none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Pisa-Italia Viva
Martina Guarnacci e Michele Passarelli Lio, nuovi coordinatori territoriali di Italia Viva per la Provincia di Pisa.

28/5/2020 - 13:00

“Una forte azione liberale e progressista anche nella nostra provincia, in vista delle prossime elezioni regionali; una politica attenta, oggi più che mai, alla rinascita economica e sociale del nostro paese”
 
Questo l’obiettivo dichiarato di 
 
Martina Guarnacci, 21 anni, impiegata in un’azienda di gestione di rifiuti pubblica, dirigente d'azienda, ha fondato il primo Comitato di Azione Civile in provincia di Pisa ed è alla prima esperienza in ambito politico.
Michele Passarelli Lio, 51 anni, manager finanziario nel settore privato, è stato Consigliere Comunale a Pisa e Presidente della Sepi Spa.
 
“In ogni provincia italiana abbiamo identificato, ha dichiarato Ettore Rosato, coordinatore nazionale di Italia Viva insieme a Teresa Bellanova, una coppia di coordinatori che potessero rappresentare il giusto mix di entusiasmo ed esperienza, con l’obiettivo di fare una politica che si apra ai cittadini, ascoltandone i bisogni e partendo da questi nella ricerca delle soluzioni”
 
“Avere la possibilità di dire la propria opinione a 21 anni in politica, in Italia non è scontato, ha dichiarato Martina Guarnacci; Voglio dare voce a quella parte della mia generazione che ritiene che chi ci ha preceduti al governo del paese, abbia miseramente fallito a non credere di investire nel potenziale dei giovani.  Abbiamo visto in passato giovani della mia età avvicinarsi alla Politica, senza essere ascoltati e ad ogni idea nuova vedersi rispondere solo dei "No, non si fa".

L’impegno in Italia Viva è invece quello di trovare insieme anche una sola idea per dire "Sì, facciamolo!".

 Le priorità sono chiare, smettere di governare come hanno fatto fino adesso e cominciare a mettersi in prima persona per portare avanti grandi progetti di sviluppo del nostro territorio. Rappresentiamo una rivincita, assicuriamo una speranza concreta a chi oggi purtroppo una speranza non ha.”
 
“Credo che una forza riformista come Italia Viva, dichiara Michele Passarelli Lio, sia quel grande valore aggiunto che permetterà al Centrosinistra di confermarsi alla guida della Regione e ritornare al governo della città di Cascina, una città che può diventare simbolo della rinascita del buon governo se tutti, nel fronte progressista, inizieranno a condividere la costruzione dei progetti e lavoreranno, sinceramente e con impegno, per la presentazione di una proposta unitaria che senza sguardi al passato, valorizzi metodi e politiche innovative.”
 
“Al nostro fianco, alla guida del Partito Provinciale, abbiamo riunito un coordinamento che vede presenti tutti i promotori dei comitati di Italia Viva e tutti gli amministratori presenti in Provincia; crediamo che il modo giusto di fare politica sia quello di avere un contatto continuo con i cittadini sul territorio e proprio con chi è, per ruolo, più vicino ai territori, intendiamo costruire l’azione della nostra forza politica.”  

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

28/5/2020 - 16:23

AUTORE:
Edoardo

Auguro alla signorina Guarnacci un grande avvenire nella politica, locale o nazionale si vedrà. Vorrei dirgli, che ai giovani, non è mai stato impedito di dire la loro o di non essere acoltati. E' solo questione di contenuti, se sei all'altezza nessuno ti sbarrerà la strada. D'Alema, Mussi, Filippeschi, a Pisa, sono la testimonianza oggettiva. Aggiungi Renzi, che ti è affine, e trovi la quadra.