none_o

Poche righe, molto concrete, che non lasciano spazio ad altre interpretazioni o strumentalizzazioni.
Liliana Segre, la senatrice a vita sopravvissuta all'olocausto e oggetto, nelle ultime settimane, di numerosi attacchi sul web, ha declinato in maniera netta la proposta, partita dal mondo del giornalismo e poi ripresa anche da diversi esponenti politici, di essere candidata al ruolo di Presidente della Repubblica. 

Circolo ARCI Migliarino
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
PUBBLICA ASSISTENZA S.R. PISA
none_a
Pubblica Assistenza Migliarino
none_a
San Ranieri miraoloso.

Levato quer viziaccio .....
. . non al Carroccio
6000 sardine 200 scorfani 100 gallinelle e il caciucco .....
"Questo è il segnale che se tutti ci muoviamo, forse .....
Le squadre di Val Di Serchio
di Marlo Puccetti
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Cosa fare per evitare i fastidi causati dall'acaro autunnale
none_a
Enti di Promozione Sportiva
none_a
Val di Serchio
none_a
Val di Serchio
none_a
Cs campionato petanque
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
di Renzo Moschini
Le nuove competenze Stato, Regioni, Enti locali

19/10/2019 - 21:39

Le nuove competenze Stato, Regioni, Enti locali


Ci avviciniamo alle elezioni regionali anche in Toscana mentre stato, regioni ed enti locali hanno avviato un processo di riforma  istituzionale che dovrebbe  incidere notevolmente sul ‘governo del territorio’.
Il tutto ha preso le mosse dal ‘regionalismo differenziato’ di cui però e per fortuna si sta evitando però quella connotazione originaria che voleva accentuare una separazione stato-regione che tanti danno avrebbe procurato al paese.
Gli incontri di questi giorni tra i ministri Boccia e De Micheli con vari presidenti di regione Zaia, Bonaccini e Rossi hanno confermato questa importante ‘correzione’ di tiro.
Dopo la legge del 2001 che come è stato detto aveva ridotto il ‘governo del territorio poco più di un guscio vuoto, non raccordando di più e meglio centro e periferia ma separandolo ulteriormente non si sarebbe potuto più in alcun giustificare e avallare un simile scelta.
Cambiare rotta tuttavia non sarà nè semplice né tanto meno facile.
La materie su cui le regioni hanno chiesto un passaggio di competenze sono numerose e sono come per la Toscana un diecina e sulla specificità delle condizioni dovranno ‘essere sentiti’ anche gli enti locali ossia i comuni e non le province ormai KO.
Si parla specificamente anche di città e non solo in Italia. Su molte materia come è stato detto i confini istituzionali sono molto ‘fluidi’ e vari contratti  come ‘paesaggio’ e ‘fiumi’ ,ad esempio, condizionano a loro volta la pianificazione territoriale  specialmente oggi volta -come ha detto Enrico Rossi- al miglioramento ambientale. Insomma piani sovracomunali; pochi e sbilanciati a favore del centro.
Insomma si è aperta una fase non solo elettorale, nella quale le istituzioni, tutte e le forze politiche e il modo della cultura sono chiamate ad una prova dove non possono fallire di nuovo.
Renzo Moschini
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: