none_o

Tornano i concerti Musikarte del Festival Musicale Internazionale Fanny Mendelssohn. Uno straordinario viaggio musicale, iniziato sette anni fa, un appuntamento ormai classico atteso con trepidazione da moltissimi appassionati. Artisti provenienti da 20 nazioni di tutto il mondo hanno portato la loro musica e il loro talento nelle dimore storiche del Lungomonte pisano, veri gioielli del nostro territorio, nei palazzi, nei teatri, nei musei della provincia di Pisa.

Invito alla partecipazione gratuita
none_a
ASBUC di:Vecchiano-Filettole-Nodica-Avane
none_a
La Redazione
none_a
Vecchiano
none_a
Non sta a me risolvere il caso, ci sono persone preposte. .....
Evisto? noi ci siamo chetati e te sei rimasto con il .....
Caro sig. Gio' la facevo migliore. E invece è solo .....
Hai ragione, sono un bischero a confondermi ancora .....
IDV Toscana
none_a
di David Barontini portavoce M5S di Cascina
none_a
Il nostro é un ordinamento garantista non giustizialista
none_a
“Magari che ci metta lo zampino il coronavirus…”
none_a
Umberto Mosso‎ #SEMPREAVANTI Pistoia e provincia.
none_a
di Renzo Moschini, ex parlamentare
none_a
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
none_a
Calci
none_a
Il sito degli "ARTISTI PISANI SCOMPARSI" per una significativa memoria culturale
none_a
Come Steve McCurry e l'afghana dagli occhi verdi nel 2002
none_a
Torna il 16 febbraio l’anteprima del Consorzio Vino Chianti e del Consorzio Tutela Morellino di Scansano
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Soci Unicoop-UISP e Coop.Arh
none_a
Pisa, 1 marzo
none_a
Pontasserchio, 16 dicembre
none_a
Pontasserchio 22-23 febbraio
none_a
Pisa, 22 febbraio
none_a
L'Associazione il retone-presenta
none_a
Molina di Quosa, 16 febbraio
none_a
Ernesto va alla guerra
none_a
Il pettirosso è in procinto di partire
mentre la mimosa comincia a fiorire.
Esitano i narcisi dal color del sole
più audaci si mostrano le odorose .....
Buongiorno, abito in Via Paganini a Colignola, quotidianamente percorro le strade bianche nelle vicinanze fino ad arrivare ad Asciano, lungo i condotti. .....
di Renzo Moschini
none_a
Riserva del Chiarone
none_a
SR-domenica 26 gennaio
none_a
di Ferdinando Uliano segretario nazionale FIM-CISL
Piaggio: dopo 10 anni, torna il contratto aziendale.

23/1/2020 - 20:26

Piaggio: dopo 10 anni, torna il contratto aziendale. Benefici economici e normativi con il nuovo premio di risultato. Nel 1° accordo di Gruppo molte le novità contrattuali, dalle relazioni industriali partecipative, con i vertici e dal basso, dalla stabilizzazione dei contratti alla lotta contro le molestie sessuali.
 
Abbiamo ottenuto un importante e positivo risultato – dichiara Ferdinando Uliano, segretario nazionale Fim-Cisl – dopo oltre 10 anni portiamo il contratto aziendale agli oltre 3.000 lavoratori del Gruppo Piaggio. E’ il primo contratto aziendale di Gruppo dell’era Colannino, rivolto a tutti gli stabilimenti italiani di Piaggio, Aprilia e Moto Guzzi. Una trattativa molto difficile durata oltre due anni che ha dovuto fare i conti con la situazione di crisi che colpisce ancora i lavoratori con cassa integrazione, contratti di solidarietà e uscite incentivate di personale e con la contrarietà iniziale della direzione di fare l’accordo di gruppo. 
 
Con il primo accordo storico di Gruppo abbiamo puntato a portare con il premio di risultato benefici economici al netto in busta paga. Se il vecchio premio di fatto dava al lavoratore una cifra annua netta media di 760 €, il nuovo partirà, per effetto di aumenti, una tantum e detassazione, da un netto per il primo anno di 1.402 euro, per il secondo di 1.373 e per il terzo di 1.520. Il valore massimo del premio, se raggiunto, potrà portare ad un beneficio economico netto di 2.451 (3.000 lordi).
Dopo il voto di approvazione dei lavoratori, nel mese di aprile verranno erogati circa 400 euro, tra una tantum (360 euro) e differenza su anticipo primi due mesi (circa 40€). Il primo anno l’anticipo mensile sul premio sarà di 120€, il 2° anno di 140€, il 3° anno di 155€. Il premio variabile di 3.000 euro viene misurato su tre indicatori: redditività, produttività e qualità.
 
Con questo accordo entro il 31.12.2021 verranno stabilizzati con contratto a tempo indeterminato tutti i contratti part-time verticali che da oltre 10 anni erano presenti in azienda. Abbiamo poi rafforzato in azienda il diritto di precedenza all’assunzione a tempo indeterminato prevista dal CCNL, dei lavoratori a termine e in somministrazione che hanno prestato la loro attività in azienda. 
 
E’ il primo accordo in Italia che costituisce il comitato consultivo di partecipazione, coinvolgendo tutte le unità produttive e i vertici aziendali, dove una delegazione sindacale e della direzione si confronteranno sulle scelte strategiche industriali del Gruppo. La partecipazione dal basso, invece, vedrà compiti e ruoli nuovi delle Rsu nelle commissioni istituite in tutti gli stabilimenti sui temi della salute e sicurezza, pari opportunità, sull’organizzazione del lavoro, formazione professionale e welfare. 
 
Per prevenire e contrastare il fenomeno delle molestie sessuali, è stato sottoscritto un apposito protocollo di impegno congiunto che agisce su vari fronti, da quello culturale con azioni formative e informative, a quello di tutela delle persone vittime degli abusi, a quello sanzionatorio di contrasto ai comportamenti molesti. 
 
L’accordo prevede, poi, una serie di miglioramenti sulla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro. I permessi di recupero vengono portati da 6 a 8 ore, la flessibilità d’ingresso per gli impiegati di 1 ora e 15 minuti, viene prevista in 15 minuti per i part-time e  sperimentata in alcune aree operaie non collegate alla produzione. Le commissioni aziendali verificheranno, poi, la possibilità di sperimentare lo smart working e viene rafforzata la concessione di part-time orizzontale. E’ stato inoltre previsto una formazione specifica e-learning e iniziative volte a per favorire il rientro delle lavoratrici dai congedi di maternità.
Abbiamo ottenuto un positivo accordo, respingendo anche alcune richieste aziendali che non condividevamo come l’introduzione di ulteriore flessibilità negli orari plurisettimanali o peggioramenti sul tema della presenza per la partecipazione ai premi aziendali.
 
Illustreremo l’accordo ai lavoratori nelle assemblee che si svolgeranno nelle prime settimane di febbraio, per poi procedere all’approvazione dello stesso con il voto in tutti gli stabilimenti del Gruppo.
 
Pontedera, 23 gennaio 2020 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: