none_o


Mi è capitato di leggere su FB un post di Massimo Cerri sulla situazione del lago di Massaciuccoli. Una specie di lettera del lago stesso che rievoca i bei tempi passati quando questo posto era zona di caccia, di pesca e di svago per tutti i vecchianesi. Altri post a commento confermano questa visione dell’abbandono di questo luogo ricordando, con una vena nostalgica, gli anni in cui non vi era nessun tipo di vincolo.

Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Bagno degli Americani
none_a
di Antonio Mazzeo, consigliere regionale
none_a
. . . è il corvo. Invece i citrulli che minimizzano .....
. . . l'uccellaccio del malagurio? corvo o condor?
. .....
Molti sindaci, a mio avviso previdenti, hanno impedito .....
. . . del mestiere sono stati tratti in inganno da .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
CULTURA E SPETTACOLO a cura di Giulia Baglini
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
Appello di Frei Betto
none_a
Vicopisano
none_a
Tirrenia, Bagno degli Americani
none_a
Marina di Pisa, 14 agosto
none_a
Tirrenia, 14-15 agosto
none_a
Molina di Quosa, 14 agosto
none_a
Molina di Quosa, 14 agosto
none_a
GIOVEDI 13 AGOSTO LA SESTA TAPPA
none_a
Pontasserchio, 7-8-9 agosto
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Nuova apertura


    Il Consiglio di Circolo Arci Migliarino è lieto di annunciare ai propri Soci la riapertura dei locali che avverrà il giorno 1 agosto con orario dalle ore 19 alla mezzanotte. Sabato e domenica compresi. L'orario potrà variare in caso di eventi. Informazioni su iniziative sulla pagina FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


Di Marlo Puccetti
none_a
#VecchianoSport #Calcio
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
FC FORNACETTE CASAROSA
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
Viareggio
COMUNICATO FLASH MOB VIAREGGO 14 GIUGNO

18/6/2020 - 19:46

COMUNICATO FLASH MOB VIAREGGO 14 GIUGNO
Il 14 giugno, è stata organizzata un flash mob a Viareggio: prima lungo la passeggiata e poi presso il Museo della Pineta. L’azione ha avuto successo e molte sono state le persone che, incuriosite, si sono aggregate chiedendo informazioni sulle motivazioni dell’iniziativa. Come abbiamo più volte ripetuto durante il Flash mob, siamo preoccupati del recente Protocollo d’Intesa firmato fra il Parco e il Comune di Viareggio e sul rischio di vedere ridotta l’estensione del Parco di circa 1/3.
Per quanto riguarda il Protocollo d’intesa  tra il Parco e Viareggio, ribadiamo la nostra netta contrarietà all’eliminazione del nullaosta da parte del Parco per numerose attività fra cui le feste e la viabilità motorizzata perché ciò riduce il potere di governo che la normativa vigente assegna all’Ente Parco con il preciso scopo di aumentare la tutela del territorio.
Per quanto riguarda la possibile riduzione della superficie del Parco, questa si tradurrebbe in altra urbanizzazione con quel che ne consegue, non solo a Viareggio, ma anche negli altri comuni.

  Vedremmo aumentare il già eccessivo sfruttamento dei boschi e la scomparsa delle forme di vita che ospitano; ossia la distruzione dell’unica cosa che è effettivamente capace di assorbire i gas che alterano il clima. Ciò favorirebbe un peggioramento del clima locale, minacciando l’esistenza di quanto ci resta del patrimonio di verde e di biodiversità sopravvissuto a urbanizzazione e disboscamento.  Un meccanismo perverso che, se non viene fermato, ha come meta l’estinzione. I dati  ambientali, climatici, e della sanità pubblica a livello nazionale, regionale e locale non sono confortanti. La pandemia ne è l’esempio più evidente.
Il Parco è la nostra ancora di salvezza non possiamo  rinunciarci.
Desideriamo che il Nuovo Piano del Parco sia davvero un’occasione per rendere il Parco più forte e più grande e su questo si basa il nostro lavoro.  Per fugare ogni dubbio sui confini del Parco basta che venga detto formalmente che le “aree esterne” non diventeranno “aree contigue” perché se così fosse passerebbero automaticamente fuori i confini del Parco.

Le “aree esterne” sono una peculiarità del Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli e sono state create prima della legge quadro sulle aree protette (394/91). L’unica differenza sostanziale che attualmente le distingue dalle “aree interne” è che vi sono consentite alcune forme di caccia. 
Per quanto detto, invitiamo Tutti a contribuire alla stesura del nuovo Piano Integrato comunicando entro il 30 giugno le proprie idee alla Regione.

   E’ facile, basta collegarsi alla pagina appositamente predisposta dalla Regione Stessa al link:

  https://www.regione.toscana.it/form-contributo-partecipativo-parco-regionale-migliano-sanrossore-massaciuccoli
 
Ognuno può scrivere ciò che vuole, ma per facilitare il compito abbiamo preparato un elenco di frasi che possono essere fatte proprie, arricchite e riscritte  sulla pagina della regione.   Sono raggruppate per argomenti:
1 l’estensione e dei confini del Parco per preservarne la biodiversità; https://www.facebook.com/XRPisa/posts/159749715566937 2 l’Acqua intervenendo sulle fonti d’inquinamento e ripensando il sistema della bonifica  per contrastare il fenomeno di salinizzazione delle acque superficiali e profonde

https://www.facebook.com/XRPisa/posts/161346762073899 3 i boschi rinunciando ai tagli a raso, preservando i boschi centenari  https://www.facebook.com/XRPisa/posts/163249908550251 4 il Lago Massaciuccoli mettendo in atto le misure per risanarlo con la bonifica degli scarichi non a norma e la promozione di tecniche agricole a basso impatto ambientale per ridurre l’apporto di nutrienti causa del il fenomeno di intorbidamento ed eutrofizzazione

https://www.facebook.com/XRPisa/posts/165383325003576
5 gli arenili e le golene preservandoli dall’urbanizzazione e per quanto riguarda gli arenili dalla erosione
6 il Clima
7 il suolo fermandone il consumo, promuovendo forme di agricoltura a basso impatto ambientale
Nel sito Aree Umide della Versilia #Difendiamo il Parco e nella pagine Facebook: Piano Integrato Parco Disintegrato troverete le istruzioni che vi aiuteranno a essere operativi ricordando che se  siamo in tanti, possiamo salvare il Parco.
"Noi non ci battiamo per difendere la Natura: Noi siamo la Natura che si difende."



+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




18/6/2020 - 21:28

AUTORE:
Cittadino come pochi

Sarebbe necessario confrontarsi con tutte le parti sociali, purtroppo un movimento verde intransigente ed ancorato agli anni 70 oltre a non avere nessuna rappresentanza politica rischia di portare a casa sempre meno.