none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Nelle discussioni dei candidati per l'europa non si .....
. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
“anche il ritardo nella giustizia è di per se ingiustizia”
none_a
Editoriale di Christian Rocca (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
di Stefano Ceccanti, costituizionalista (a cura di Bruno Baglini, red VdS)
none_a
IMMAGINA San Giuliano Terme
none_a
REDAZIONE - de Il Foglio
none_a
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Sabato 17 ottobre al Grand Hotel Duomo
IL PITTORE ENRICO FORNAINI SI RACCONTA NEL LIBRO “DIPINGENDO LA VITA”

14/10/2020 - 9:25

IL PITTORE ENRICO FORNAINI
SI RACCONTA
NEL LIBRO “DIPINGENDO LA VITA”
 
Un viaggio lungo 60 anni di arte, incontri, passione
La presentazione sabato 17 ottobre al Grand Hotel Duomo
 
Il diario di 60 anni di arte e passione. Incontri, luoghi, parole e pennelli. Il pittore Enrico Fornaini si racconta, racconta l'uomo e narra il proprio percorso artistico e umano in un libro appena uscito per Marchetti Editore.
“Solo un pugno delle esperienze che hanno segnato la mia attività” ammette. “Nel corso della mia carriera ho incontrato tante persone, anche figuri illustri e in molti ho riconosciuto quell'umiltà e quella semplicità che mi ha accompagnato sempre e che è una caratteristica che rende davvero grandi gli uomini e le donne”.
Dall'infanzia – tra la guerra e i colori della terra, nelle strade polverose dove i bambini giocavano a calcio – alle personali in giro per il mondo, fino ai 'ritratti' di personaggi come Madre Teresa di Calcutta, Eduardo De Filippo, Rita Levi Montalcini. Cerimonie e riconoscimenti prestigiosi ma anche gente comune, compresi i parroci di provincia conosciuti nelle chiese in cui Fornaini ha lavorato.
“Dipingendo la vita”, si intitola così il volume: un viaggio nei ricordi, vivo e vitale. “Enrico Fornaini in questo libro ci svela la geografia della sua anima” scrive Alessandro Scarpellini nella prefazione. E aggiunge: “Questo libro di ricordi e incontri non è semplicemente una narrazione narcisistica di sé ma la possibilità, per tanti che si avvicinano all'arte, di capire che ogni cosa – quadro, poesia, sinfonia – nasce e germoglia da un percorso di vita vissuta”. “Un artista completo e sensibile, educato a una grande umanità e un grande rispetto” queste ancora le parole di Sandra Lucarelli in apertura del libro.
 
Il libro sarà presentato sabato 17 ottobre alle ore ore 17.30 al Grand Hotel Duomo in via Santa Maria. Interverranno, oltre all'autore e all'editrice Elena Marchetti, Alessandro Scarpellini e Sandra Lucarelli (ingresso libero fino ad esaurimento posti, al termine aperitivo per i partecipanti)
 
Enrico Fornaini, nato a San Giuliano Terme il 15 agosto 1944, si è formato pittoricamente presso la Bottega Fiorentina dei pittori Pietro Arrigoni e Romano Stefanelli.
Ha eseguito ed esegue, con la tecnica dell’affresco, opere presso abitazioni private, luoghi di culto e sedi di importanti enti pubblici e privati. Ha realizzato 55 personali in diversi Paesi, documentate con foto, articoli e presentazioni di critici d’arte. Ha eseguito ritratti importanti ai premi Nobel Montalcini e santa Teresa di Calcutta, a Eduardo De Filippo, ad alcuni esponenti dei Cavalieri dell’Ordine di Malta e a numerosissimi personaggi pisani, tra i quali molti esponenti della cultura cittadina. Ha eseguito 3 medaglie dedicate al Duomo di Pisa, a Galileo Galilei e a san Ranieri. Ha creato opere pubbliche e vari stendardi dedicati alle manifestazioni storiche pisane. È membro dell’Accademia dei Disuniti di Pisa dal 1996.
Per informazioni: www.marchettieditore.it

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri