none_o

Ho assistito ad una interessante conversazione riguardo al problema della manifestazione novax del 20 giugno scorso. Qualche offesa è passata, qualche frase di troppo a mio giudizio è scappata ma certo è difficile esimersi dal classificare e definire una tale sconsiderata presa di posizione. L’articolo di giornale che riporta il fatto va giù duro e titola “La vittoria degli imbecilli: il 41% degli italiani non vuole vaccinarsi contro il Covid 19”.

Lo disse anche il vecchio seg. UC Vecchiano del PDS: .....
Landini sono circa 10 anni che lo propone, sul modello .....
. . . come da proposta renziana:
l'elezione di un .....
. . . . . con i suoi riferimenti verso Berlinguer .....
Interviste di Giulia Baglini
none_a
Bruno Pollacci
Direttore dell'Accademia d'Arte di Pisa
none_a
Di Guido Solvestri
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Pisa, Giardino Scotto, 14 luglio
none_a
Convention Bureau di Firenze
none_a
Molina di Quosa, 11 luglio
none_a
Tirrenia, 12 luglio
none_a
Maigret sulle Mura
none_a
Tirrenia
none_a
Pisa, 9 luglio
none_a
Pontasserchio, 10 luglio
none_a
  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


  • Circolo ARCI MIgliarino

      Chiusura del Circolo

    Il Circolo ARCI Migliarino comunica ai propri soci che il bar resterà chiuso dalla data odierna (10.3) fino al 3 di aprile 2020. La riapertura sarà condizionata dalle disposizioni successive riguardo alla diffusione della malattia in ambito nazionale.


FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
camp estivi
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
San Giuliano Terme
Mercato di San Giuliano: per gli operatori buona la prima

27/5/2020 - 20:31


 

“Adesso basta. Siamo davvero stanchi dei continui attacchi personali da parte di una associazione come Confcommercio che in questi mesi di lockdown non si è mai vista agli incontri con i Comuni per far ripartire, ad esempio, i banchi alimentari.

Adesso spara a zero contro tutti per voce di chi fino ad un giorno fa scriveva comunicati stampa sotto dettatura”.

 

Parole dure del responsabile Toscana Nord di Anva Confesercenti, Claudio Del Sarto, all’indomani della ripartenza del mercato di San Giuliano che ha visto Confcommercio sulle barricate.

 

“Noi in questi mesi abbiamo avuto dialoghi, e a volte anche scontri, con tutte le amministrazioni – dice ancora Del Sarto – con l’unico obiettivo di far ripartire i mercati e ridare lavoro ai nostri ambulanti.

Presentandoci sempre con i vertici dell’associazione, tutti composti da operatori, e collaborando con le commissioni di mercato.

Senza secondi fini né ricerca di visibilità.

Il fatto che le proposte di Confcommercio siano state respinte sui mercati di Castelfranco, Santa Croce, Navacchio e per ultimo San Giuliano, è il segno dell diverso modo di intendere la tutela della categoria”.

 

Ad entrare nel dettaglio della prima giornata di mercato di San Giuliano, nella sua nuova collocazione sono proprio gli operatori. “Il cambiamento rispetto a prima è stato minimo – dichiara Marco Pucci -, la stragrande maggioranza degli operatori è rimasta soddisfatta seppur dovendo affrontare uno spostamento, così come i clienti.

Ovviamente questa è una soluzione temporanea legata all’emergenze e quindi ci attendiamo al più presto di tornare in piazza Shelley”.

 

Poche differenze anche nel giudizio di Francesca Mariancini: “Non abbiamo notato grosse differenze in questa nuova collocazione anche se tutti aspettiamo il ritorno in centro appena finita l’emergenza.

Era però fondamentale ripartire.

Il primo giorno ha visto pochi spuntisti, quindi attendiamo di essere a regime per verificare eventuali problemi”.

 

Anche per Maurizio Parducci era fondamentale ripartire: 

“Sono soddisfatto di questo primo giorno. Ci sono state piccole criticità ma basta parlarne per trovare una soluzione senza dovere criticare sempre tutto e tutti”.

 

La conclusione di Claudio Del Sarto: “Ribadendo il carattere temporaneo di questo trasferimento, necessario comunque per far riaprire i banchi subito, ci attendiamo che alcuni piccoli problemi (come il ritardo del posizionamento dei servizi igienici chimici) possano essere risolti la prossima settimana.

L’unico banco che non ha montato era il primo in graduatoria e quindi aveva priorità di scelta.

Scelta che evidentemente non ha ritenuto idonea”.

 
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: