none_o

A distanza di qualche anno fa piacere ricordare quella grande e partecipata iniziativa che fu il Maggio Migliarinese e rivedere le immagini di un tempo che sembra molto lontano. Pochi volontari con modeste risorse economiche ma tanto entusiasmo, voglia di fare e partecipare alla vita sociale comune riuscirono a portare ad un piccolo paese come Migliarino una serie di eventi e di spettacoli mai visti in una così piccola comunità.

Grazie per aver ricordato quel bellissimo periodo del .....
Subito dopo giorni di pioggia ci sono grandi trattori .....
Alcune regioni fanno un open day per chi volontariamente .....
Fare politica significa lavorare con la massima trasparenza .....
Vecchiano è Volontariato
#Tantifiliunasolamaglia


VIVI IL TUO PAESE, SCENDI IN CAMPO CON NOI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MARE MOSSO O MARE CALMO LA TUA VITA PORTIAMO IN SALVO

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Un paese è di tutti quelli che lo sanno raccontare

Pisa, 20 maggio
none_a
Coltano, Venerdì 4 e sabato 5 giugno
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Pisa, 14 maggio
none_a
San Giuliano Terme, 23 maggio
none_a
CAMPIONE D'EUROPA DEI SUPERPIUMA
none_a
Migliarino Volley
none_a
Pontasserchio
none_a
Migliarino Volley - U15 Femminile
none_a
Ei fu. Siccome immobile,
dato il mortal sospiro,
stette la spoglia immemore
orba di tanto spiro,
così percossa, attonita
la terra al nunzio .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Di Marlo Puccetti
Il leader delle “Sardine” sceglie la Casa del Popolo di Pontasserchio per l'incontro nella Val di Serchio.

6/7/2020 - 21:06

Il leader delle “Sardine” sceglie la Casa del Popolo di Pontasserchio per l'incontro nella Val di Serchio.

 
Il Circolo di Pontasserchio dopo aver subito la chiusura di quasi tre mesi per il Covid 19 ha riaperto i locali ai soci.

Sono ripresi gli incontri organizzati da Franco Marchetti con l'aiuto determinante di Angela Ferretti  che collabora a selezionare gli eventi più appropriati.
All'incontro di domenica ha partecipato il leader delle “Sardine” Mattia Santori accompagnato da Stefania Bozzi responsabile dell'Arci territoriale di Pisa, Don Elvis parroco e Franco Marchetti moderatore.
Nell'introduzione Marchetti ha evidenziato la vitalità del Circolo di Pontasserchio che prima del Corona virus aveva già proposto altri interessanti argomenti come la vita dei detenuti dietro le sbarre. E' attiva da tempo anche la proficua collaborazione con la Caritas locale grazie anche alla disponibilità dei parroci Don Marco e Padre Davis.

Marchetti si è detto privilegiato che la Casa del Popolo sia stata una tappa del “Movimento delle Sardine”. Poi ha passato la parola a Mattia Santori che ha definito le “Sardine” un movimento nato per riavvicinare i cittadini alla politica. Ha continuato dicendo: ”C'è distanza con la politica perché le persone vorrebbero risposte immediate e fra gli obiettivi infatti vogliamo ricreare l'interesse politico fra i cittadini per sentirli coinvolti e ne è un esempio “Cittadinanza attiva”. 

Poi ha lanciato una aperta critica al governo che in questo periodo di pandemia ha dovuto prendere decisioni importanti ma avrebbe dovuto essere più coerente e a questo proposito il giovane leader ha detto: “Se prometti la cassa integrazione a tutti avresti dovuto avere il coraggio di dire a suo tempo che il denaro,  per la eccessiva burocrazia avvilente che c'è in Italia,  non sarebbe arrivato prima di fine giugno, la gente lo avrebbe capito; inutile averli illusi con false promesse”. Ha risposto alle domande del folto pubblico presente nonostante la calda domenica, fra cui un intervento del responsabile della caritas di Pontasserchio Gianmarco Braccini che ha evidenziato come le persone con un rinnovato entusiasmo abbiano voglia di mettersi a servizio dei più bisognosi e su questo ha trovato concorde Santori che ha detto che le Sardine hanno dato l'occasione a molti di ritrovarsi pur provenendo da esperienze politiche e associative diverse.

La sfida successiva è stata cosa fare e per questo motivo avevano bisogno di aggregarsi e farsi conoscere; la loro visibilità gli è stata data dalle piazze. Il responsabile delle sardine ha continuato dicendo:” Dopo la pandemia, a settembre, noi avremo bisogno di riproporci con l'intento di fare da collante fra la politica e le persone che hanno perso la fiducia offrendo loro dei contenuti seri perché ora sono di moda i conflitti e la propaganda politica si basa sul personalismo”.
Nel suo intervento la responsabile territoriale di Pisa dell'ARCI, Bocci ha affermato: “ i Circoli possono e devono avere una funzione stimolante per un confronto fatto di idee non di slogan. Le case del Popolo sono nate con questo ruolo. Furono sequestrate durante il fascismo ma nel dopo guerra ritornarono ad essere punto di riferimento per parlare di politica dal basso. Un'iniziativa come quella di questo pomeriggio rimette al centro il Circolo  come agorà sociale, dove ognuno può dire la sua opinione”.
Don Elvis ha puntato il dito su coloro che vedono il migrante come superfluo e non come valore aggiunto di questa società.

Venendo da Cascina ha parlato della brutta esperienza di Latinaia. Anche l'ecumenismo è importante e il sacerdote ha portato l'esempio di integrazione di ragazzi musulmani a cui è stata data la possibilità di avere un loro spazio aggregativo facendo nuove amicizie all'oratorio della Chiesa. “Ci vuole la curiosità di sapere e conoscere  come quella volta-racconta Don Elvis-che dei ragazzi cristiani stranieri chiesero di avere una Bibbia per saperne di più su Dio”.
Il Presidente del Circolo Gianfranco Sanciu si è detto soddisfatto di queste iniziative che mettono al centro la vera vocazione del Circolo; l'intento è di aggregare la gente in questi locali che diventano luogo di discussione e di confronto.
 

Fonte: Marlo Puccetti
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri