none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
di Umberto Mosso
none_a
di Riccardo Maini (vedi risposta al sig. Bertelli)
none_a
Comunicato congiunto FdI, Lega, FI.
none_a
“Interrogazione del consigliere provinciale Roberto Sbragia”
none_a
Ripafratta, 25 maggio
none_a
di Fabiano Corsini
none_a
Prato
none_a
Dal 17 al 19 Maggio ore 10.00 - 20.00
none_a
Forum Innovazione di Italia Economy" II EDIZIONE
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Maggioranza di San Giuliano Terme
Bando Geofor: Aperta l'offerta per il servizio di raccolta rifiuti.
Un fallimento, il CdA deve dimettersi

14/12/2019 - 10:30

*BANDO GEOFOR: APERTA L'OFFERTA PER IL SERVIZIO DI RACCOLTA DEI RIFIUTI*

*LA MAGGIORANZA SANGIULIANESE: UN FALLIMENTO SU TUTTA LA LINEA, IL CDA DEVE DIMETTERSI*

Oggi 13 dicembre è stata aperta l'unica offerta pervenuta a Geofor per il servizio di raccolta rifiuti porta a porta nei comuni di San Giuliano Terme, Vecchiano, Calci, Vicopisano, Pisa e Cascina.

Unica offerta presentata dall'associazione temporanea di imprese ATI ed Ecotrasporti, che propone nuovamente il contratto Multiservizi invece del contratto FISE.

Ed è proprio dal comune termale, dove la maggioranza ha dato battaglia a Geofor affinché fossero garantiti parità di salario a parità di mansione al fine di garantire una adeguata retribuzione ed efficentare il servizio, che si alza nuovamente la protesta.


I rappresentanti del PD, Sinistra Unita, San Giuliano Futura e Democratici Riformisti Insieme intervengono:

"Geofor ha fallito su tutta la linea. Il CDA deve dimettersi."

 

Lapidari i partiti sangiulianesi: "Sono stati traditi gli impegni presi dal presidente Fortini con gli operatori, la prefettura e le amministrazioni comunali.

Geofor fa economie sulla pelle dei lavoratori con un adeguamento dei contratti al ribasso, aumenta la Tari ai cittadini, non migliora il servizio. L'azienda è andata nella direzione opposta alle nostre richieste."

La notizia di oggi conferma i dubbi e le contestazioni fatte dai partiti sangiulianesi nei mesi scorsi a Geofor, quando anche gli scioperi dei lavoratori ed i disservizi sono stati molteplici.

 

"Crediamo sia l'epilogo di un modello di gestione nella raccolta dei rifiuti che non funziona" concludono i rappresentanti della maggioranza "il modello impostato con la legge regionale va cambiato.

I gestori unici non sono mai partiti, le società di gestione non rispettano i mandati politici e ci rimettono lavoratori e cittadini.

La Regione deve mettere mano alla questione rifiuti con una revisione della legge affinché siano garantiti i diritti dei lavoratori, ci sia una gestione efficiente del ciclo e siano premiati maggiormente i comuni virtuosi che hanno alte percentuali di raccolta differenziata.
Siamo a pochi giorni dall'approvazione del bilancio di previsione 2020, le delibere sulla Tari ci saranno solamente per il rispetto delle norme e per non bloccare l'attività dell'amministrazione.

Congeleremo la determinazione delle tariffe in attesa di chiarire la questione Geofor.
La nostra battaglia continua."

   
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri