none_o


Mi è capitato di leggere su FB un post di Massimo Cerri sulla situazione del lago di Massaciuccoli. Una specie di lettera del lago stesso che rievoca i bei tempi passati quando questo posto era zona di caccia, di pesca e di svago per tutti i vecchianesi. Altri post a commento confermano questa visione dell’abbandono di questo luogo ricordando, con una vena nostalgica, gli anni in cui non vi era nessun tipo di vincolo.

di Antonio Mazzeo, consigliere regionale
none_a
di Antonio Mazzeo, consigliere regionale
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
. . . non ti fermi quando ci sono sia i consigli comunali .....
Quello che è successo nel 2009 dalla parte di Migliarino/ .....
Caro "sospettoso". . . . visto che PARLI A SPROPOSITO, .....
. . . a Briatore & Gregoracci poi davano 2. 000 euro .....
Giovedì 13 agosto, alle ore 12 a Coltano
none_a
Sinistra Civica Ecologista
none_a
Sant' Anna di Stazzema, Eros Tetti (Europa Verde Toscana)
none_a
Rafforzare il legame caccia-agricoltura
none_a
CascinaOltre
none_a
Per Forza Italia: Roberto Sbragia
none_a
Vincenzo Marini Recchia
none_a
di Giancarlo Lunardi
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
Marina di Pisa, 14 agosto
none_a
Tirrenia, 14-15 agosto
none_a
Molina di Quosa, 14 agosto
none_a
Molina di Quosa, 14 agosto
none_a
GIOVEDI 13 AGOSTO LA SESTA TAPPA
none_a
Pontasserchio, 7-8-9 agosto
none_a
Marina di Pisa, 7-8-9 agosto
none_a
Tirrenia, 8-9 agosto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
Dai monti al mare
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Calci
Ricordo di Sandro

7/6/2020 - 12:42

Ricordo di Sandro
 
A Calci un gruppo di amici si incontra al bar per il caffè del mattino. Sono bancari, insegnanti, docenti universitari, medici, operai, impiegati in pensione. Fra sfottimenti bonari, battute e qualche discorso serio parlano dei fatti del giorno, di politica, di letteratura, di storia locale, di donne in un clima da “Amici miei” di Monicelli.
Sandro Sandroni era l'animatore. Con l'aria sorniona, sapeva spostare la chiacchierata da un argomento all'altro, alla ricerca del terreno per qualche risata.
Più tardi andava a prendere il giornale. E poi a casa, nello “Studio alla vetrata”. Una stanzina con la porta a vetri affacciata all'orto. Leggeva qualche articolo, poi si dedicava alla storia contemporanea. La sua grande passione.
Questo era Sandro da pensionato. Così era da adolescente. Per il suo carattere sempre allegro si guadagnò l'appellativo di “Risata”.
Lo accompagnò per tutta la vita la capacità di assumersi grandi responsabilità e di scherzare. Di rapportarsi alla pari con tutti, in ogni contesto. Ed una grande generosità.
Di famiglia molto modesta, sostenne l'esame di ammissione e frequentò la scuola media. Quella del dopoguerra, con tre anni di latino che, prima della riforma del Governo Fanfani del 1962, era riservata ai figli delle famiglie benestanti. Poi andò a Ragioneria, anche se la sua propensione era per gli studi umanistici.
Si diplomò brillantemente e fu subito assunto dalla Cassa di Risparmio di Pisa. Diresse le sedi di Cascina, Livorno, Pontedera. Ovunque fu stimato per competenza, serietà, capacità organizzativa.
Appassionato di musica, fu per anni Presidente della Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Calci. La rinnovò profondamente e la portò al prestigio attuale.
Si interessava con passione delle vicende nazionali e locali. Di idee progressiste, era molto sensibile alle problematiche sociali. Ma non ebbe mai tessere di partito, perché non sopportava i lati peggiori della politica.
Nel 2009 fu sollecitato ad impegnarsi nell'Amministrazione comunale di Calci. Per cinque anni fu Assessore all'Urbanistica ed alle Attività produttive. Anche qui dimostrò la sua grande capacità di entrare al volo in logiche e problemi completamente nuovi.
Portò l'Ufficio turistico del Comune in Certosa, nella portineria del Museo di Storia naturale. Dislocò la Fiera di Sant'Ermolao su tre sedi. Il capoluogo, la Certosa, il “Parco delle fonderie”, col trenino che le collegava. Nel 2010 portò a Calci la mongolfiera. Furono edizioni memorabili.
Tirò su una bella famiglia. Affrontò con forza la tragedia della perdita di un figlio.
Un mese fa ci ha lasciato. Al bar, la mattina, c'è tristezza. Non c'è più l'allegria che Sandro sapeva portare. Dovunque è passato ha lasciato l'impronta. E un bel ricordo.
 

Fonte: Bruno Possenti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: