none_o

Correva l’anno 1867 quando Henry Nestlè comunicò alla stampa di aver salvato la vita ad un bambino prematuro la cui madre non poteva allattarlo perché gravemente malata. Disse di averlo nutrito con un prodotto costituito da “latte svizzero intero con l’aggiunta di cereali cotti al forno con un procedimento speciale di mia invenzione”. Era nata la famosa farina lattea che procurò al signor Nestlè ingenti guadagni....

. . . non aveva paura di gnente e di nessuno.
Gni .....
. . . . . . . . . . . . . . . una più der diavolo. .....
. . . una cosa alla volta, poche e chiare. Toglieremo .....
In parlamento siedono gli eletti dai cittadini, candidati .....
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
“Troppi errori e burocrazia nella manutenzione, serve cambio radicale”
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Migliarino e le sue meraviglie.
Ibis e gru tris!

8/1/2020 - 8:02



Ieri è stata una giornata di incredibili incontri.
Non finiscono mai di stupire le visite che le grandi gru fanno nei campi di Fugata con branchi anche di oltre venti esemplari come nello scorso mese di dicembre, poi partiti dopo quella notte di tempesta,  e con il trio di amiche che sono apparse in mattinata, abbastanza vicine da essere fotografate “abbastanza” bene.
Il loro incontro è stato al rientro di una velocissima corsa al mare dopo la chiamata di un amico pescatore che aveva visto un uccello “strano”.
Un meraviglioso ibis sacro si è lasciato fotografare insieme ad un airone cenerino e una decina di garzette.
Una meraviglia di  portamento, eleganza, esotismo e la mancanza di colori, dato che le tre specie erano bianche, bianche e nere e grigie, non diminuiva la gioia di essere lì, in quel preciso momento.

 

Noi abitiamo in MigliarinGEO!

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




18/1/2020 - 16:20

AUTORE:
bat 21

foto bellissime complimenti

9/1/2020 - 9:16

AUTORE:
Goffredo

Chichibio caro non mi riferivo al numero delle zampe...(vedi riferimento novella Boccaccio)ma alla forma e al colore del becco del piumaggio ecc....asta la vista!

8/1/2020 - 20:11

AUTORE:
chichibio

strano...le gru con due zampe non si erano mai viste

8/1/2020 - 19:44

AUTORE:
Goffredo

Non c'è che dire...piccoli e grandi particolari differenti...una vera goduria!