none_o

Servono forse convegni interminabili, ospiti illustri e location spaziali per ottenere partecipazione e divertimento? Servono mezzi illimitati, spazi dedicati, progetti faraonici per riunire persone e Associazioni per un progetto comune di alto livello? Talvolta, come è successo questo sabato, basta un piccolo spazio ed una piccola occasione per ottenere risultati eccellenti e oltre ogni aspettativa. 

. . . . . . . . . . . . . per nascondere la strizza. .....
Salvini era al governo nel posto che voleva, si è .....
E' una regola: due volte al mese, primo e terzo lunedì .....
A parte il fatto che appare assai singolare mandare .....
Abbracci e baci, il contesto emotivo influenza la gestualità sociale
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso
di Valdo Mori
none_a
Dal mondo
none_a
FIAB Pisa
none_a
Con le “De Soda Sisters”
none_a
Presentazione libro-24 gennaio
none_a
Confcommercio
none_a
Molina di Quosa, 25 gennaio
none_a
Pisa, 24 gennaio
none_a
Pisa
none_a
Pontasserchio, 16 gennaio
none_a
CSI -Centro Sportivo Italiano
none_a
Le squadre di ValdiSerchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Le squadre di Val di Serchio
di Marlo Puc
none_a
Nella notte fredda e bianca
la Befana un poco arranca
urge ormai di farsi l'anca
e per questo sembra stanca.

Befanotto suo marito
è davvero inviperito
dice: .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Moschini
none_a
Gli Amici di Pisa esprimono mo
none_a
di Renzo Moschini
none_a
Città di Pisa
Più auto e meno bici: la destra non smentisce le proprie visioni retrograde

10/12/2019 - 16:37

Più auto e meno bici: la destra non smentisce le proprie visioni retrograde


Se c'è una cosa che abbiamo capito in questo anno e mezzo è che chi governa la città non crede che ci sia il cambiamento climatico o, comunque, non gli interessa affrontarlo. Non solo lo hanno dichiarato in consiglio comunale per bocca dell’Assessore Bedini, ma ogni occasione è buona per incentivare l’uso dell’auto privata. E naturalmente, ora che siamo vicini a Natale, vogliono confermare la sosta gratuita, incentivando il ricorso alla macchina con l’idea (sbagliata) di sostenere il commercio in occasione delle feste.

Purtroppo ce lo aspettavamo: temevamo che nemmeno i dati sull'inquinamento dell’aria, che d’inverno raggiungono i valori peggiori, avrebbero allarmato questa giunta, la quale evidentemente non è interessata nemmeno alla tutela della salute dei cittadini.

Come se non bastasse, oltre ad incentivare l’auto privata, hanno deciso di togliere le rastrelliere per le bici da Borgo, spostandole nei vicoli vicini per questione di “decoro”. Come se fossero le biciclette e non le auto a devastare le nostre città.

Queste misure, tra l'altro, sono del tutto dannose anche al commercio: già oggi di posti liberi nei parcheggi non se ne trovano, anche se sono a pagamento. Il risultato di questa scelta non sarà quindi di dare possibilità a più persone di raggiungere il centro, ma di ingolfare ancora di più il traffico. Se si voleva davvero centrare questo obiettivo si potevano rendere gratuiti, e potenziare, i collegamenti con bus e navette tra i parcheggi scambiatori e il centro.

No, il messaggio è un altro e chiaro: ognuno è libero di fare come gli pare, inquinare quanto gli pare, mettere a repentaglio la sicurezza degli altri quanto gli pare (è noto che il traffico automobilistico è tra le principali cause di patologie e di incidenti anche mortali nelle città!).

La nuova Pisa si conferma fuori dalla storia, isolata dall’Europa, inquinata e pericolosa. Un anno di intense manifestazioni che chiedono di uscire dall'economia dei combustibili fossili, i dati sui danni alla salute causati dall'inquinamento dell'aria usciti recentemente sui giornali, non scalfiscono convinzioni granitiche. A fronte di questo la mozione sull'emergenza climatica approvata in consiglio comunale all’unanimità, risulta solo triste ipocrisia.


Ci chiediamo, ad esempio, cosa mai potrà scrivere questa amministrazione nel nuovo Piano Urbano per la Mobilità Sostenibile, quando nel Bilancio previsionale programma soprattutto parcheggi.Serve un cambio drastico di rotta, per il pianeta e per la qualità della vita dei cittadini, ma nel frattempo siamo costretti a chiederci se dovremo cominciare a procurarci le mascherine per girare in città.

 

Diritti in comune: Una città in comune, Rifondazione Comunista, Pisa Possibile





Fonte: Tiziana Nadalutti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: