none_o

 «Terremoti di intensità analoga a quella registrata nel Mugello, tra i 4 e 5 gradi della scala Richter, sono abbastanza frequenti nel nostro territorio e se ne contano una ventina nell’arco di un anno lungo tutta la Penisola. Sono definiti leggeri. Se, purtroppo, si verificano dei danni è perché gli edifici non sono stati costruiti in modo adeguato»...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
La forza della storia, la visione del futuro
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Delle persone come te mi piace l'entusiasmo, come .....
Mai dire mai.
Salvini, La Meloni, e Berlusconi .....
E chi lo vota sul Colle più alto di Roma ? Te ?
di Matteo Renzi: Sponsorizzato ⋅ Finanziato da .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
ALLE OFFICINE GARIBALDI DI VIA GIOBERTI
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
di Gualtiero Mirabella
DA PISA DELEGAZIONE ALLA DUE GIORNI DI CAMBIAMO!

20/11/2019 - 23:19

DA PISA DELEGAZIONE ALLA DUE GIORNI DI CAMBIAMO!

Il Referente del Comitato pisano di Cambiamo Gualtiero Mirabella parteciperà con una delegazione alla due giorni di CAMBIAMO, che si terrà a Genova sabato 23 e domenica 24.

“In pratica è il calcio di inizio della partita del cambiamento, che non è contro nessuno ma per qualcosa: per un centrodestra che sappia vincere le elezioni, ma anche convincere il giorno dopo, che sappia confrontarsi con l'urlo di dolore di un Paese arrabbiato ma che sappia proporre soluzioni e non solo urlare ai problemi".

Così Giovanni Toti presenta su Facebook il primo raduno nazionale di Cambiamo!, al padiglione Jean Nouvel della Fiera di Genova. Le parole chiave del raduno saranno responsabilità, cambiamento, innovazione, coraggio, etica e rispetto. La due giorni sarà aperta a tutti perché "Cambiamo non è il movimento di Giovanni Toti, non è il movimento di nessuno. E' anche il vostro movimento come l'Italia è anche il vostro Paese. Ci saranno ospiti presenti e altri che si collegheranno da altre parti d'Italia. Ci sarà qualche faccia nota e qualche altra che in molti non avranno mai visto. E sono quelle a cui teniamo di più perché è la ragione per cui è nato questo movimento: non siamo per la rottamazione generazionale ma per la meritocrazia, le mostrine vanno conquistate sul campo".

IL PROGRAMMA DI SABATO

- "Sabato mattina ci dedicheremo all'esperienza della nostra amministrazione regionale, alle proposte che vorremo fare per il futuro e ai piccoli esempi che abbiamo costruito in Liguria e che vorremo offrire alla politica nazionale", spiega Toti. Nel pomeriggio, invece, tocca a "Sulla rotta giusta. Cambiamo la politica", una ventina di tavoli tematici contemporanei "per affrontare i temi della nostra politica che troppo spesso sfuggono ai talk show televisivi". Anche in questo caso, sei macro temi: il cittadino e lo Stato; grandi emergenze; quale sviluppo sostenibile; lavoro e protezione sociale; formazione e cultura; noi e gli altri. "Una vera giornata di lavoro, con pochi fronzoli e le maniche della camicia arrotolate", sintetizza il governatore.

IL PROGRAMMA DI DOMENICA

- La parte più strettamente politica in mattinata con la presentazione del nuovo movimento da parte di Toti e di tutti gli amministratori che lo hanno seguito nel percorso di affrancamento da Forza Italia. "Sarà una bella palestra per lanciare un movimento che vuole iniziare a muoversi dal basso. E' il primo momento in cui tutti coloro che pensano che si possa lavorare a costruire un centrodestra unito, coeso e con tante idee possono portare il proprio contributo. Aspettiamo tanti amministratori locali da molte regioni d'Italia, a partire da quelli liguri, e tanti altri amici", conclude Toti. 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: