none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
. . . storia non la cambio di certo io.
La prima .....
. . . non si cambia a piacimento.
Poi vedi Mattarella .....
. . . che un disegnino ti serve un corso di lettura/ .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
San Giuliano Terme
Visite e passeggiate in Valdiserchio: ecco "Le Vie del Confine" 2020

23/1/2020 - 16:19


Presentato il programma delle visite al territorio di confine tra Pisa e Lucca promosso dall'associazione Salviamo La Rocca di Ripafratta

L'associazione Salviamo La Rocca ha presentato l'edizione 2020 del ciclo di visite, passeggiate ed escursioni " Le vie del confine": sette iniziative da febbraio a novembre per far conoscere il confine pisano-lucchese in Valdiserchio.

Un luogo di castelli e torri, un luogo di scontri durante il medioevo, ma anche di bellezze paesaggistiche, di storie e leggende, e di opere d'ingegno umane. 

Giunto alla terza edizione, il cartellone si estende per la prima volta all'intero anno.

Il programma completo è visibile sul sito www.salviamolarocca.it/leviedelconfine

Dalla Torre Segata, alla Rocca e al Borgo di Ripafratta, al Fosso del Mulino, al canale Ozzeri, al Castello di Vecchiano a quello di Nozzano. Senza dimenticare la tradizionale Festa della Rocca, in arrivo il 6-7 giugno a Ripafratta.

Non solo un modo per riscoprire monumenti, angoli, tesori nascosti, storie e leggende, ma anche un vero progetto di valorizzazione del territorio.

Significativa la collaborazione con altre associazioni, dalla Polisportiva Sangiulianese al Gruppo Archeologico Vecchianese, all'associazione "Il Castello" di Nozzano, partner - questi ultimi due - nel progetto "Fortezze di confine Pisa-Lucca". 

Anche nel 2020 le iniziative non avranno un costo fisso.

Se i partecipanti vorranno, potranno lasciare un'offerta libera all'associazione, secondo le proprie possibilità e sensibilità: le offerte raccolte serviranno a portare avanti i progetti di valorizzazione del territorio intrapresi da Salviamo La Rocca.

I posti sono limitati, quindi è richiesta la prenotazione preventiva: per informazioni e prenotazioni si può scrivere all'indirizzo visite@salviamolarocca.it o inviare un whatsapp al 3398358584.

I dettagli (orari, luogo di ritrovo, durata ecc.) delle varie iniziative saranno resi noti progressivamente, mano a mano che ci si avvicina all'evento.

Associazione "Salviamo La Rocca aps"

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri