none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . si fanno proposte al contrario?
Velocizzare .....
Ma se il Serchio facesse una piena seria con tutto .....
E' APPENA USCITO IL SOLE
SIAMO IN DIVERSI CHE PARLIAMO .....
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
di Bruno Pollacci
I CENTO ANNI DI FELLINI

20/1/2020 - 8:36


I CENTO ANNI DI FELLINI

Oggi è il 20 Gennaio ed in questo giorno, nel 1920, a Rimini, nasceva il grande regista Federico Fellini, per cui è il Centenario della nascita

Oltre che regista, Fellini fu anche attore, sceneggiatore, scrittore e fumettista. La passione per il Cinema iniziò presto, ma intanto, manifestando da subito talento per il disegno, gli furono pubblicati disegni e vignette umoristiche sulla “Domenica del Corriere” ed altre riviste. Dopo la maturità classica, nel 1938, si trasferì a Roma, iniziò la sua attività di giornalista e scrisse scenette per la radio e per il comico Macario. Iniziò presto a scrivere anche battute per gli spettacoli dal vivo di Aldo Fabrizi ed iniziò a scrivere copioni ed a collaborare a vari film. Dal 1941 iniziò a lavorare per la Radio (EIAR) scrivendo moltissimi copioni tra riviste radiofoniche e “radioscene”.

Proprio durante una di queste “commedie radiofoniche” conosce Giulietta Masina (attrice di rivista che ha una parte in queste commedie), che poi diventerà la compagna inseparabile della sua vita. Nel 1945 conobbe Roberto Rossellini che gli offrì di collaborazione alla sceneggiatura di "Roma, città aperta". Sempre con Roberto Rossellini ebbe la sua prima collaborazione sul set, dietro la macchina da presa e la sua prima esperienza come attore.

Esordirà come regista nel 1950, dirigendo, insieme ad Alberto Lattuada, il fil “Luci Del Varietà” che ebbe consensi di critica ma grande insuccesso economico. L'esordio come regista assoluto lo visse due anni dopo con il film “Lo Sceicco Bianco”, con Alberto Sordi, che ebbe grande insuccesso, sia di critica che economico. Il successo arriverà nel 1953 con il film “I Vitelloni” che vinse il “Leone d'Argento” alla Mostra del Cinema a Venezia. Il grande successo internazionale arrivò con il film “La Strada”, nel quale fu protagonista anche la sua compagna, Giulietta Masina, e da quel momento Fellini venne riconosciuto in tutto il mondo, affermandosi sempre più come uno tra i più visionari, poetici, sensibili ed innovatori registi di tutto il '900. Vinse un primo Premio Oscar per il miglior film straniero nel 1956 (il secondo lo vinse nel 1957 con "Le notti di Cabiria" e un terzo nel 1963 con "Otto e mezzo"). Moltissimi i film ormai mitici, che sono ancor oggi fonte d'ispirazione e punti di riferimento per il cinema mondiale e possiamo ricordare: "Le notti di Cabiria", "La dolce vita". "Otto e mezzo", "Giulietta degli spiriti", "Fellini-Satyricon ", "Roma", "Amarcord", film che gli fece guadagnare il quarto Oscar, e poi "Il Casanova di Federico Fellini", "Prova d'orchestra", "La città delle donne", "E la nave va!", "Ginger e Fred", ed il suo ultimo film, "La voce della Luna". Innumerevoli sono i grandi premi ricevuti a livello internazionale e nel 1993 l'Academy of Motion Picture Arts and Sciences gli conferisce l'Oscar onorario "in riconoscimento dei suoi meriti cinematografici che hanno entusiasmato e allietato il pubblico mondiale".

 Morì nello stesso anno, il 31 Ottobre, a Roma, per complicazioni in relazione ad un ictus (il giorno prima aveva festeggiato i 50 anni di matrimonio con Giulietta Masina). Questa mia opera realizzata a carboncino è in suo omaggio e memoria..











Fonte: Bruno Pollacci Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: