none_o

La storia degli Usi Civici è lontana nel tempo, quando chi non era nobile o faceva parte della grande famiglia ecclesiastica doveva lottare ogni giorno per sopravvivere alla povertà. Poter sfruttare una parte della altrui proprietà per piccole attività come quella di caccia, di raccogliere legna o erba rappresentava un diritto importante per quelle comunità che è arrivato, con alterne vicende, fino ai giorni nostri. I tempi sono cambiati e anche le problematiche.
Una piccola storia può essere utile per capire.

Mi sono commossa leggendo che presto la Via dei Molini .....
Ora nel lago c'è anche l'azolla caroliniana. . . ! .....
Spett. / le Redazione,

torno a contattarvi per .....
In Francia e Inghilterra la circolazione di coltelli, .....
Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MEGLIO UN GLAP OGGI CHE UN GLU GLU DOMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Comunità di relazioni, giustizia, solidarietà sociale e sostenibilità

il "Pontile 102"
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Parte l'estate di Molina mon amour
none_a
Villa di Corliano, 29 giugno
none_a
San Giuliano Terme, 27 giugno
none_a
S'inarca la notte
remota sopra i nostri pensieri
di stelle cosparsi.
Fuliggine d'astri e millenni ;si posa
sul dorso di lucciole ignare
che vagano .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
Domenica 4 ottobre, dalle 15 alle 17
Visita guidata all’Orto e Museo Botanico di Pisa

1/10/2020 - 19:32

Visita guidata all’Orto e Museo Botanico di Pisa
Domenica 4 ottobre, dalle 15 alle 17
  

Nuovo appuntamento con l’Associazione Verde Brillante di Pisa. Domenica 4 ottobre dalle ore 15 alle ore 17 sarà possibile partecipare ad una visita guidata all’interno dell’Orto e Museo Botanico di Pisa. Come ogni prima domenica del mese, l’ingresso ai musei è gratuito.
Fondato nel 1543 dal naturalista, medico e botanico Luca Ghini (1490-1556) l’orto botanico di Pisa è il primo orto botanico universitario del mondo. Costruito originariamente sulle rive del fiume Arno, fu trasferito nell’attuale sede nel 1591 e poi ampliato progressivamente fino all’attuale estensione di circa due ettari. Ospita piante dei cinque continenti: le succulente dei deserti africani e americani; le piante aromatiche della macchia mediterranea; le specie delle paludi toscane; numerosi alberi secolari e tante altre.
Il Museo Botanico è l’erede dell’antica Galleria, istituita nel 1591 dal Granduca di Toscana Ferdinando I de’ Medici, e ne conserva ancora la Quadreria, composta di ritratti seicenteschi di illustri botanici, il Portone monumentale dell’entrata alla Galleria e lo “Studiolo” per i semi dell’Orto botanico. Ospita inoltre oggetti legati all’insegnamento della botanica universitaria dalla fine del Settecento. Alcuni sono vere opere d’arte, come i modelli botanici in cera e in gesso e le tavole didattiche acquarellate (XIX sec.). Altre raccolte sono i campioni vegetali in vitro, la xiloteca, i modelli didattici, gli strumenti della botanica e le collezioni paleobotaniche.
L’Associazione Culturale Verde Brillante nasce a Pisa nel 2016 da un gruppo di persone appassionate di natura e di tutto quello che riguarda la promozione, la valorizzazione del territorio, in particolare di ciò che è legato all’ambiente, alla flora spontanea e alle tradizioni popolari. L’associazione si è ispirata, sia nel nome che nelle linee guida, al libro “Verde brillante” di Stefano Mancuso e dispone di un punto vendita di prodotti fitoterapici “L'erboristeria di Verde brillante”.
Il ritrovo è alle ore 15 precise all'entrata di Via Ghini e la visita termina alle ore 17. 
In caso di maltempo la visita sarà rimandata.
E’ necessario prenotarsi via email, all’indirizzo

 assverdebrillante@gmail.com 
 
ufficio stampa
Matilde Meucci

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri