none_o

A distanza di qualche anno fa piacere ricordare quella grande e partecipata iniziativa che fu il Maggio Migliarinese e rivedere le immagini di un tempo che sembra molto lontano. Pochi volontari con modeste risorse economiche ma tanto entusiasmo, voglia di fare e partecipare alla vita sociale comune riuscirono a portare ad un piccolo paese come Migliarino una serie di eventi e di spettacoli mai visti in una così piccola comunità.

Grazie per aver ricordato quel bellissimo periodo del .....
Subito dopo giorni di pioggia ci sono grandi trattori .....
Alcune regioni fanno un open day per chi volontariamente .....
Fare politica significa lavorare con la massima trasparenza .....
Vecchiano è Volontariato
#Tantifiliunasolamaglia


VIVI IL TUO PAESE, SCENDI IN CAMPO CON NOI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MARE MOSSO O MARE CALMO LA TUA VITA PORTIAMO IN SALVO

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Un paese è di tutti quelli che lo sanno raccontare

Pisa, 20 maggio
none_a
Coltano, Venerdì 4 e sabato 5 giugno
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Pisa, 14 maggio
none_a
San Giuliano Terme, 23 maggio
none_a
CAMPIONE D'EUROPA DEI SUPERPIUMA
none_a
Migliarino Volley
none_a
Pontasserchio
none_a
Migliarino Volley - U15 Femminile
none_a
Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
così percossa, attonita
la terra al nunzio .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Incontrati per caso..
di Valdo Mori
Pierino Prati e Inverigo

4/7/2020 - 16:18

Eccolo puntuale un altro bell'incontro di Valdo:

 

Pierino Prati cenava con amici al tavolo accanto al mio.

Ascoltavo curioso i loro discorsi e alla fine mi presentai.

Cercavo sempre un pretesto per rivolgermi ai personaggi famosi che incontravo spesso nei miei lunghi giri di lavoro e quella sera dopo essermi presentato dissi :" Abito a Pisa e sono stato compagno di scuola del figlio di Arturo Silvestri."

Con gentilezza mi disse che pur non essendo al Milan (vi arrivò infatti l'anno dopo), durante la stagione di Sandokan, tutti lo ricordavano a Milano come un ottimo allenatore (vinse infatti una Coppa Italia).

Gli  ricordai come i suoi tre goal nella finale di Coppa dei Campioni rimarranno nella storia del calcio italiano  lui ringraziò con un sorriso.
Questo episodio mi è tornato in mente quando ho appreso la notizia della scomparsa del mitico Pierino.
E il ricordo mi ha portato a Inverigo dove ho lavorato 5 bellissimi anni come Responsabile Commerciale Italia dell'Azienda J2M-Viganò che produceva caschi e accessori per moto. 
Alloggiavo al Crotto Rosa, un piccolo Albergo con un rinomato Ristorante; di là dalla strada c'era il famoso Bar Gelateria Coccodè dove per anni si era svolto il Festival della Canzone Milanesi.

Di fronte c'era l'Azienda per la quale lavoravo.

Iniziammo la produzione del casco Suomy divenuto poi con il tempo uno dei più pregiati nel mondo motociclistico
Tra i piloti che sponsorizzavamo ricordo con piacere il brasiliano Alex Barros che corse quasi 300 gare nella classe 500 cc .con buoni piazzamenti.

Importavamo i famosi caschi Bell dall'America e, solo per un breve periodo,gli sconosciuti DIK dal Giappone. 
A Inverigo abitava anche Cova, ma non avendo motivi per un contatto diretto mi limitavo ad un breve saluto quando lo incontravo a giro per il paese.
Quando frequentavo il Coccodè ero ammaliato dai ricordi dei grandi del Cabaret e della canzone milanese che vi si erano esibiti e mi immaginavo, sognando, di vedere su quella pedana I Gufi, Cochi e Renato, Walter Valdi, Gaber, Jannacci . Mirton Vajani, Gianni Cajafa e tanti altri mitici personaggi della stagione d'oro del cabaret italiano.
La Trattoria dove vidi Prati era posta vicino alla Chiesa ed io la frequentavo il lunedì sera, giorno di chiusura del ristorante dell'Albergo; era a carattere familiare e si mangiava molto bene.

Ascoltando gli altri avventori venivo a conoscenza di fatti e personaggi del paese. come quello che ci abitava anche Eros Ramazzotti.

Si vociferava inoltre che Berlusconi fosse interessato all'acquisto della villa posta nel punto più alto del Paese e tutti dicevano di averlo visto quando era venuto a visitarla. 
Al mattino passando dall'edicola per ritirare i quotidiani incontravo spesso un giovane che se ne andava con un pacco di giornali a bordo di uno scooter.

Era il cuoco francese di Ramazzotti.

Poco dopo andai a Romanò Brianza che è una piccola frazione prima del Paese e suonai alla villa del cantante.

Mi presentai al custode che esordì con un "Toscano anche Lei ? Io sono di Grosseto".

Non visitai l'abitazione ma ascoltai la descrizione della stessa venendo a sapere che aveva grandi sale sotterranee ottimali per le incisioni e registrazioni musicali.

La Villa era stata in precedenza di proprietà della famiglia degli editori De Agostini.
A Inverigo ricordo anche che c'era anche una sede della Fondazione Don Gnocchi.

Ero un ragazzino quando morì il Sacerdote che donando le sue cornee ridette la vista a due bambini: quel gesto mi colpì profondamente ed è rimasto impresso nella mia memoria.


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri