none_o

 

 

Una chiacchierata con Gabriele Santoni. Martedì 29 settembre, alle ore 17, l’Associazione dà appuntamento all’ex asilo di Molina di Quosa, per discutere di nuove povertà, con interventi di Maurizio Iacono, Armando Zappolini, Emanuele Morelli e Francesco Corucci, coordina Francesco Bondielli.

Settembre, tempo di passeggiate.
none_a
#NotiziedalComune #EstateVecchianeseInsiemeaDistanza
none_a
AVVISO
none_a
. . . si fanno proposte al contrario?
Velocizzare .....
Ma se il Serchio facesse una piena seria con tutto .....
E' APPENA USCITO IL SOLE
SIAMO IN DIVERSI CHE PARLIAMO .....
. . . qui se c'è qualcuno che scappa mi pare che tu .....
Incontrati per caso...
di Valdo Mori
none_a
SPECIALE FINALMENTE DOMENICA!
none_a
Casa Nannipieri Arte
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      BURRACO!

    Proseguono le attività del Circolo cercando di rispettare tutte le misure anti-Covid. Da venerdi 21 riprendono i tornei di Burraco con una serie di importanti misure di sicurezza tra cui la prenotazione obbligatoria per l'assegnazione del tavolo, norme severe per divertirsi in sicurezza.

    Tutte le notizie sulle attività sul sito FB del Circolo.


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


nato
in un tempo senza tempo
spoglio
corpo al vento
apre gli occhi
guardando curioso
quel volto
e quel fuoco

fa freddo
ma la luce che .....
Segnalo il degrado/ pericolo del campanile della chiesa di Migliarino Pisano. Andrebbe, perlomeno, messo in sicurezza.
candidato al Consiglio Regionale della Toscana
Comunicato stampa di Giovanni Frullano

16/9/2020 - 19:18


Comunicato stampa di Giovanni Frullano, candidato al Consiglio Regionale  della Toscana


VOLTERRRA - Sull'imminente costruzione di un teatro stabile all'interno del carcere di Volterra,
interviene Giovanni Frullano, candidato della Lega alle prossime elezioni regionali: " Ho seguito con
molta attenzione le cronache circa l’imminente costruzione di un teatro stabile all’interno del
carcere di Volterra.
Apprendo che si tratterebbe addirittura di un investimento veramente consistente, finanziato con
1,2 milioni di euro del DAP (il Dipartimento dell’Amministrazione penitenziaria), che prevederebbe
la costruzione di una struttura da 200 posti.
Il teatro stabile all'interno del carcere di Volterra sarebbe un'opera gravemente inopportuna perché
distoglierebbe risorse essenziali che invece dovrebbero andare a migliorare le pessime condizioni di
lavoro del personale amministrativo e di Polizia Penitenziaria.
Il Ministro della Giustizia di fatto non investe nulla per la manutenzione degli istituti di pena che
diventano, anno dopo anno, sempre più fatiscenti e non si capisce con che logica si voglia costruire
un teatro stabile all'interno della fortezza volterrana, spendendo una cifra enorme che andrebbe
magari destinata alla manutenzione ordinaria e straordinaria dell’edificio penitenziario.
La Polizia Penitenziaria ogni giorno opera in condizioni disumane per qualsiasi lavoratore, priva di
mezzi e risorse. Ricevo fotografie da tutta Italia di agenti penitenziari feriti, picchiati, con gli occhi
tumefatti e con la divisa lacera ed insanguinata. Per tutelare loro il Ministro della giustizia dovrebbe
investire ma non certo spendere per un bizzarro teatro stabile all’interno di un carcere.
Per una volta il Ministro Bonafede pensi agli uomini ed alle donne in divisa che lavorano nei carceri.
Si dimentichi di questo progetto di teatro stabile che sarebbe solo un grossolano monumento a tutte
le ingiustizie cui è sottoposto ogni giorno il Corpo della Polizia Penitenziaria.
Volterra, 16 settembre 2020
Giovanni Frullano

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: