con lei ho partecipato a "La Separazione" di G. Pancaccini e a due commedie di Beppe Orlandi : "La 'hiesta" e "Li Sfollati".

 

L'ultimo dell'anno scorso si è esibita al Teatro Pacini di Lucca con la Compagnia di Cosetta Gigli.

A Marina Slow due anni orsono fu protagonista di una serata memorabile sull'Operetta e il Café Chantant.

 

Tra i tanti ricordi che ho di Lei voglio ricordarne uno a mio giudizio esemplificativo della sua personalità e semplicità.

Eravamo con la Compagnia Italiana di Operette a Camerino per la prima di Donne Viennesi: il nome in ditta era di Franco Barbero e Mariarosa Congia con un trio di caratteristi del calibro di Carini, Menegolli e appunto Viviana.

La rappresentazione ebbe un grande successo e al termine le attrici ebbero in dono grandi confezioni di fiori.

Dopo la cena conviviale i festeggiamenti proseguirono in albergo tra ricordi, aneddoti e battute sul variegato mondo dello spettacolo.

Al mattino mi alzo molto presto ed esco; nella piazzetta di fronte c'è la Chiesa.

Sento la necessità di entrare, le navate sono vuote solo una sagoma femminile stava appoggiando un mazzo di fiori sull'altare : era Viviana. All'uscita mi disse "Dopo una prima faccio sempre così, è un modo per ringraziare il Signore"

 

Ciao "Vivi" sono certo che in Paradiso troverai ancora tanti, tanti mazzi di fiori ad attenderti ...

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: