none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
. . . storia non la cambio di certo io.
La prima .....
. . . non si cambia a piacimento.
Poi vedi Mattarella .....
. . . che un disegnino ti serve un corso di lettura/ .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
CascinaOltre "Commercio a Cascina: bando alla cialtroneria"

6/3/2020 - 12:33

CascinaOltre "Commercio a Cascina: bando alla cialtroneria"

 

I nodi vengono al pettine, così come i giudizi su quattro anni di Lega. La dura critica lanciata da Confcommercio nei confronti dell’assessore Favale colpevole di non esser stata in grado di intraprendere politiche di stimolo ed aiuto verso le imprese ed il commercio cascinese, è sintomo dell’inefficienza e del fallimento di questa giunta!

Continua il coordinatore Giovanni Greco - La responsabilità politica però, non può essere imputata solo alla Favale: la mancanza di qualsiasi prospettiva di sviluppo e di sostegno alle imprese è prerogativa di tutta la giunta comunale fin dal programma di mandato della sindaca Ceccardi, assolutamente vuoto, e portato avanti da Rollo e Cosentini. L’immobilismo ha regnato sovrano per quattro anni abbiamo visto solo iniziative estemporanee che hanno solo aggravato i problemi come il caso emblematico del mercato di Navacchio.

Dopo quattro anni ci ritroviamo un tessuto produttivo e commerciale lacerato e per nulla capace di rispondere alle sfide della modernità, con gravi ripercussioni sui lavoratori, sulle famiglie e sul benessere della comunità tutta.Le associazioni di categoria hanno un ruolo importante nell’equilibrio della nostra società e devono essere coinvolte in tutti i passaggi della programmazione di un territorio.

Un ultima considerazione la merita il bando di “concorso d’idee” per la valorizzazione del centro storico: i cittadini sono stufi di essere oggetto di scherno per il pressappochismo della Lega.

Non si può scrivere un bando senza i minimi elementi formali essenziali quali l’indicazione del responsabile del procedimento, l’ufficio di competenza, o addirittura non indicare i premi e i tempi di conclusione di una procedura che sa tanto di resa incondizionata per mancanza di qualsiasi progettualità politica. Conclude Greco - Ci fa piacere che anche Confcommercio abbia manifestato palesemente il proprio giudizio negativo sulla giunta leghista, adesso chiudiamo finalmente questa pagina buia durata quattro anni e ridiamo speranza e prospettiva a Cascina.

Fonte: Giovanni Greco coordinatore CascinaOltre
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri