none_o

Ar Campo Sportivo (Partita accanita) 

 

 - Tonfani 'n pedata alla galetta!...

a me un me lo faresti sa!... pioppino.

Nato d'un cane, na fatto anco gambetta,…

lassa 'r pallone, rivogani un golino.

- O l'arbitro un lo vede?... fa trinchetta...…o mallegato, venduto, burattino...però ti becco doppo 'n bricichetta...ti sganghero, ti stronco, ti spicino...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
di Matteo Renzi: Sponsorizzato ⋅ Finanziato da .....
. . . . . . . . . . . un politico di razza . . . . .....
. . . . al di là di una decina scarsa di persone normali, .....
. . . mi ha telefonato or ora da Amsterdam, dicendomi .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
I giorni della paura, 13 dicembre
none_a
Cascina
none_a
Pisa, 13 dicembre
none_a
Pisa, 7 dicembre
none_a
Pappiana, 13 dicembre
none_a
Pisa, 4 dicembre
none_a
Giovedì 5 dicembre alle ore 21.00
none_a
di Stelya Biagiotti
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il punto di vista di Marlo Puccetti
none_a
Polisportiva Sangiulianese
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
Viareggio- Evento su Verde e Benessere Urbano 2 Progetto Partecipativo
“Tutti insieme per la pineta ed una Viareggio migliore”

12/11/2019 - 20:38

Venerdì 15, alle 15,00
Nella sala parrocchiale, S. Maria Assunta, in via della Gronda, 324 si svolgerà il secondo incontro pubblico di informazione e formazione del progetto partecipativo: “Tutti insieme per la pineta ed una Viareggio migliore”. 
Si parlerà di verde e benessere urbano. Bernardo di Chiaravalle, nel XII secolo, scriveva: «Troverai più nei boschi che nei libri. Gli alberi e le rocce t’insegneranno le cose che nessun maestro ti dirà». Così si è deciso di approfondire la conoscenza delle piante e del ruolo che svolgono in modo silenzioso e discreto nella nostra vita di tutti i giorni.
Durante l’incontro, i relatori illustreranno come le piante offrono bellezza, producono ossigeno, assorbono anidride carbonica, mitigano le ondate di calore e ospitano biodiversità. Un gran numero di forme di vita che con la loro presenza regolano i cicli che favoriscono la conservazione di un suolo fertile, acqua abbondante e di buona qualità, aria pulita, un clima stabile, contrastando siccità ed alluvioni.
Un bene immenso che è vitale imparare a gestire e tutelare creando collaborazione e sinergie tra amministrazioni, esperti del settore e cittadini.  Per evitare la disaffezione che oggigiorno si registra nei confronti degli alberi per il rischio di caduta dovuta generalmente a potature eseguite male e fuori periodo o a una scelta non idonea delle specie piantate.
Un patrimonio la cui esistenza non è scontata, soprattutto in condizione climatiche sempre più estreme con elevato inquinamento del suolo, dell’aria e dell’acqua, come è emerso dall’incontro del 9 novembre. Condizioni che indeboliscono le piante e ne accrescono la vulnerabilità ai parassiti sempre più numerosi perché importati anche da altre zone.

E’ il caso del Matsucoccus feytaudi (importato dalla costa atlantica, ha già ucciso 11.000 pini solo alla Lecciona) e del punteruolo rosso (Rhynchophorus ferrugineus) che sta falcidiando le palme di tutt’Italia. A ciò si aggiungono gli abbattimenti sempre più frequenti. 

Solo a Viareggio, fra il 2018 e il 2019 sono stati abbattuti 567 alberi (di cui solo 124 verranno sostituiti) senza considerare il verde privato.

Una vera emergenza che ha bisogno di nuove strategie di gestione e soprattutto di maggiore interazione tra Amministrazioni, Esperti e Cittadini.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: