none_o

 

 

 

Contro la pandemia Jacinda Arden, premier della Nuova Zelanda, ha scelto la via più drastica: lockdown generale e chiusura delle frontiere. Con empatia, pragmatismo e coraggio ha fermato il covid-19, sconfitto la destra populista e vinto le elezioni. Bruno Ferraro, da Auckland, ritrae Jacinda come una leader che può dare una lezione magistrale ai politici occidentali su come gestire una crisi.

Delle idee di questa signora non mi interessa granchè. .....
. . . io non sono d'accordo.
Sono anch'io come tanti, .....
SI, CI VOLE R TEMPO per collaudare le bottiglie, .....
. . . . . . . . . . la cittadinanza e lo nominerà .....
Dl Covid: Legnaioli (Lega)
none_a
“Spazio a chi ci porta competenza”
none_a
Segreteria prov.le P.S.I. Pisa”
none_a
ASSOCIAZIONE DEGLI AMICI DI PISA
none_a
Estratto della lettera al quotidiano La Repubblica il 24/11
none_a
di Renzo Moschini, già parlamentare
none_a
diretta live sulla pagina di
Forza Italia Toscana
none_a
Fernando Bezzi - italia viva date fiducia alla competenza
none_a
di Bruno Pollacci
none_a
Poste Italiane comunica
none_a
di Marco Galice, insegnante
none_a
Di Alessandro Anderle-Laureato in Filosofia e laureando in Scienze Religiose. Insegno Pluralismo e dialogo fra le religioni,
none_a
San Giuliano Terme
none_a
A breve in libreria
none_a
di Lorenzo Tosa
none_a
Per effetto del DPCM del 3 novembre 2020
none_a
Quarantesimo della morte del Cav. Vittorino Benotto
none_a
Pisa
none_a
San Giuliano Terme, 14 novembre
none_a
San Giuliano Terme, 8 novembre
none_a
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


Prima strillano che va riaperto tutto, contestano l'emergenza, negano la pandemia, gridano al complotto! . . . poi, QUANDO ESPLODE LA SECONDA ONDATA, .....
Se non si capiva niente prima, come pretendere che si capisca qualcosa oggi?

Qualcuno dice che non intende usare i 40 miliardi del MES, perché in .....
Federcaccia
FEDERCACCIA VENETO AL TAVOLO REGIONALE PER LA PAC

21/10/2020 - 12:57



FEDERCACCIA VENETO AL TAVOLO REGIONALE PER LA PAC
 
Roma, 21 ottobre 2020 - Siamo particolarmente lieti di informare del recente riconoscimento di Federcaccia Veneto quale nuovo partner al Tavolo regionale del Partenariato del sistema agricolo e rurale per la PAC 2021-2027 e lo sviluppo sostenibile 2030 quale rappresentante del settore venatorio regionale.
La designazione fa seguito alla candidatura avanzata da Federcaccia Veneto, con il supporto dell’Ufficio Studi e ricerche faunistiche e agro-ambientali di Federcaccia Nazionale, a seguito della richiesta di interesse per questa figura espressa da Regione Veneto lo scorso mese di agosto.
Come cacciatori siamo particolarmente sensibili alle tematiche agro-ambientali del territorio nazionale e locale e siamo ovviamente interessati a seguire le dinamiche e le evoluzioni del paesaggio agrario determinate dalle politiche comunitarie.
Siamo convinti infatti che l’agricoltura vada sempre più sostenuta, per garantire occupazione e produzione, ma debba necessariamente essere sempre più indirizzata alla tutela e alla valorizzazione dei servizi ambientali connessi e alla biodiversità stessa. In queste tematiche inoltre, noi cacciatori, possiamo essere delle figure attive e di riferimento per gli interventi e le misure di miglioramento ambientale, nonché nella gestione degli impatti e danni in agricoltura da parte della fauna selvatica.
Crediamo che le dinamiche della fauna selvatica negli ambienti agro-forestali regionali debbano essere pianificate e soprattutto gestite con pragmatismo al fine di trovare il giusto compromesso di convivenza con il territorio agrario.
La figura del cacciatore inoltre può essere vista anche come custode del territorio agrario, in particolare nelle aree marginali a bassa redditività, dove è maggiore il pericolo di abbandono e dove invece le attività ambientali e venatorie possono contribuire al sostegno e alla valorizzazione di queste aree.
Federcaccia auspica che questa opportunità sia solo l’inizio di una fattiva collaborazione e confronto reciproco sulla tematica dell’impatto dell’attività venatoria in agricoltura non solo in Veneto, sollecitando la partecipazione del mondo venatorio anche nelle altre regioni italiane.
Riteniamo che la fauna di interesse venatorio sia parte integrante del panorama agro-ambientale e che non possa essere considerata solo nelle situazioni di emergenza o di conflitto, come molto spesso è accaduto nel passato.
Ufficio Stampa Federazione Italiana della Caccia

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra: