none_o

 «Terremoti di intensità analoga a quella registrata nel Mugello, tra i 4 e 5 gradi della scala Richter, sono abbastanza frequenti nel nostro territorio e se ne contano una ventina nell’arco di un anno lungo tutta la Penisola. Sono definiti leggeri. Se, purtroppo, si verificano dei danni è perché gli edifici non sono stati costruiti in modo adeguato»...

P.A. (sezione di Migliarino).
none_a
A.S.B.U.C. di Migliarino
none_a
Piazza Garibaldi-Vecchiano
none_a
Sezione Soci Coop Valdiserchio-Versilia
none_a
Delle persone come te mi piace l'entusiasmo, come .....
Mai dire mai.
Salvini, La Meloni, e Berlusconi .....
E chi lo vota sul Colle più alto di Roma ? Te ?
di Matteo Renzi: Sponsorizzato ⋅ Finanziato da .....
di Giuseppe Pierozzi
none_a
Racconto breve di: Giuseppe Pierozzi
none_a
RITROVATO A PISA L'ARON PIU' ANTICO DELLA TOSCANA
none_a
Libri ed altro.
none_a
Le squadre di Val di Serchio
none_a
ALLE OFFICINE GARIBALDI DI VIA GIOBERTI
none_a
SECONDA CATEGORIA.
none_a
Il CONI nazionale conferisce
none_a
Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce,
sdilenca un poco e gnagio s'archipatta.
È .....
Alla cassa di un supermercato una signora anziana sceglie un sacchetto di plastica per metterci i suoi acquisti.
La cassiera le rimprovera di non adeguarsi .....
none_o
I Sonetti di Dino del Baglini

3/12/2019 - 17:06

Riposo
 
 
                               Quando la sera ‘n corte mi ristoro
                        lo sguardo va a finì ne le pagliaia,
                        en là dove ci 'anta er grillo moro
                        e dove 'r cane ruffola e ci abbaia.
 
                             Dar Serchio sento fà a ranocchi 'r coro,
                             er cuccumio d'una civetta gaia
                             mentre la gente parla di lavoro,
                             la bodda lemme lemme vien su l'aia.
 
                              Vedo umidiccio luccicare un tetto,
                               e gatti cor su gnao… fanno all'amore
                        che pare lamentassi sia un bimbetto,
 
                               la luna ‘n fondo all'orto, ar cipressetto,
                              di fra le fronde manda 'r su chiarore,
                              mi dice: “ bona notte ” e … vado a letto.
 
                                                                                      Dino Baglini

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
 
 
  Ni  feci  un  piacè
 
                        Lui
Mé fatto un ber piacé, ci redi Dino!...
                        Io
…Ho   fatto nun menuto.
                               Lui
                         …già, ma te,
però a fallo io, a di poino
mi ci voleva… … ma ti vo' da bé!
 
E ‘nfatti si trattò di bicchierino,
io pensavo già fra me e me,
sarà vermutte, marsalla, sassolino?
…envece viense fòra cor fernè,
 
Lo buttai giù, cosi tutto dun fiato...
madonna santa!... Un mi ci fa pensà,
mi disse: - è bono? - bono? prelibato
 
e mi sentivo voglia d' aoncà,
quant' era meglio avello risputato,
ma gliero 'n casa d'artri... 'osa vé fà?.
                                                 Dino Baglini

 

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
 
 Ar Campo Sportivo
(Partita accanita)
 
 
- Tonfani 'n pedata alla galetta!...
a me un me lo faresti sa!... pioppino.
Nato d'un cane, na fatto anco gambetta,
… lassa 'r pallone, rivogani un golino.
 
- O l'arbitro un lo vede?... fa trinchetta...
…o mallegato,  venduto, burattino...
però ti becco doppo 'n bricichetta...
ti sganghero, ti stronco, ti spicino...
 
- Guarda laggiù che bella rovesciata...
…danni dreto..., 'osi, un lo fa scappà...
       'n su l'ala di di là che gliè spostata...
 
…bene... tira ner sette...dai si vor segnà...
           -Fiii...  o cosa fischia!... danni 'na pedata,
           -Maddio un cazzotto, e fannelo 'ngollà!
 
                                                              Dino Baglini

::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::::
 
  L' ingiustizia
 
 Gabbani :- Ma lassa perde, lassa perde Neri,
lo vedo, ti c'iaccori e ti scarmani,
ma è come fa la zuppa ner pagneri,
è come addirizzà le gambe a 'ani.
 
Neri :-  Lo so…ma vedessi davanti un brigadieri,
che ti fa stà 'mpalato e arzà le mani
e doppo circondà da 'arabbinieri…
un me la posso bé, caro Gabbani.
 
Rivoglio tutto, fucile e cartuccera
a  ristio di gioacci anco la vita.
Ma, abbi pazienza, è quella la maniera di fa…
 
Gabbani :- Ma dimmi cosa festi … e com'è ita!
Neri      :-    Gnente!… er portodarmi un l'avevo e l'altra sera
mi pizzionno drentro la bandita.
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: