none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
vivi solo il presente dei tuoi interventi sulla VdS, .....
Quando io da buon soldatino ed iscritto al partito .....
Leggo ora di questa polemica su Bersani e dico la mia. .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Associazione culturale "Nati per scrivere"
none_a
Villa di Corliano, 4-10 ottobre
none_a
Corso di Scrittura Creativa
none_a
Pisa, 3 ottobre
none_a
Villa di Corliano, 4 ottobre
none_a
San Giuliano Terme
none_a
Molina di Quosa, 29 settembre
none_a
Molina di Quosa, 25 settembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
di Pierluigi Vezzosi
GRAZIE RENZI!
RENZI IL FUORICLASSE SENZA RIVALI.

28/8/2019 - 20:32

 GRAZIE RENZI
RENZI IL FUORICLASSE SENZA RIVALI.


Tutto quello che sta accadendo è opera del ragazzo di Rignano. (Renzi, Merkel e Hollande a Ventotene, dove venne "inventata" l'Europa)

So già che molti non saranno d’accordo, ma va reso un omaggio al fare politica di Matteo Renzi.

Pochi, forse nessuno, ha la sua capacità di smuovere le acque. Se oggi abbiamo visto i cortei delle varie delegazioni salire da Mattarella, e se nascerà un nuovo governo, lo si deve a lui.
Quanto detesti, e disprezzi 5 stelle, è noto a tutti.

Però fa politica e non il moralista.

Quando Salvini ha la stupidissima idea di mettere in crisi il governo di cui faceva parte, nel tentativo di andare di corsa a elezioni e di farsi dittatore, Matteo è il primo che vede lo spiraglio per capovolgere il tavolo. E, fra la sorpresa generale, lancia il grido: “Governo con i 5 stelle, fuori la Lega”.
Mugugni, proteste, ma alla fine la grande macchina della politica si muove proprio in quella direzione.
Salvini viene massacrato pubblicamente al Senato dallo stesso premier Conte che fa un lungo elenco delle sue porcherie. Comincia a scendere nei sondaggi.

Forse resterà in politica (non ha alcun lavoro, non sa fare niente, nemmeno l’elettricista), ma ormai è stato marchiato: è un mascalzone, un po’ troppo amico dei russi e un po’ troppo sbrigativo con le navi Ong (la procura di Agrigento sta per incriminarlo di nuovo).
Così si apre una fase nuova della politica italiana. Niente di esaltante, per carità. Però il Pd torna al governo, ma soprattutto smette di farsi novene al Nazareo e torna sulla scena politica. Lo spread scende a vista d’occhio.
Tutto questo nasce da Renzi, anche se a molti spiacerà ammetterlo. E si chiama fare politica. Tutto questo è stato mosso da un semplice senatore, che molti nel suo stesso partito detestano e che vorrebbero persino buttare fuori.
Forse solo perché è bravo, molto più bravo di loro, e si muove a velocità doppia rispetto a quella dei maggiorenti del partito.
Un solo consiglio per i vertici Pd: slegate Renzi e andate al cinema, anche al pomeriggio.

Cit.Giuseppe Turani


Fonte: Pierluigi Vezzosi
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




2/9/2019 - 20:22

AUTORE:
Osservatore 1

il sig. Rò
che l'unico Presidente del Consiglio Italiano eletto dal popolo è stato Benito Mussolini con un plebiscito e come mi raccontava mì pà al seggio elettorale erano disponibili due schede: una già votata e l'altra in bianco.
Chi sceglieva di votare liberamente prendeva la scheda in bianco da riempire e...lo riempivano subito di manganellate sode nel groppone; facendo salve le donne perchè non avevano diritto di voto.
Poi da De Gasperi, Fanfani, Andreotti, Berlusconi, Dini, Monti, Letta, Renzi, Gentiloni, Conte sono tutti stati eletti dalla maggioranza dei nostri rappresentanti in parlamento dopo esser stati incaricati dal Presidente della Repubblica per ricercarsi nei due rami del Parlamento una maggioranza: siamo in democrazia rappresentativa baby.

...poi il Primo Ministro Matteo Renzi aveva dato la possibilità come per i Sindaci di sapere la sera stessa del voto chi doveva governare per 5 anni, ma la maggioranza del popolo Italiano bocciò la riforma Boschi/Renzi approvata dal Parlamento e...

2/9/2019 - 18:03

AUTORE:
Ro'

Ancora una volta la politica italiana (o per meglio dire la "partitica") dimostra i suoi limiti e gli assurdi meccanismi che genera, facendo governare i non eletti. Ma tant'è, la colpa è sempre nostra, dei cittadini, che oltre sbattersi giornalmente con i problemi dei propri lavori e cercare di sopravvivere, dovrebbero pure far politica, o almeno, controllare che i politici facciano bene il loro lavoro. Mah, mah e poi ancora mah!