none_o


Reparto di Oncologia dell’ospedale di Pisa. Davanti all’edificio molti persone in attesa perché l’ingresso è riservato ai soli pazienti oncologici. Ero fortunatamente un accompagnatore e sono rimasto educatamente fuori come tutti gli altri. Devo dire che eravamo tutti con la mascherina, non so se per paura del contagio o per rispetto degli altri ma la situazione era appagante, come quando si vede il rispetto delle regole da parte di tutti i cittadini.

. . . . . . . . . . . . è iniziata i primi giorni .....
. . . la ragione non sta mai da una sola parte ed aggiungo .....
Sono convintissimo della sua buona fede, ci mancherebbe, .....
Non ho alcuna presunzione o velleità, esercito semplicemente .....
di Bruno Pollacci
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
San Giuliano Terme, 23 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 24 ottobre
none_a
Molina di Quosa, 25 ottobre
none_a
Teatro Nuovo Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 25 ottobre
none_a
Marina di Pisa, 17 ottobre
none_a
Sabato 17 ottobre al Grand Hotel Duomo
none_a
SAn Giuliano Terme, 18 ottobre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


la ZONE di Pisa
none_a
CSI – Centro Sportivo Italiano-
none_a
Coppa Toscana Juniores sotto la Torre
none_a
open day 20 ottobre palestra Proscaenium
none_a
nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Se non si capiva niente prima, come pretendere che si capisca qualcosa oggi?

Qualcuno dice che non intende usare i 40 miliardi del MES, perché in .....
Molina di Quosa, 29 agosto
Pisa 68. Un mese lungo un anno

22/8/2020 - 13:43

"Pisa68. Un maggio lungo un anno" per il teatro "alla giusta distanza" di Molina mon amour Con Marco Azzurrini e Alessandro Cei. Dopo la musica di Francesco De Gregori riproposta e interpretata da Francesco Bottai, il teatro "alla giusta distanza" di Molina mon amour offre al pubblico uno spettacolo divenuto ormai un classico a Pisa e provincia: "Pisa68. Un maggio lungo un anno" Scritto e interpretato da Marco Azzurrini (che con Molina mon amour condivide la direzione artistica di tutta la rassegna), "Pisa68" vedrà la partecipazione anche di Alessandro Cei, voce e chitarra acustica. La collaborazione artistica è di Angelo Cacelli. Appuntamento dunque a sabato 29 agosto, all'ex asilo nella "Buca" (via Antonello da Messina 14, Molina di Quosa), alle 21.30. Informazioni e prenotazioni (obbligatorie): 3791913131. Il ricavato della serata, come sempre, sarà devoluto in beneficenza. I due spettacoli successivi che andranno a chiudere la rassegna saranno: "Il calcio e le sue grandi avventure", scritto e interpretato da Dario Focardi, il 5 settembre; "Una lucciola sul palmo della mano", di e con Elisabetta Salvatori, alla pieve di Pugnano, il 12 settembre. Quest'ultimo spettacolo è inserito nel cartellone del Settembre Sangiulianese. Lo spettacolo. Il 1968 si concluse a Pisa con i tragici fatti della Bussola, che avvennero proprio il 31 dicembre. Ma cosa era successo in città quell'anno, perché più di 500 persone avevano deciso di contestare i “benestanti” che si erano recati in Versilia per il veglione? E gli altri, quelli che erano rimasti a casa, cosa ne pensavano? Come avevano passato loro quell'anno? In città cosa era successo in quel periodo di cambiamenti epocali, ma anche di normali accadimenti di una piccola città di provincia? Attraverso la tecnica delle interviste a personaggi che quei momenti li hanno vissuti davvero e attraverso i quotidiani dell'epoca, si cerca di dare alcune risposte e di raccontare il ‘68 a Pisa. Insieme a Marco Azzurrini, Alessandro Cei, voce e chitarra dei Vincanto. La colonna sonora è importante: certo la protesta, il canzoniere pisano, ma non si può dimenticare che quell'anno Sergio Endrigo vinse il festival con Canzone per te. Particolare da non trascurare. E proprio in quell'anno il Pisa Sporting Club, raggiunse la serie A.
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: