none_o


Bellissimo scritto il precedente, anche se (visione solo mia personale) ci vedo un po’ di politica nella penna.

C’è in paese uno scrittore, sì certo, politico anche lui, ma che insieme alla fede sinistra dà la mano destra al volontariato e insieme cuore e tempo e fatica e impegno:

Nedo Masoni.

Renzi ha fatto il furbo ma i furbi non fanno mai gli .....
Il saggio Andreotti diceva: “ Il potere logora chi .....
Sono contento che Renzi abbia fondato un nuovo partito. .....
Non mi sono mai sognato di voler attaccare personalmente .....
Intervista a Matteo Renzi
none_a
RICCARDO MAINI sempre Residente a MdA
none_a
di GIUSEPPE TURANI
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Vecchiano 5 Stelle
www.vecchianoa5stelle.it
none_a
Governo Conte
none_a
"Guarisce da solo, anche ascoltando Iglesias".
none_a
LILIANA SEGRE, 89 anni oggi.
none_a
“Io lo vedo così”
none_a
Associazione La Voce del Serchio
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Solidarietà
none_a
Pisa, 21 settembre
none_a
Marina di Pisa
none_a
Calci
none_a
ASBUC Migliarino 21 settembre
none_a
Circolo Arci Filettole
none_a
San Giuliano Terme, 15 settembre
none_a
Cioccolato
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • AD ACCOGLIERE GLI STUDENTI DELLE SCUOLE DI CALCI MOLTI SPAZI, AULE E GIARDINI RINNOVATI

      Suona la campanella

    Mancano tre giorni all’inizio della scuola e lunedì prossimo la campanella suonerà per i tanti alunni calcesani che potranno contare su aule, spazi comuni e giardini rinnovati e più sicuri...


di Bruno Pollacci
none_a
Parco di San Rossore, 14 settembre
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Pappiana
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
CERCHIAMO UN TRATTORISTA CON ESPERIENZA ALLA GUIDA DELLE PRINCIPALI MACCHINE AGRICOLE.
AZIENDA AGRICOLA TENUTA ISOLA

DISPONIBILITA' FULL TIME
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
di Renzo Moschini
none_a
none_o
Donne vere.

3/9/2019 - 16:41


Il racconto toccante pubblicato di recente a firma Lorenzo Tosa ben si inserisce nel clima politico-sociale che stiamo vivendo…ma non è da Voce del Serchio dove dovrebbero essere quelli che vivono il “comune” a far sentire voce e sentimenti.
Dopo la “questione Diciotti” Tosa si è completamente staccato dal M5S ed ora si sfoga contro la Lega, cercando una nuova casa.
Bellissimo scritto, anche se (visione solo mia personale) ci vedo un po’ di politica nella penna.

C’è in paese uno scrittore, sì, politico anche lui, che, insieme alla fede sinistra, dà la mano destra al volontariato e insieme cuore e tempo e fatica e impegno.
Nedo Masoni ha gestito e portato avanti lo SPI di Vecchiano, dove i pensionati vengono assistiti ed aiutati nelle pratiche maligne di INPS e finanze, ha portato nelle scuole e nei circoli la voce del ricordo dei caduti della guerra nazista, ha intrattenuto settimanalmente gli anziani nelle sale della Vasca Azzurra di Nodica offrendo loro giochi e compagnia.

La vera Politica fatta e non discussa!

Quando venne al Teatro del popolo di Migliarino a far vedere agli scolari  il film  “Il bambino con il pigiama a righe”, dopo la proiezione disse:
Non erano i ragazzi della quarta e quinta elementare della Pardi di Migliarino, non erano gli anziani del Sindacato pensionati SPI e nemmeno gli  organizzatori  del Circolo Arci di Migliarino e la cooperativa “Il Progresso”, per non parlare degli assessori del comune di Vecchiano che avrebbero dovuto ricordare le vittime della Shoa, ma i grandi assenti della gioventù locale, tutti pronti a far cortei ma non ad ascoltare i drammi del loro passato, disinteressati del loro presente se non, ha rimarcato il passionale Nedo in uno sfogo di rabbia, ad essere numerosi solo se c’è un bel fritto da mangiare!

Poi lesse un suo scritto:

Perché.

Perché è successo,

perché uomini del ventesimo secolo

non sono stati capaci di dire di no a progetti tanto folli,

perché non è stata rifiutata la disumanità,

ma com’è stato possibile pensare di avere il diritto

di togliere la libertà agli altri e proporsi come modello.

Perché è stato fatto tutto questo,

io sono stato partorito come te,

con lo stesso amore mi è stato dato un cuore non per odiare,

ma per amare, una testa per pensare e progettare positività,

occhi per non vedere l’orrore,

ma per essere stupito da tanta bellezza.

Una bocca per raccontare e regalare emozioni,

ho avuto una vita per dare altra vita,

sono nato per amare e per essere amato.

Avevo dentro la voglia delle cose belle,

lo spirito dell’allegria e della felicità,

sognavo un mondo giusto per tutti,

un mondo come un unico paese

dove si realizzassero le cose più ambiziose e belle.

Dove appartenere ad una razza diversa

ed avere un credo diverso non facessero distinzione,

e coloro sono stati capaci di distruggere tutti i miei sogni,

perché?

Sognavo la pace tra i popoli,

dove non ci fossero bambini tristi,

corpi mutilati, donne sole e uomini disperati,

ora sogno generazioni che riprendano i miei progetti,

generazioni nuove, prive di presunzioni e ricche di sentimenti,

che abbiano nella memoria l’orrore e la stupidità della guerra

e che la memoria faccia sì

che non si ripeta mai più nessun olocausto.

Ho riletto oggi un suo libricino: Stati d’animo di un giovane di ieri e ne copio un brevissimo racconto:

 

Donne vere.

Ho conosciuto donne che dicevano di non avere mai fame solo perché c’era poco da mangiare.
Ho conosciuto donne con dieci figli e tutte quante felici di regalargli il cuore.
Ho conosciuto donne malate ma se chiedevi -Come va? grazie a Dio bene - Ti rispondevano.

Ho conosciuto donne stanche ma sempre in piedi.
Ho sentito una mamma dire: bello il mio bambino… il suo bambino era cefalico.
Ho conosciuto donne picchiate dal proprio compagno e loro sempre più innamorate.
Ho saputo di una donna del Bangladesh che sorride, di una donna dell’Eritrea felice, di un’irachena che fa progetti, di una saharawi che sogna un domani, di una nigeriana innamorata della vita, di una che ha perso il figlio e ancora crede.
Ci sono state donne straordinarie ieri e ci sono donne meravigliose oggi, ci sono mamme, spose, figlie, sorelle, amiche e compagne, per fortuna, altrimenti, cosa saremmo noi uomini se non ci fossero le donne, non avremmo nemmeno di che sognare, il cuore sarebbe una stanza vuota, non avremmo passioni, non ci sarebbe né felicita né domani, non ci sarebbe poesia, sarebbero inutili le stelle e la luna, l’anima non regalerebbe sospiri se non ci fossero le donne...il mondo sarebbe senza sole senza baci e innamorarsi sarebbe impossibile, non vivremmo la cosa più emozionante e coinvolgente, la cosa più bella, quella che dà la vita.
Pensate un po' che mondo sarebbe senza coccole, tenerezze, o senza baci e...occhi belli da guardare.

Allora perché noi uomini non mettiamo via la superbia e mandiamo un grosso bacio a tutte le donne del mondo e diciamo loro:

Grazie di esserci!
Vi vogliamo tanto bene.
Auguri donne!

Se volete conoscere Nedo andate su questo giornale  digitando “Il bambino con il pigiama a righe” sul motore di ricerca in alto a sinistra.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: