none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Sono l'autore del libro "Litoralis" edito nel 2001, .....
Ci disse il prof. Raffaello Nardi: volete andare al .....
Come mai nel VIDEODRONE di Bocca di Serchio non è .....
. . . . . . . . . . . . . . . non capisco i virologi .....
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Libri.
none_a
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Bagno degli Americani
none_a
di
Bruno Pollacci
none_a
FIAB-Pisa
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
di Umberto Mosso
COESIONE, MA SENZA AUTODAFE’

24/3/2020 - 18:16

COESIONE, MA SENZA AUTODAFE’

 

Lo dico chiaro e tondo, gli inviti a stare zitti e a non avanzare critiche in modo civile lo trovo un indice di degrado della coscienza civica.

Ed è davvero sconcertante che un simile comportamento sia praticato anche da cittadini altrimenti democratici, che preferiscono lasciare alla destra nazionalpopulista la discussione su questi temi. L’aria truce da caserma sarà forse una reazione - sbagliata - alla paura, ma viene da dire che l’autoritarismo ci sta entrando dentro senza che ce ne accorgiamo. E questo non va bene per il “dopo”.

Se poi l’invito a tacere, oltre che per insipienza etica, viene rivolto in modo protervo, sollecitando la riprovazione sociale verso chi esprime il proprio pensiero per contribuire a correggere un errore, o è preteso in nome di un malinteso rispetto per le vittime, questo lo trovo davvero offensivo nei confronti di chi è morto e irresponsabile nei confronti di chi, purtroppo, potrà morire.Ragioniamoci su, con un minimo di senso critico e impariamo a distinguere ciò che è polemica strumentale da ciò che non lo è.

La coesione nazionale non si fa sospendendo i diritti costituzionali come la libera e pacifica espressione delle idee. E’ chi zittisce che alimenta le polemiche ed è divisivo. Oltretutto non c’è uno che zittisca il quale, al di la dell’invettiva, abbia mai ragionato nel merito delle proposte correttive o integrative che, avanzate dall’interno stesso della maggioranza di governo, non ne mettono in discussione l’esistenza, ma vogliono migliorarne l’operatività su punti specifici. I quali, dopo essere stati ignorati, puntualmente riemergono dopo giorni e dall’esterno, producendo correzioni di rotta che vengono intese come misure prese in ritardo.

Non lo dico io.

I giornali di oggi sono pieni di queste considerazioni, da parte di un numero sempre maggiore di opinionisti di varia tendenza e di cittadini perplessi.

E’ così che si crea una opinione pubblica confusa e disorientata, facile preda di qualunque fake news e della peggiore demagogia politica.

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




25/3/2020 - 0:11

AUTORE:
LdB

Mi sa che ti sei allargato un po' troppo. Il mio essere d'accordo arriva fino al termine del primo paragrafo...Enzo Rametti è dato al 8,5 % , in caduta libera.

24/3/2020 - 19:32

AUTORE:
Bruno della Baldinacca (alias Bruno Baglini)

...le vie del signore sono infinite (Pajetta Giacarlo).

Chi disprezza compra; vedi titolo V della Costituzione (Agnese Landini).

Solo i micci e i morti non cambiano idea (Mao Zedong).

Non è mai troppo tardi per "arivà a capì come quell'artri che capisciano da mo" (LdB).

A tutto c'è un limite (Tolaini Mauro)- alle 10 e un quarto la sera dopocena il 2 ottobre del 2.007 alla riunione PD a Nodica-

Questa è più difficilerrima da capire per gli anacoreti*, ma si capisce bene dove il nostro Umberto l'ha pescata:
Da un pensiero corrente del solito Enzo Rametti.

....Oltretutto non c’è uno che zittisca il quale, al di la dell’invettiva, abbia mai ragionato nel merito delle proposte correttive o integrative che, avanzate dall’interno stesso della maggioranza di governo, non ne mettono in discussione l’esistenza, ma vogliono migliorarne l’operatività su punti specifici.
I quali, dopo essere stati ignorati, puntualmente riemergono dopo giorni e dall’esterno, producendo correzioni di rotta che vengono intese come misure prese in ritardo....

*eremiti della politica in questo caso!
Ma sappiano che dopo; niente sarà più come prima!

24/3/2020 - 18:34

AUTORE:
LdB..

Questa è bellissima eh , " lettore della vds ", Umberto Mosso che la pensa come me. O io come lui, grosso modo...