none_o

Un lettore scrive un post al giornale lamentando un uso disinvolto del nostro litorale con comparsa di ombrelloni e sdraio, molta gente che prende il sole e fa il bagno, altri a fare le arselle. La polizia municipale, interpellata, riferisce che non può intervenire perché manca una delibera dell’Amministrazione che detti le regole da applicare sulla spiaggia.

 



Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Giorgio Del Ghingaro, sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Venerdì 5/6 alle 21 un incontro virtuale sulle bellezze del nostro territorio
none_a
Qualcuno sostiene che la Boschi è in realtà un anziano .....
. . . e giornalisti.
Non sempre sono Da-Cordo con .....
. . . . . . . . . . . . 1 perchè Renzi è un bagliniano. .....
Tanti saluti da parte di Franca al caro Sergio Mattarella. .....
Organizzazione Comune di Pisa
none_a
La Mossa del cavallo
none_a
MdS Editore
none_a
Siamo nuovamente aperti, per voi!
none_a
Sabrina Banti
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Misericordie d'Italia
none_a
Triste evento a Pontasserchio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


di Marlo Puccetti
none_a
BRUNO FIORI, PRESIDENTE PISA OVEST
none_a
Si presentava alla gara con ben 27 atlete.
none_a
PISA OVEST
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Buona sera a tutti,
dopo il COVID 19, riprendiamo da dove eravamo rimasti, al 17 Febbraio 2020, quando all'imbrunire nella sede dell'ASBUC di Vecchiano .....
di Fabio Poli
Per CASCINA CIVICA Lavoro Sviluppo Ambiente

25/3/2020 - 11:02

Nel Dicembre scorso, dopo aver preso definitivamente atto di un bando d'appalto inefficace, che mancava di un necessario approfondimento e tale da mandare una gara pressochè deserta, il CdA di Geofor Spa ha deliberato l'annullamento della procedura adottata ed è ricorsa all'internalizzazzione dei servizi appaltati perchè, come dichiarato dal presidente Fortini, ciò “non comporterà alcun aggravio per i Comuni interessati poiché tutti i costi di personale con Ccnl di settore, mezzi d’opera e sedi, erano già stati quotati nel capitolato di gara e dunque comunicati ai comuni attraverso i piani tecnico economici per la tariffa 2020”.
Sempre secondo quanto riportato dal presidente Fortini, l'azione condotta avrebbe garantito l'indubbio miglioramento della qualità del servizio e il mancato aumento delle tariffe grazie anche agli utili importanti realizzati con i ribassi d’asta operati dagli appaltatori, e tali da consentire forme d'investimento per cassa anziché per competenza. Nonostante le interrogazioni avanzate, nei mesi di novembre e gennaio uu.ss. e su cui Geofor S.p.A. non ha ancora riferito, perchè prodrome del futuro aumento tariffario, continuiamo ad assistere ad un atteggiamenti irresponsabili da parte di un'azienda pubblica che, in perfetta autonomia, sospende alcuni servizi senza darne comunicazione ai comuni proprietari, e conseguentemente alla cittadinanza.
La riduzioni del servizio di raccolta di alcune tipologie di rifiuto è stata addebitata alla chiusura delle piattaforme di riciclaggio ma, siccome il “diavolo fa le pentole ma non i coperchi”, ecco che con puntualità è giunta la replica dei consorzi obbligatori CONAI, COMIECO e COREPLA i quali  hanno precisato, con fermezza, che il disservizio comunicato da Geofor non può essere attribuito a loro in quanto mai formalmente coinvolti e, allo scopo, esprimono “stupore e forte contrarietà alla notizia”.
Ritengono altresì scorretto che siano state prese a pretesto alcune loro decisioni organizzative perchè, al contrario di quanto affermato da Geofor S.p.A. “il Sistema Consortile sta infatti moltiplicando gli sforzi per continuare a garantire ai Comuni il servizio di ritiro dei rifiuti di imballaggio conferiti in modo differenziato, nonostante la drammatica situazione che stiamo vivendo” e, allo scopo, i consorzi obbligatori riconfermano un impegno fattivo ed il rispetto degli impegni assunti.
Geofor, anziché sottrarsi al confronto, in maniera responsabile e condivisa con le varie amministrazioni, avrebbe dovuto attivare tutte le azioni necessarie per scongiurare la sospensione di alcuni servizi e le possibili conseguenze che potrebbero aggravare un periodo di preoccupante emergenza sanitaria, quale quello che stiamo vivendo.
Assistiamo ancora una volta ad un atto unilaterale e inaccettabile che dimostra il comportamento autoreferenziale di un'azienda, che seppur pubblica, si muove in assoluta autonomia, non riesce a mantenere alcuno degli impegni assunti, si trincera dietro a dati non ufficiali, puntualmente sconfessati, e resi unicamente per nascondere le deficienze organizzative di un management che ha svolto ruoli di centrale di committenza dedicata agli appalti, ma non compiti di gestione operativa.
Come chiediamo da tempo si rende ormai necessario l'immediato commissariamento dell'azienda Geofor e l'allontanamento sia del Presidente Fortini che di un CdA che, ancora una volta, hanno dimostrato tutta la loro inadeguatezza.


Per CASCINA CIVICA Lavoro Sviluppo Ambiente
Fabio Poli 
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: