none_o

A distanza di qualche anno fa piacere ricordare quella grande e partecipata iniziativa che fu il Maggio Migliarinese e rivedere le immagini di un tempo che sembra molto lontano. Pochi volontari con modeste risorse economiche ma tanto entusiasmo, voglia di fare e partecipare alla vita sociale comune riuscirono a portare ad un piccolo paese come Migliarino una serie di eventi e di spettacoli mai visti in una così piccola comunità.

Grazie per aver ricordato quel bellissimo periodo del .....
Subito dopo giorni di pioggia ci sono grandi trattori .....
Alcune regioni fanno un open day per chi volontariamente .....
Fare politica significa lavorare con la massima trasparenza .....
Vecchiano è Volontariato
#Tantifiliunasolamaglia


VIVI IL TUO PAESE, SCENDI IN CAMPO CON NOI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MARE MOSSO O MARE CALMO LA TUA VITA PORTIAMO IN SALVO

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Un paese è di tutti quelli che lo sanno raccontare

Pisa, 20 maggio
none_a
Coltano, Venerdì 4 e sabato 5 giugno
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Pisa, 14 maggio
none_a
San Giuliano Terme, 23 maggio
none_a
CAMPIONE D'EUROPA DEI SUPERPIUMA
none_a
Migliarino Volley
none_a
Pontasserchio
none_a
Migliarino Volley - U15 Femminile
none_a
Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
così percossa, attonita
la terra al nunzio .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Coordinamento provinciale di Forza Italia Pisa
Per la nomina a
SENATORE A VITA del PRESIDENTE SILVIO

6/7/2020 - 13:27

Il coordinamento provinciale di Forza Italia Pisa aderisce all’appello
lanciato dai vertici nazionali del partito per la nomina a
SENATORE A VITA del PRESIDENTE SILVIO BERLUSCONI
 
Come tutti sostenevamo  da tempo, il Presidente Berlusconi è stato vittima di un vero e proprio complotto.
Il processo per frode fiscale che lo condannò in via definitiva è stato creato appositamente per colpire al cuore l’uomo, l’imprenditore, spazzando via dalla scena politica l’ultimo leader democraticamente eletto da più di 13 milioni di italiani, per ben tre volte Presidente del Consiglio.
Già nel 2013 avevamo contestato la sentenza: prima condannato e poi estromesso dal Senato attraverso una inaccettabile forzatura che oggi è sotto gli occhi di tutti.
Oggi scopriamo che tutto era stato organizzato, con Berlusconi mandato davanti al plotone di esecuzione.
Non abbiamo mai dubitato dell’innocenza del Presidente e del fatto che tutto fosse stato orchestrato contro di lui.
Non si può far finta di nulla, ignorando la sua ingiusta condanna e la sua nomina a Senatore a vita sarebbe un giusto riconoscimento ad un uomo vittima di un vero golpe giudiziario.
Chiediamo a tutti i cittadini liberi, che credono nella Giustizia e nella democrazia, di sottoscrivere questo appello al Capo dello Stato perché rimargini questa grave ferita e risarcisca, soprattutto politicamente, il Presidente Silvio Berlusconi.
Il tempo è galantuomo e la verità, alla fine, viene sempre fuori.
Nei prossimi giorni a Pisa e in provincia, saranno mobilitati eletti, quadri, dirigenti, iscritti e simpatizzanti, con gazebo e banchetti, con una raccolta firme per chiedere la nomina del Presidente Berlusconi a Senatore a vita.
Per ulteriori informazioni potete contattarci alla mail provinciale

@forzaitalia.it

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

23/7/2020 - 18:07

AUTORE:
Condannevole

I club di forzaitalia sono mantenuti in gran misura di tasca propria da silvio... Di cosa si può pensare che si occupino? Di interesse pubblico?
...e non da ora direi...

8/7/2020 - 23:28

AUTORE:
Francesco T.

Una sentenza definitiva la può discutere quanto vuole, con chi vuole, quando vuole. Ma la sostanza non cambia. O porta nuove prove, solide non baggianate come la registrazione, per riaprire il processo, o deve,dovete, rassegnarvi.
Oltre alla t, ci sarebbe anche la I, di Ignorante. Legga i giornali, però legga le parole scritte in nero, non gli spazi bianchi, in quelli ci stanno le idee balzane.
Un caro saluto.

8/7/2020 - 9:11

AUTORE:
lettore di giornali

di tonno...una nota marca di tonno ebbe a dire un altro illustre deceduto....bè certo se è in via definitiva non si discute...ma non mi faccia ridere

7/7/2020 - 22:39

AUTORE:
Francesco T.

I miei discorsi non hanno alcun valore, le sentenze, in via definitiva, si. Non le sembra strana che questa " rilevante testimonianza ", come dice lei, puzzi di bruciato ? Intanto è una registrazione, e non sappiamo neppure se il giudice lo sapesse che le sue parole erano registrate. E guarda caso il tutto esce a distanza di un anno dalla morte del giudice, quindi, eventualmente, non può neanche difendermi, ammesso che lo avesse voluto. Berlusconi è stato ritenuto colpevole da ben 12 giudici, nei tre gradi di giudizio, tutti in mala fede, tranne uno ? Ma mi faccia il piacere...

7/7/2020 - 9:20

AUTORE:
Lettore di giornali

Quindi secondo lei una testimonianza così rilevante...uno dei giudici che racconta come la sentenza sia stata coartata nel merito, al di là che riguardi tizio Caio o Sempronio...ripeto secondo lei non vale nulla? Invece hanno valore i suoi discorsi ...chi ha avuto ha avuto..complimenti

7/7/2020 - 1:58

AUTORE:
Francesco T.

Berlusconi è stato giudicato e condannato da tutti e tre i tribunali che compongono l' ordinamento giuridico italiano.
La registrazione che vaneggia di plotoni e agguati, guarda caso, è stata tirata fuori un un'anno dopo che il giudice Franco è morto. Giudice che ha firmato, insieme agli altri 4 componenti la corte di Cassazione, tutte le 208 pagine della sentenza. Se non era d'accordo, perché non lo ha detto subito, facendo una lettera di intenti da far mettere agli atti ?
La verità è che quella registrazione non vale nulla, è gia stata presentata alla corte di Strasburgo che non l'ha nemmeno presa in considerazione.
Fatevene una ragione, un condannato in via definitiva non diventerà mai Senatore a vita.
Tornasse Caligola, però...