none_o

Poche righe, molto concrete, che non lasciano spazio ad altre interpretazioni o strumentalizzazioni.
Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta all'olocausto e oggetto, nelle ultime settimane, di numerosi attacchi sul web, ha declinato in maniera netta la proposta, partita dal mondo del giornalismo e poi ripresa anche da diversi esponenti politici, di essere candidata al ruolo di Presidente della Repubblica. 

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
San Ranieri miraoloso.

Levato quer viziaccio .....
. . non al Carroccio
6000 sardine 200 scorfani 100 gallinelle e il caciucco .....
"Questo è il segnale che se tutti ci muoviamo, forse .....
Le squadre di Val Di Serchio
di Marlo Puccetti
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Enti di Promozione Sportiva
none_a
Val di Serchio
none_a
Val di Serchio
none_a
Cs campionato petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
di Renzo Moschini
L’AMBIENTE TORNA NELL’AGENDA POLITICA NAZIONALE

13/10/2019 - 11:29

L’AMBIENTE TORNA NELL’AGENDA POLITICA NAZIONALE


Come ci eravamo augurati l’ambiente torna nell’agenda politica nazionale.
Il governo ha approvato infatti il Decreto Clima, primo atto normativo che inaugura  il Green New Deal. Del merito si discuterà naturalmente ma finalmente lo si potrà fare sul piano nazionale.
Altrettanto importante è che anche Camera e Senato siano tornati a discutere d’ambiente nominando finalmente-in più d’una caso dopo anni di ritardo- i Presidenti di alcuni importanti parchi nazionali che avevano dovuto chiudere loro malgrado i  battenti.
Di questa ripresa di discussione vi è estrema urgenza perché i rischi ambientali crescono a vista d’occhio se persino un una nota area protetta della Sicilia si vuole attivare le trivelle per il petrolio.
Ora insomma anche le varie iniziative in corso nelle regioni e negli enti locali e a maggior ragione quelle che riguardano parchi e altre aree protette finalmente trovare momenti di raccordo e di collaborazione indispensabili per non disperdersi e perdere di efficacia.
Vale in particolare anche  per quel turismo cosiddetto leggero e poco impattante di cui si sta discutendo in molti parchi italiani e non solo toscani. Non gioverebbe a nessuno che territori anche contigui introducano modalità e criteri che ridurrebbero anche aree circoscritte a situazioni confuse e contraddittorie.
 

Fonte: Renzo Moschini
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: