none_o


L'articolo di oggi non poteva non far riferimento alla festa del SS. Crocifisso che Pontasserchio si appresta a celebrare, il 28 aprile.Da quella ricorrenza è nata la Fiera del 28, che poi da diversi anni si è trasformata in Agrifiera, pronta ad essere inaugurata il 19 aprile per aprire i battenti sabato 20.La vicenda che viene narrata, con il riferimento al miracolo del SS. Crocifisso, riguarda la diatriba sorta tra parroci per il possesso di una campana alla fine del '700, originata dalla "dismissione" delle due vecchie chiese di Vecchializia. 

. . . quanto ad essere informato, sicuramente lo sono .....
Lei non è "abbastanzina informato" si informi chi .....
. . . è che Macron vuole Lagarde a capo della commissione .....
"250 giorni dall’apertura del Giubileo 2025: le .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Colori u n altra rosa
Una altra primavera
Per ringraziarti amore
Compagna di una vita
Un fiore dal Cielo

Aspetto ogni sera
I l tuo ritorno a casa
Per .....
Oggi è venuto a mancare all’affetto di tutti coloro che lo conoscevano Renato Moncini, disegnatore della Nasa , pittore e artista per passione. .....
ROMA - Silvia Romano è stata liberata.
Silvia Romano libera dopo un anno e mezzo di prigionia: "Sono stata forte. E ho resistito"

9/5/2020 - 18:25

Silvia Romano libera dopo un anno e mezzo di prigionia: "Sono stata forte. E ho resistito"

A dare l'annuncio il premier Giuseppe Conte su Twitter. Il rientro è previsto in Italia domani con un aereo dell'Aise che atterrerà a Ciampino alle 14. La volontaria "è provata ma sta bene". Il padre: "Lasciatemi respirare, ancora non ci credo"


ROMA - Silvia Romano è stata liberata. dopo un anno e mezzo di prigionia, tornerà a casa domani. "Sono stata forte e ho resistito. Sto bene e non vedo l'ora di ritornare in Italia", ha detto poco dopo l'annuncio del premier Giuseppe Conte su Twitter: "Ringrazio le donne e gli uomini dei servizi di intelligence esterna. Silvia, ti aspettiamo in Italia".

La giovane cooperante milanese che collaborava con la onlus machigiana 'Africa Milele', era stata rapita più di un anno e mezzo fa, a novembre 2018 da un commando di uomini armati nel villaggio di Chakama, a circa 80 chilometri a ovest di Malindi, in Kenya mentre seguiva un progetto di sostegno all'infanzia con i bambini di un orfanotrofio. La sua liberazione, dicono fonti interne, è avvenuta grazie a "un lungo e complesso lavoro sul campo".

 

L'operazione dell'Aise, diretta dal generale Luciano Carta, è stata condotta con la collaborazione dei servizi turchi e somali ed è scattata la scorsa notte ed è avvenuta a 30 chilometri da Mogadiscio. Ed è qui che ora si trova la volontaria, in sicurezza nel compound delle forze internazionali. Rientrerà in Italia domani con un aereo dell'Aise che atterrerà a Ciampino alle 14.

"Sta bene ed è in forma. Provata ovviamente dallo stato di prigionia ma sta bene", ha detto il presidente del Copasir, Raffaele Volpi.

Il padre di Silvia, Enzo Romano, ha regito con grande emozione: "Lasciatemi respirare, devo reggere l'urto. Finché non sento la voce di mia figlia per me non è vero al 100 per cento.

Devo ancora realizzare, mi lasci ricevere la notizia ufficialmente da uno dei miei referenti".

Fonte: DI LAURA MARI -Repubblica .it
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri