none_o

Poche righe, molto concrete, che non lasciano spazio ad altre interpretazioni o strumentalizzazioni.
Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta all'olocausto e oggetto, nelle ultime settimane, di numerosi attacchi sul web, ha declinato in maniera netta la proposta, partita dal mondo del giornalismo e poi ripresa anche da diversi esponenti politici, di essere candidata al ruolo di Presidente della Repubblica. 

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
San Ranieri miraoloso.

Levato quer viziaccio .....
. . non al Carroccio
6000 sardine 200 scorfani 100 gallinelle e il caciucco .....
"Questo è il segnale che se tutti ci muoviamo, forse .....
Le squadre di Val Di Serchio
di Marlo Puccetti
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Enti di Promozione Sportiva
none_a
Val di Serchio
none_a
Val di Serchio
none_a
Cs campionato petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
Vecchiano, 25 ottobre
Samia non torna a scuola
Lorenzo Del Zoppo intervista Sara Ficocelli

19/10/2019 - 15:22


Venerdì 25 ottobre ore 18:30 Lorenzo Del Zoppo intervista la giornalista Sara Ficocelli

Intervengono Sandro Petri e Piero Lomi

Letture a cura di Daniela Bertini - Associazione Il Gabbiano

 

Un incontro da non perdere presso la sala soci coop di Vecchiano, organizzato e promosso dall’associazione culturale La voce del Serchio.

 

Il vicesindaco Lorenzo Del Zoppo intervisterà Sara Ficocelli, autrice del libro Samia non torna a scuola.

Le letture di questo romanzo saranno affidate all’attrice Daniela Bertini dell’associazione Il Gabbiano.

 

Scuola, immigrazione, integrazione: di questo e di molto altro parla il romanzo di Sara Ficocelli, giornalista che per Repubblica si occupa da oltre dieci anni di sociale e attualità.

A due anni dal successo del primo romanzo, “La vita nascosta”, anch’esso pubblicato da MdS Editore, Ficocelli torna a raccontare la realtà dal punto di vista degli ultimi, con un occhio sempre affettuosamente rivolto agli adolescenti, stavolta concentrandosi su un mondo – quello dell’istruzione – quanto mai problematico e difficile da descrivere.  

 

Il libro racconta gli ultimi due mesi di scuola della seconda classe di un istituto tecnico superiore, intrecciando i pensieri e le emozioni di quattro protagonisti – due alunni e due insegnanti – che da questo scampolo di anno scolastico usciranno profondamente cambiati.

 

Teatro della piccola-grande rivoluzione la cittadina di Colle Nuovo, un non-luogo come tanti, dominato dalle logiche tipiche della provincia, e proprio per questo intriso di un profondo, malinconico romanticismo.

 

La post-fazione, firmata dal giornalista di Repubblica Carlo Ciavoni, esperto di Africa e immigrazione, contestualizza la storia all’interno del più ampio spettro dei romanzi sociali, mentre la prefazione del curatore editoriale Fabrizio Bartelloni, ideatore della collana “Cattive strade”, ricorda al lettore che quello che sta per intraprendere è soprattutto un viaggio nell’animo umano e di una delle sue ambizioni più rifuggite e agognate: il coraggio di cambiare.

 

Il romanzo ha già vinto molti premi letterari tra cui il Primo Premio Essere Donna Oggi, Pania e il primo premio Voci-Città di Roma.

 

L’autrice. Sara Ficocelli è nata a Pisa, vive a Roma, ma ama soprattutto viaggiare.

Ha scritto per Cosmopolitan, Donna moderna, Airone, Il Venerdì e dal 2007 collabora stabilmente con Repubblica.it.

Ha vinto il premio Paidoss e il premio Sodalitas per le sue inchieste su prostituzione minorile e discriminazione di genere in Italia.

Con MdS Editore ha pubblicato vari racconti e quindi il suo primo romanzo, La vita nascosta (2016), per cui ha ricevuto numerosi riconoscimenti, fra cui il secondo posto al premio “Alda Merini” e il premio della giuria popolare al concorso letterario “Città di Lugnano”.







    

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: