none_o


Bellissimo scritto il precedente, anche se (visione solo mia personale) ci vedo un po’ di politica nella penna.

C’è in paese uno scrittore, sì certo, politico anche lui, ma che insieme alla fede sinistra dà la mano destra al volontariato e insieme cuore e tempo e fatica e impegno:

Nedo Masoni.

Renzi ha fatto il furbo ma i furbi non fanno mai gli .....
Il saggio Andreotti diceva: “ Il potere logora chi .....
Sono contento che Renzi abbia fondato un nuovo partito. .....
Non mi sono mai sognato di voler attaccare personalmente .....
Intervista a Matteo Renzi
none_a
RICCARDO MAINI sempre Residente a MdA
none_a
di GIUSEPPE TURANI
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Vecchiano 5 Stelle
www.vecchianoa5stelle.it
none_a
Governo Conte
none_a
"Guarisce da solo, anche ascoltando Iglesias".
none_a
LILIANA SEGRE, 89 anni oggi.
none_a
“Io lo vedo così”
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Pisa, 21 settembre
none_a
Marina di Pisa
none_a
Calci
none_a
ASBUC Migliarino 21 settembre
none_a
Circolo Arci Filettole
none_a
San Giuliano Terme, 15 settembre
none_a
Cioccolato
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


di Bruno Pollacci
none_a
Parco di San Rossore, 14 settembre
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Pappiana
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Davide Ricca domenica 18 agosto 2019
Renzi come Salvini? La coscienza (sporca) della sinistra (pura)

18/8/2019 - 12:55

Renzi come Salvini? La coscienza (sporca) della sinistra (pura)

L’Espresso paragona Renzi a Salvini. Venderà molto, forse.


Una copertina li affianca utilizzando ovviamente le espressioni peggiori dei due volti attraverso un’operazione quasi lombrosiana. Un’operazione pessima che accarezza il pelo a quella sinistra che ha campato (anche bene) politicamente, e non solo, prima con l’antiberlusconismo e poi, dovendo trovare e cercare un nuovo nemico, con l’antirenzismo.

Una sinistra che ha chiamato alla resistenza democratica contro il referendum costituzionale che è stato paragonato ad un plebiscito che avrebbe portato all’autoritarismo e alla deriva istituzionale. Una sinistra che vince quando gli altri (quelli che secondo lei non sono puri e di sinistra come loro) perdono, che gode delle sconfitte altrui, che può crogiolarsi nella sua superiorità morale ed etica da opposizione dura e pura e un po’ radical perché il Governo è troppo difficile e compromettente per essere praticato. Se governi ti tocca sporcarti le mani, fare compromessi, scegliere, decidere, faticare.

La situazione ottimale? Salvini che governa e la sinistra vera che può fare opposizione, senza mai gridare al pericolo autoritarismo, alla deriva, all’uomo solo al comando che non rispetta le istituzioni (è molto più pericoloso Renzi per loro).
Attenzione, però. Perché per quella sinistra rende molto l’antirenzismo (come abbiamo visto molto di più dell’antisalvinismo).

Perché quei giornali, quei prodotti culturali. alla fine li comprano quelli di sinistra vera, pura, radical. Ecco che, finalmente, appena il fiorentino rialza la testa – già non si era candidato segretario al congresso e le vendite erano un po’ scese – ecco che finalmente lo si può di nuovo esporre al pubblico ludibrio.
E per perpetuare la narrazione cosa di meglio che accostarlo, con un fotomontaggio pessimo, a Salvini (proprio quello contro cui per primo ha avanzato l’idea della mozione di sfiducia, ma questo mica vale). Affossare Renzi per affossare l’alternativa a Salvini, non governare e poter continuare a fare un po’ di opposizione spiegando cosa fare senza mai assumersi la responsabilità di fare. Utilizzando ancora per un po’ l’antirenzismo che fa tanto cultura di sinistra – quella vera – così da provare a continuare a farla diventare mainstream.
Laddove non sono arrivate le inchieste, si è provato con l’arsenale culturale, ma come non è servito con Berlusconi (ma non serviva servisse, perché l’importante era sentirsi puri e giusti, e vendere), non servirà ora.

O meglio servirà a vendere, a (un termine che fa sempre figo) “produrre cultura di sinistra”. E che ci frega se poi governa Salvini: anzi ci frega perché se lo paragoniamo più spesso a Renzi, magari ci fa vendere pure lui.

Davide Ricca

Classe 1972, Presidente della Circoscrizione 8 di Torino. Dottore di ricerca in Scienze dell’Educazione. Esperto di politiche attive del lavoro. Cresciuto nell’associazionismo cattolico, ha iniziato la sua avventura politica nell’Asinello di Prodi di cui è stato Capogruppo in Consiglio Provinciale a Torino, ora nel PD. Democratico per vocazione, referendario e corsaro. Amante della libertà. Fondatore degli “Ateniesi”, vecchio cuore granata.






Fonte: Davide Ricca (Libertà Eguale)
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: