none_o

In questo momento di pandemia siamo di fronte a molte Italie. C’è prima di tutto quella degli addetti alla sanità, impegnata in prima linea nelle corsie degli ospedali a difendere con affanno la salute dei cittadini e un modello di sanità che sembrava perfetto, ma che in effetti non lo era.Il progresso scientifico, tecnologico e farmacologico impone infatti di alimentare in continuazione le risorse da destinare alla salute per stare al passo ...


Si fanno i primi progetti per capire come distribuire .....
Siamo giunti quasi al termine dell'anno 2020 che a .....
. . . adesso per i soldi europei vuole assumere altri .....
. . . detto tra noi sono solo un brigante, non un .....
La nuova pubblicazione di MdS
none_a
Progetto Libri
Ass. culturale La Voce del Serchio
none_a
di Simona Fruzzetti
none_a
Primo corso online di scrittura per la scena
none_a
San Giuliano Terme
none_a
A breve in libreria
none_a
di Lorenzo Tosa
none_a
Per effetto del DPCM del 3 novembre 2020
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


Natale 2020

Un angelico coro sopra la capanna
l'amore sviscerato della mamma
il calore del bue e dell'asinello
il vagito del dolce Bambinello
le .....
E' semplice: positivo al 1° e 2° tampone. . dopo 21 gg la asl mi dà la liberatoria. Al 23° giorno, per mio scrupolo, e da privato. . effettuo 3° .....
San Giuliano Terme
Vandalismo agli impianti sportivi

26/7/2020 - 16:13


Il sindaco Di Maio e l'assessore Paolicchi: "Dal Covid non siamo usciti migliori. Mi appello alla responsabilità dei cittadini perbene"

"Adesso basta. Vandalismo e inciviltà sono stati sdoganati e l'emergenza Covid ha fatto il resto. Quello che serve è uno scatto d'orgoglio della parte migliore della società. Lo dico da sindaco e da genitore".

Così il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio sugli atti vandalici della notte tra venerdì 24 e sabato 25 luglio nella zona della piscina e degli impianti sportivi nella frazione capoluogo.

"Sono stanco di ricevere lamentele nei confronti dell'amministrazione comunale, che dovrebbe vigilare, controllare, erogare servizi: si pretende massima vigilanza e tutti sono pronti a puntare sempre il dito, senza curarsi di fare qualcosa di positivo nei confronti del bene pubblico e della comunità. A danneggiare un bene ci vuole un minuto, a ripararlo mesi e burocrazia.
Nella zona della piscina comunale e degli impianti sportivi le telecamere ci sono, i filmati saranno visionati, i carabinieri stanno indagando, la nostra municipale gira in lungo e in largo il territorio e Geste è intervenuta immediatamente per pulire e nei prossimi giorni ci adopereremo per rimuovere anche le scritte.

Ma il punto è che bisogna riflettere sull'origine di questi atti vandalici. Non mi riferisco solamente a quelli della scorsa notte a San Giuliano Terme, ma anche a quelli sull'acquedotto mediceo, sulle panchine, sui cestini, sui cartelli stradali e sui giochi pubblici.

E anche alle urla e agli schiamazzi che ci segnalano continuamente nelle piazze di diverse frazioni.
Come si nota bene nella cronaca, l'inciviltà e il vandalismo sono problemi diffusi in tutta l'area pisana, a partire da Pisa. I comuni da soli non ce la fanno ed è fin troppo semplice prendersela con noi. Chiederemo l'aiuto alla Prefettura per avere più forze dell'ordine, perché ribadisco che deve essere lo Stato a garantire la sicurezza dei cittadini e i comuni sono chiamati a concorrere.

Ma quello che chiediamo soprattutto è la collaborazione dei cittadini perbene, famiglie comprese".

"La piscina e la zona degli impianti sportivi - precisa l'assessore allo sport e all'impiantistica sportiva Roberta Paolicchi - di giorno è vissuta da famiglie e giovani, quindi a maggior ragione condanniamo gli atti vandalici della scorsa notte.

La collaborazione con chi gestisce gli impianti sportivi in tutto il Comune è massima e aumenteremo il livello della sorveglianza.

Siamo vicini alle associazioni sportive e ai gestori per aiutarli a prevenire episodi del genere, soprattutto in un momento di difficoltà anche economica dovuta all'emergenza Covid.

Nel caso dell'impianto sportivo 'Giovanni Bui' ci riteniamo fortunati ad avere un gestore che sta investendo così tanto sul nostro territorio: assieme a lui abbiamo molti progetti in cantiere per migliorare ulteriormente la qualità e l'offerta sportiva a San Giuliano Terme e lo sviluppo e il potenziamento dell'area".

Comune di San Giuliano Terme - comunicazione

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




29/7/2020 - 20:59

AUTORE:
Templar

In molte zone del territorio sangiulianese e vecchianese da un certo periodo si vedono sacchi di immondizia abbandonati lungo le strade, ora gli atti vandalici con evidenti manifestazioni i tipiche dei vecchi esponenti estremisti di sinistra, non vorrei ci fosse qualche manovra per screditare chi governa questo territorio, in fondo siamo in piena campagna elettorale e la nomade Ceccardi dopo aver abbandonato il comune di Cascina per il seggio europeo non può fallire la conquista della Toscana.
Per carità può essere che vandali e stupidi maiali agiscano in totale autonomia ma a pensar male si fa peccato ma a volte ci s'azzecca.

26/7/2020 - 16:41

AUTORE:
Andrea

E' il secondo comunicato che leggo da parte del Sindaco per gli atti vandalici. In entrambi i casi il Sindaco chiede che "ci si comporti meglio".
Certo, in una società giusta e corretta sono i cittadini a dover salvaguardare il bene comune, che tanto viene ripagato da loro stessi se viene danneggiato.
Però basta guardare le torme di ragazzotti incivili e maleducati, frutto di famiglie ancora più imbecilli, che al massimo parlano di ragazzate quando questi idioti distruggono le attrezzature comunali o seminano rifiuti per le strade, per capire che se si aspetta che le cose vengano comprese, campa cavallo...
Stesso discorso per i furti, a decine durante questo periodo malgrado il blocco, spesso con la gente in casa a rischio incolumità, o lo spaccio.
Nel precedente articolo Di Maio diceva che non voleva fare uno stato di polizia mettendo telecamere dove servirebbero. Non sono d'accordo.
Non sono d'accordo due volte, perchè il controllo del territorio non è sinonimo di stato di polizia ( in autostrada c'è una telecamera ogni due km, per non parlare di strade o centri cittadini), e perchè l'amministrazione statale e comunale deve considerare la necessità di dissuasione, prevenzione e repressione degli atti criminali.
E chi governa San Giuliano ( che ho votato) dovrebbe capire che tutti questi reati sono poi sulle spalle della popolazione più indifesa per costi e rischi, non certo di chi circonda il suo giardino di filo spinato.
La convivenza pacifica è un dettame della Costituzione, non di uno stato di polizia, e va salvaguardata al pari di altri requisiti fondamentali