none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

E' una regola: due volte al mese, primo e terzo lunedì .....
A parte il fatto che appare assai singolare mandare .....
Ho letto che a San Giuliano gli sfalci e potature varie .....
Ieri sera, per evitare il semaforo che gestisce il .....
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
Dal mondo
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Con le “De Soda Sisters”
none_a
Presentazione libro-24 gennaio
none_a
Confcommercio
none_a
Molina di Quosa, 25 gennaio
none_a
Pisa, 24 gennaio
none_a
Pisa
none_a
Pontasserchio, 16 gennaio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Val di Serchio
di Marlo Puc
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Moschini
none_a
Gli Amici di Pisa esprimono mo
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Da Zero a Mille.
Pisa. Antica Repubblica marinara

6/11/2019 - 9:40

Pisa.
Antica Repubblica marinara. Gli echi di fasto e potenza sono giunti fino a noi. Il suo simbolo, la croce pomata, è conosciuto e rispettato in tutto il mondo.


Conquistata da Firenze, fu violata, distrutta, annichilita. Incendi, deportazioni, ruberie; oltre al patrimonio tangibile, scomparvero i documenti e le testimonianze. Scomparve la memoria.


Tanta fu la luce di Pisa fino al XV secolo, tanto il buio che oggi la distingue. 
Popolo senza memoria, senza storia e senza identità. 
Di quel passato glorioso restano piccole scintille nelle manifestazioni storiche. Pisa non è riuscita a dare corpo compiuto al suo passato, è orfana, brancola e si aggrappa a dicerie e leggende.


Dionigi di Alicarnasso, Ovidio, Catone, Virgilio, Claudiano, Al Zuhuri, Cassiodoro, Namaziano, san Basilio, san Gregorio Magno, Arrigo IV, Maria Comnena e molti altri parlarono di Pisa.
Parlarono di noi.


Cartaginesi, galli, insubri, gesati, musulmani, vichinghi tentarono invano di conquistarla.


Re goti, visigoti, franchi, alemanni, ma anche califfi, papi, imperatori d’oriente e d’occidente chiesero ausilio ed ebbero mercato con Pisa.  


Da Zero a Mille. Scopriamo insieme cosa avvenne, scopriamo l’essenza della storia di Pisa.

Fonte: Sergio Costanzo
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: