none_o

 

 

 

 

 

Tentativo di risposta alla domanda di un mio ex alunno, leggendo gli articoli che più mi hanno colpito in questa settimana, ripensando ad alcune poesie che si studiano anche in terza media e immaginando un altro mondo possibile.

Purtroppo è così, l'Italia pare dividersi in furbi .....
Meno male che ci pensa la Regione, sui divieti alle .....
. . . un 3% di "imbechilli" c'erano già al tempo del .....
Enrico Rossi, giustamente, ha detto che oggi fara'un'ordinanza .....
Uno sguardo dal Serchio
none_a
di Giulia Baglini
none_a
Baragli: "Export quasi cancellato, serve liquidità ora o non ripartiremo"
none_a
Libri
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
La pesca nel lago
(1976)

Ugo:- Come è ita Dreino?

Drea:- Dai 'n occhiata,
con venti nasse .....
Ottima la raccolta degli stralci a Migliarino da parte di Geofor. Brava l'Amministrazione che ha sollecita il servizio precedendo la richiesta di numerosi .....
Incontrati per caso
di Valdo Mori
Concetto Lo Bello

15/10/2019 - 18:10

Un incontro di Valdo Mori che ha davvero lasciato il segno...:

 

 

Il lungomare di Ognina a Catania era come sempre molto vivace e rumoroso.

L'Hotel .di fronte ai grandi scogli di origine lavica aveva un grande parco con bar, ristorante e piscina.

In quella calda serata estiva c'era un movimento maggiore di persone che correvano, discutevano, parlavano di voti e di correnti.

L' animazione  era dovuta dalla importante riunione politica nella sala al secondo piano dell' albergo che l'On. Drago, famoso esponente della D.C. siciliana, aveva lì convocato.

Durante una pausa tra gli invitati che si bevevano un caffè o facevano una breve passeggiata, scorsi un personaggio famoso in disparte e silenzioso.

Era l'Onorevole Concetto Lo Bello. Eravamo nei primi anni '80.

Esitai prima di presentarmi.

Poi dissi porgendo la mano : "Permette ? Sono di Pisa e non potrò mai dimenticare il suo arbitraggio del 1968 in Pisa-Fiorentina ".

Era il primo derby dopo il ritorno del Pisa del Presidente Donati in serie A.

Sorrise e mi dette la mano. Anch'io sorrisi. E lui sapeva bene il perché.

La foto che lo ritraeva mentre si faceva allacciare la scarpa dal massaggiatore del Pisa, Armando Mazzotti, con la partita in corso aveva fatto il giro di molti giornali.

Imperterrito il "Principe dei fischietti italiani" seguiva con lo sguardo a distanza lo svolgersi dell'azione.

Ho trovato questa definizione dell'uomo-arbitro su Internet che condivido con piacere:
"Fisicamente molto prestante, severo e inflessibile con la sua faccia “da cinema”, con due baffetti autoritari, fu anche il primo arbitro in Italia a prendersi le luci della ribalta e a diventare anch'egli personaggio, a volte più dei soliti 22 giocatori, di una partita di calcio.

A lui si deve la scelta, diventata poi consuetudine, di entrare in campo camminando e non di corsa, quasi a voler rivendicare, sin dall’ inizio, il suo ruolo di giudice al di sopra di ogni sospetto che non fugge, ma anzi cammina a testa alta, dinanzi alle folle ululanti."

Si era impegnato molto promuovendo e curando molte iniziative politiche a favore della sua Regione e anche gli avversari politici hanno sempre riconosciuto il suo lavoro, la sua rettitudine ed il suo reale attaccamento alla sua città.

Nel Maggio del 1970 ebbi l'occasione di avere come compagno di crociera l' arbitro Marchioro di Padova che aveva arbitrato varie volte anche il Pisa S.C.

Io ero interessato e seguivo il mondo arbitrale avendo come collega di lavoro in Piaggio un promettente arbitro che rispondeva al nome di Giancarlo Redini di Uliveto Terme. 

I mondiali di calcio in Messico si avvicinavano ed io chiesi perché era stato designato Sbardella come fischietto italiano e non il molto più quotato Lo Bello.

Capii che il "Principe" di Siracusa era troppo autoritario e poco diplomatico e nella massima competizione calcistica mondiale era preferibile un carattere più tranquillo e meno appariscente.

Peccato !




    

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: