none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

. . . si perchè di bullismo se ne parla solo se succedono .....
Quasi tutti conoscono il detto "chi rompe paga ed i .....
. . . o a Migliarino martedì?
scusate sapete come è andata l'assemblea dei soci .....
Libri
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
Vecchiano, 28 febbraio
none_a
Circolo ARCI Migliarino
none_a
Soci Unicoop-UISP e Coop.Arh
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Per gli atleti pisani 19 medaglie
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Pisa Bocce
none_a
Se fossi nata albero sarei cresciuta molto, almeno spero,

invece sono corta e mingherlina e accrescere è un mistero.

Mi è stata tolta l'occasione .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
Le aree naturali protette
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
Governo Italiano
RENZI, CONTE HA FALLITO MA LASCIA CON STILE. NON SARÒ IN UN NUOVO GOVERNO

20/8/2019 - 23:14

RENZI, CONTE HA FALLITO MA LASCIA CON STILE. NON SARÒ IN UN NUOVO GOVERNO

Da ex premier a premier dimissionario, l'onore delle armi.

Matteo Renzi saluta la fine del governo gialloverde, ma riserva un riconoscimento a Giuseppe Conte: "Il suo governo ha fallito, ma lascia con stile" e poi rassicura i critici di ogni orizzonte politico: se nasce nuovo governo non ne farò parte.

Il senatore dem è stato il primo dai banchi dell'opposizione a Palazzo Madama a prendere atto della fine dell'esecutivo Conte e a replicare ai rinnovati slogan del ministro dell'Interno uscente, Matteo Salvini. 

Mesi 

"Dicevate - ha sottolineato Renzi - 'con questa opposizione governeremo trent'anni'. Avete governato non benissimo per 14 mesi. Noi abbiamo preso il Paese con un Pil al meno 2% e lo abbiamo lasciato al più 1,7, con la produzione industriale col segno positivo e con la pressione fiscale ridotta di 2 punti e siamo orgogliosi che abbiate evitato la procedura di infrazione grazie alla nostra legge sulla fatturazione elettronica".

Quindi,

"oggi sarebbe facile sorridere - ha rimarcato Renzi -, ma serve un surplus di responsabilità. Il governo populista ha fallito", perché "il populismo funziona molto bene in campagna elettorale, un po' meno bene quando si tratta di governare.

Siamo felici che l'esperienza populista finisca, daremo il nostro contributo perché a pagare la vostra sciagurata crisi non siano le famiglie e i consumatori". 

Papeete 

Secondo Renzi "non è un colpo di Stato formare un governo, è un colpo di sole aprire una crisi in questo momento. Questo è il Parlamento, non è il Papeete" e ancora rivolto a Salvini lo incalza: "Lei ha fatto un governo col 17% e non col 51% e questo governo ha fallito anche per sua responsabilità".

Ma c'è un punto che l'ex presidente del Consiglio dem intende evidenziare con decisione: "In questo paese si è creato un clima di odio, frutto anche del linguaggio della politica. Come fate a non essere sorpresi quando un ragazzo di colore non può entrare in una spiaggia del nord-est, pur avendo la carta di identità italiana? Queste sono scene che andavano bene nell'Alabama degli anni '50, non nell'Italia del 2020...". 

Vangelo

 E a Salvini: "Rispetto la sua fede ,che mi sento di condividere pur in modi totalmente diversi. Le chiedo allora di leggere il Vangelo, ovviamente secondo Matteo, quando dice 'avevo fame e mi avete nutrito, avevo sete e mi avete dissetato'. Se crede in quei valori, faccia sbarcare quelle persone ancora adesso ostaggio di una politica vergognosa".

 Futuro 

Al capo della Lega chiede poi di fare chiarezza sulla vicenda dei rapporti con la Russia: "Quereli Savoini, perché non può esistere una democrazia occidentale nella quale c'è il sospetto della più grande tangente mai richiesta da persone che collaboravano con lei", mentre ai 5stelle dice: "Non so se in nome della responsabilità voteremo in futuro lo stesso governo, sono certo che io non ne farò parte, in modo orgoglioso. Imparate sempre che dietro l'aggressione personale, dietro l'odio scatenato sui social ci sono a pagarne le conseguenze non gli avversari politici, ma le famiglie.

Eppure io sono qui a dire che, prima dei legittimi risentimenti e delle ripicche, viene l'interesse del paese".

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: