none_o

 
 
 

Una conversazione con il filosofo Sebastiano Maffettone riscritta in forma di lettera. Il Coronavirus ha aumentato la consapevolezza della nostra fragilità. L’idea della vulnerabilità e della morte dell’intera umanità è distruttiva, ma può farci recuperare l’idea che siamo esseri umani che appartengono alla stessa specie.

COMUNICATO STAMPA FORUM TOSCANO
REGIONE TOSCANA. .....
Mettetevela la mascherina, magari esteticamente ci .....
Il negazionismo di alcuni politici è assimilabile .....
. . . . . . . . . . . . . per interesse fazioso o .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Pontasserchio, 26 febbraio
“1+1”
coproduzione italo-iraniana sul tema dei confini

24/2/2020 - 12:39

TeatRO ROssini: mercoledì 26 febbraio “1+1”, pluripremiata coproduzione italo-iraniana che affronta il tema dei “confini”.

Le Compagnie “Società della Civetta” e “Nano & Aroosak” insieme per narrare la storia di due uomini che si dividono una terra per poi scoprire, nel contrasto della vita quotidiana, di essere complementari e non poter far a meno uno dell’altro.

PONTASSERCHIO (PI), 24 febbraio 2020 

Eccezionalmente di mercoledì, il Teatro Rossini ospita, il 26 febbraio alle ore 21, uno spettacolo per tutte le età, premiato in numerosi festival internazionali.

Si tratta di “1+1”, una coproduzione tra Italia e Iran nata dalla collaborazione de “La Società della Civetta” con “Nano & Aroosak”, compagnia di teatro con base a Isfahan, con il supporto del Dramatic Art Center di Tehran e Istituto Ordibehesht di Isfahan. 

Due uomini che arrivano da lontano, da due mondi differenti, si ritrovano nello stesso punto ognuno con la propria valigia.

Ognuno con un proprio passato, si ritrovano in una nuova terra. La stessa terra.

Dopo un aspro combattimento, i due uomini decidono di dividere quella terra a metà e di prendere possesso del proprio pezzo marcando i confini.

Nel mezzo una striscia li divide e nello stesso tempo li protegge. Aprendo la valigia i due uomini trovano pezzi della loro storia, frammenti della loro vita passata. I due uomini costruiscono il proprio mondo nella nuova terra, la loro nuova vita. Due mondi vicini/lontani. Un muro invisibile li separa. Non hanno altre parole per comunicare se non “Yes” e “No”.

I due conducono la loro vita nell'ordinario contrasto della quotidianità di due vicini di casa ma con il trascorrere dei giorni, marcati scenicamente dalla notte e dal giorno, la vita dell'uno si scopre complementare alla vita dell'altro.

Quando uno dei due deciderà inaspettatamente di abbandonare quel pezzo di terra, l'altro uomo, ritrovatosi solo, non avrà altra scelta che ripartire.

Uno spettacolo trasversale che ha debuttato al Fadjr Festival di Tehran nel 2013 e poi, oltre a diversi tour in Iran, ha raggiunto Corea e Germania ed è stato presentato in Svizzera e Montenegro.

Al 100, 1000, 1 Million Tales Festival di Bucarest ha ricevuto il Premio della Giuria e all’International Theatre Festival Valise in Polonia il Premio del Pubblico.

“Nano & Aroosak”, fondata e diretta dall'attore e regista Omid Niaz, è una compagnia teatrale con base ad Isfahan, Iran.

Ha cominciato la sua attività nel 2003 e finora ha all'attivo più di 35 progetti teatrali realizzati, tra i quali si ricordano: Niloofar and Her Puppet (2003), Unfinished Story (2004), Narenj and Toranj (2006), Gray Kids (2007), Cindrella in Dead End (2008), Hey You (2011), 24th Alley (2012). Gli spettacoli della compagnia “Nano & Aroosak” sono stati premiati in diversi festival in Iran e la compagnia ha avuto tour in Germania, Turchia, Olanda, Danimarca, Svizzera e Austria.

“La Società della Civetta”, fondata nel 2007 dall'attore e regista Guglielmo Papa, rivolge la propria attività all'elaborazione di linguaggi teatrali originali destinati alle nuove generazioni.

Gli spettacoli de La Società della Civetta sono stati rappresentati oltre che in Italia, in Svizzera, Finlandia, Irlanda, Turchia, Romania, Stati Uniti, Spagna, Gran Bretagna, Israele, Russia, Corea del Sud, Canada, Iran, Malta, Montenegro, Germania e Polonia confermando la vocazione della compagnia ad aprirsi al confronto con le altre realtà internazionali.

SCHEDA:

MERCOLEDì 26 FEBBRAIO ORE 21:00

(dai 6 ai 99 anni)

Società della Civetta + Nano & Aroosak

di e con Guglielmo Papa e Omid Niaz

musica e sound design: Tiziano Popoli 

BIGLIETTI SPETTACOLO
10,00 € intero
8,00 € ridotto over 65, allievi antitesi, allievi formazione RóRò
6,00 € ridotto 4/12 anni
GRATIS: fino a 3 anni 

I titoli sono acquistabili presso la biglietteria del Teatro aperta il lunedì dalle 15:00 alle 18:00
e a partire da 1 ora prima dell’evento nelle giornate di spettacolo, oppure online su www.diyticket.it

Informazioni: 

teatrorossini@gmail.com 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: