none_o

La storia degli Usi Civici è lontana nel tempo, quando chi non era nobile o faceva parte della grande famiglia ecclesiastica doveva lottare ogni giorno per sopravvivere alla povertà. Poter sfruttare una parte della altrui proprietà per piccole attività come quella di caccia, di raccogliere legna o erba rappresentava un diritto importante per quelle comunità che è arrivato, con alterne vicende, fino ai giorni nostri. I tempi sono cambiati e anche le problematiche.
Una piccola storia può essere utile per capire.

Mi sono commossa leggendo che presto la Via dei Molini .....
Ora nel lago c'è anche l'azolla caroliniana. . . ! .....
Spett. / le Redazione,

torno a contattarvi per .....
In Francia e Inghilterra la circolazione di coltelli, .....
Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


MEGLIO UN GLAP OGGI CHE UN GLU GLU DOMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


CREDO NEGLI ESSERI UMANI

Vecchiano è Volontariato
#tantifiliunasolamaglia


Comunità di relazioni, giustizia, solidarietà sociale e sostenibilità

il "Pontile 102"
none_a
"Dante, una terzina per volta"
di Stefano Benedetti
none_a
Parte l'estate di Molina mon amour
none_a
Villa di Corliano, 29 giugno
none_a
San Giuliano Terme, 27 giugno
none_a
S'inarca la notte
remota sopra i nostri pensieri
di stelle cosparsi.
Fuliggine d'astri e millenni ;si posa
sul dorso di lucciole ignare
che vagano .....
caro baffuto baffino ricorda che la fantasia se sfocia in diffamazione e calunnia quello e reato e non pregare la Santa Vergine a Roma davanti alla porta .....
di Pier Ferdinando Casini
Chiarimenti

11/10/2020 - 23:47

Esistono migliaia di italiani che ogni giorno percorrono diversi chilometri camminando intensamente nei parchi pubblici o in campagna per prevenzione, per soddisfare prescrizioni mediche connesse a varie patologie o semplicemente per tenersi in forma.
Mi sembra di capire, dalle ultime indiscrezioni circolate, che queste persone saranno costrette a correre per non doversi mettere la mascherina. Della serie: quando le prescrizioni governative diventano follie...
Mi auguro che si chiarisca presto che chi pratica attività motorie non debba optare necessariamente per la corsa, col rischio di infarti potenziali o blocchi articolari, per rispettare l'obbligo della mascherina.






















































+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

14/10/2020 - 0:14

AUTORE:
Franco

La mascherina all' aperto è obbligatoria solo dove c'è possibilità di assembramenti, tipo in Corso Italia, di certo non in S.Rossore. Eccetto all' ippodromo.
Certo che se Casini, dopo 30 anni di Parlamento, fa delle uscite del genere è messo maluccio.

11/10/2020 - 23:49

AUTORE:
Mauro Morsiani

Quindi quando io vado a fare la camminata di 7/8 km in luoghi non certo affollati devo indossare la mascherina anche se non incontro nessuno.? Demenziale se così fosse.