none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
Libri
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
Soci Unicoop-UISP e Coop.Arh
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
di ALBERTO CUSTODERO -Repubblica .it
Pd, l'appello di Zingaretti: "Uniti contro le destre". La minoranza: "Ma mai con il M5S"

9/8/2019 - 13:34

Pd, l'appello di Zingaretti: "Uniti contro le destre". La minoranza: "Ma mai con il M5S"

Roberto Giachetti, leader dei parlamentari della 'corrente' di minoranza, nega la scissione. E conferma, pur mantenendo posizioni diverse su alcuni temi, la fedeltà al partito


All'appello di Nicola Zingaretti rivolto a Renzi ("Dico a Matteo, dacci una mano a vincere"), risponde Roberto Giachetti, leader della minoranza del partito. "Noi ci siamo. Come c'eravamo 24 ore fa".

"Certo - dice Giachetti non senza polemica - se la richiesta l'avesse fatta a D'Alema, Bersani e Speranza, sarebbe stato più difficile. Ma noi una mano gliela diamo".

Giachetti, allora Renzi non fonda un nuovo partito?

 "Il giochetto stucchevole di chi dice che Renzi vuole uscire va avanti da mesi. Se avesse voluto andarsene, avrebbe avuto più di una occasione. E invece è ancora lì. Ribadiamo la contrarietà su alcuni temi, ma lavoriamo per il partito".
Governo, Zingaretti a Salvini: "Siamo pronti alla sfida". E chiede a Renzi: "Dacci una mano a vincere"

Forse Renzi aveva previsto il voto in primavera, e per questo magari aspettava la Leopolda, alla fine di ottobre, per decidere se uscire o se restare.

 

"Matteo la Leopolda l'ha sempre fatta alla fine di ottobre e la data della prossima l'aveva fissata da mesi. Ho la sensazione che tutti quelli che dicono che Renzi se ne vuole andare agiscono per creare le condizioni affinché questo accada non assumendosene, però, la responsabilita".

"Agiscono per creare le condizioni", a che cosa allude?

"Sgarbi a  Renzi ne sono stati fatti tanti, non ultimo quello di inserire nelle liste delle Europee esponenti di Leu che avevano fatto la guerra a Renzi. Eppure noi siamo sempre stati leali, io ho fatto la campagna elettorale per liste che all'interno contenevano anche scelte che a me facevano schifo, appunto la candidatura di 'scissionisti'. Evidentemente pensavano che ci saremmo comportati come si sono comportate altre minoranze in passato che poi hanno dato il via alla scissione. Noi invece siamo una minoranza leale: abbiamo le nostre idee, pur restando leali al partito. E siamo rimasti dentro".

Il tema che più vi divide è il rapporto con il M5S: alcuni, come Dario Franceschini e Giuseppe Sala, evocano una possibile alleanza con il movimento.

"In caso di un eventuale accordo strutturale con i 5S, prima ancora che si parli di una fuoriuscita di renziani, il problema è la fine del Pd. Il M5S rimane l'altra faccia della stessa medaglia della Lega".

Secondo i sondaggi, Salvini potrebbe ottenere la maggioranza assoluta dei parlamentari. Non sarebbe conveniente, per il Pd, un governo con i 5S?

"Premesso che la decisione spetta a Mattarella, secondo me nella condizione attuale lo svolgimento naturale dell'attuale soluzione politica è andare a votare. Non possiamo prendere altre strade pensando che sennò vince o stravince Salvini perché così facendo mortificheremo il processo democratico. Dopodiché faremo la campagna elettorale. Ragionare con i 'se' è complicato, in politica".

Restare nel Pd, per voi, dipende però anche dalla disponibilità di Zingaretti a 'far posto' ai renziani nelle liste"

Noi alle primarie abbiamo ottenuto il 12 per cento, abbiamo dato il nostro contributo portando 200 mila voti. Mi parrebbe singolare che alla richiesta di aiuto a Renzi da parte di Zingaretti corrispondesse l'eliminazione della minoranza. Comunque con Anna Ascani ne parleremo con il segretario al netto ovviamente del rapporto che Zingaretti intenderà stabilire con Renzi".

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




13/8/2019 - 23:40

AUTORE:
Buo

Capirai che omelia....

13/8/2019 - 23:29

AUTORE:
Aldo

Buon ascolto

https://www.facebook.com/corrieredellasera/videos/725013387945154/

13/8/2019 - 18:06

AUTORE:
Buo

Giachetti e More', " mai con M5S". Ma il sen. Renzi non vi aveva avvertito del cambio di rotta ?...peccato.

10/8/2019 - 11:44

AUTORE:
Exx

Morè ma ti ricordi chi è il tuo avversario? Sembra proprio di no.
Riflettici bene, e guarda dalla parte giusta perchè ora è diventato importante.

9/8/2019 - 13:50

AUTORE:
Aldo Morè

...chiede aiuto a Matteo Renzi per aiutare il PD a vincere.

Zingaretti ma ti chiedo:

a)perché hai impedito a Renzi di rispondere a Conte al Senato pochi giorni fa?

b) perché hai impedito a Renzi di presentare la mozione di sfiducia a Salvini per poi dare l'ok quando ormai era tardi?

c) perché hai consentito a Zanda, colui che voleva aumentare i compensi ai parlamentari, di dire a Renzi di ritirarsi dalla politica pochi giorni fa?

d) perché hai consentito a Boccia , tuo responsabile alla comunicazione , di attaccare Renzi due giorni fa su LA7?

e) perché non passa giorno che tutta la tua dirigenza non smette mai di attaccare Renzi caro Zingaretti?

Oggi tu chiedi aiuto a Matteo Renzi per far vincere il PD?
Con quale faccia e con quale credibilità Zingaretti?
Perché Matteo Renzi dovrebbe fidarsi di te oggi?
????????????????????