none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

Come spesso succede nessuno ci aveva pensato ( nemmeno .....
sicuramente la strizza in emilia romagna l'hanno sia .....
. . . . . . . . . . . . . per nascondere la strizza. .....
Salvini era al governo nel posto che voleva, si è .....
L'Associazione "La Voce del Serchio" ed MdS Editore
none_a
Abbracci e baci, il contesto emotivo influenza la gestualità sociale
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
Volterra, 9 febbraio
none_a
Poste Italiane
none_a
Pisa, 31 gennaio
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Pisa
none_a
FIAB Pisa
none_a
Con le “De Soda Sisters”
none_a
Presentazione libro-24 gennaio
none_a
CSI Pisa
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
di Moschini
none_a
di Renzo Moschini
Il regionalismo differenziato si ingarbuglia

12/7/2019 - 12:41

Il regionalismo differenziato si ingarbuglia


Ai rinvii e contrasti nazionali si aggiungono via via proposte e denunce che complicheranno non poco le cose. Il Presidente Toti, ad esempio, rivendica una autonomia come quella delle Regioni speciali. In una indagine parlamentare degli anni ottanta di cui fui relatore, non furono poche voci che ne chiedevano se non la cancellazione almeno un ridimensionamento.
D’altronde segui l’dea che come si era pensato alla abrogazione delle province non sarebbe stato male fare altrettanto con le regioni.
Repubblica ha pubblicato una lettera di Angelo Benelli –Coordinatore nazionale dei Verdi - In che mani va l’ambiente- che merita e richiede qualche osservazione critica.
La preoccupazione di Benelli è che l’affidamento di nuove         e maggiori  competenze e i poteri alle regioni accrescerebbe in misura preoccupante la cementificazione dei suoli e soprattutto  le politiche di tutela oggi dei Parchi e delle arre protette. Benelli cita al riguardo alcuni esempi di parchi dove le regioni ne starebbero scombinando e penalizzando il ruolo ‘nazionale’. Ma qui la critica va rovesciata perchè i guai denunciati –pur riguardando ovviamente anche le regioni- dipendono innanzitutto dallo stato ossia dal ministero dell’ambiente. Se gran parte dei nostri parchi nazionali sono oggi senza presidente, direttore, piano ambientale  piano socio-economico – come denuncia da anni la Corte dei conti dipende da Roma.
Dipende cioè dal governo che nonostante l’attenzione del ministro Costa dell’ambiente e tanto più dei parchi se ne infischia.
L’ambiente d’altronde fu già un grosso inciampo per il Titolo V deve perciò ritrovare o trovare finalmente quei tavoli e sedi di confronto e di collaborazione di cui si sono perse le tracce. Insomma il regionalismo differenziato non deve e non può essere una occasione per  mettere in cattive mani l’ambiente.

Fonte: Renzo Moschini
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: