none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . si fanno proposte al contrario?
Velocizzare .....
Ma se il Serchio facesse una piena seria con tutto .....
E' APPENA USCITO IL SOLE
SIAMO IN DIVERSI CHE PARLIAMO .....
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Il tempo è galantuomo
MA CHE E’ SUCCESSO SEI CAMBIATO, NON SEI PIU’ LA STESSA COSA?

19/1/2020 - 23:21


 
MA CHE E’ SUCCESSO SEI CAMBIATO, NON SEI PIU’ LA STESSA COSA?
Il tempo è galantuomo, ma è anche vero che col tempo i galantuomini spesso rimbambiscono.
Ho sentito Landini dichiarare entusiasta “è la prima volta nella storia che si danno soldi ai lavoratori con un provvedimento del governo”. Che faccia di bronzo, parlava dell’integrazione agli stipendi derivante dall’abbattimento di parte del cuneo fiscale che il governo ha deciso di erogare sotto forma di integrazione agli 80 euro di Renzi.

Allora dissero che era una misura elettoralistica, un “bonus” che non sarebbe stato replicato, una elemosina. In realtà quella fu davvero la prima volta di un consistente spostamento di reddito verso le fasce più basse, oltre 10 milioni di persone che saliranno di altri 6 milioni e con un ulteriore aumento di denaro.
I soliti illustri professori scrissero che la modalità era sbagliata, che la corresponsione si sarebbe dovuta fare attraverso una manovra fiscale ma, si sa, quell’incapace di Renzi non era in grado di capire.
Oggi hanno scoperto che è più rapido erogare il nuovo importo in aggiunta agli 80 euro, utilizzando lo stesso meccanismo del governo Renzi. Oggi va bene, prima perfino l’opposizione interna al PD sottovalutò quella misura, definendola “inessenziale”, anche perché non concordata coi sindacati.
Sarà che i sindacati ci sformarono perché non c’era mai stato un aumento così alto in nessun rinnovo contrattuale della storia.
Con questa misura cade, dopo tanti altri negli ultimi mesi, un altro pilastro dell’antirenzismo tafazziano.
Volendo pensare solo agli ultimi giorni, tra la resa sulla prescrizione e l’aumento degli 80 euro, qualcuno nel PD e a sinistra dovrebbe interrogarsi sugli errori fatti contro il governo Renzi.


Il 1 febbraio Italia Viva presenta il piano “Shock” di 120 miliardi per riavviare la crescita. Avranno il coraggio di bloccarla?

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: