none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . mia nonna aveva le ruote era un carretto. La .....
. . . la merda dello stallatico più la giri più puzza. .....
. . . ci siamo eruditi, siamo passati da Rametti a .....
Ripetere 1000 volte la verità assoluta dei fatti con .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Tirrenia, 17 giugno
none_a
di Alessio Niccolai con Alma Pisarum APS
none_a
Villa di Corliano, 27 giugno
none_a
Pugnano, 22 giugno
none_a
Tirrenia, 15 giugno
none_a
Le cose andrebbero meglio
se non bene
se si procedesse
tutti quanti insieme. . .
rispettando modi, tempi, capacità
valorizzando le competenze .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
di matteo bagnoli e matteo arcenni
FdI Pontedera
Banchi con le rotelle: bocciati!

26/10/2020 - 15:41

Banchi con le rotelle: bocciati! 
 
Al Liceo Scientifico XXV Aprile gli studenti segnalano che i banchi con le rotelle sono troppo piccoli e non funzionali. 
 
Prima di tutto i banchi con le rotelle sono bassissimi e non sono regolabili. Oltre all’altezza totalmente inadatta agli studenti delle superiori, non c’è spazio per scrivere. Il piano d’appoggio ha una grandezza ridicola. Per gli studenti, passare (quando non si farà la didattica a distanza) 5 ore al giorno chini su quei banchi, è una vera e propria tortura.
 
Risulta impossibile appoggiare sul banco oltre al quaderno anche un vocabolario o altro materiale didattico. I professori di materie come latino e disegno tecnico sono in difficoltà perché non riescono a svolgere la lezione come vorrebbero. 
 
Inoltre, come se non bastasse, i banchi che sono stati sostituiti da quelli con le rotelle, verranno buttati via, nonostante siano ancora in buone condizioni e utilizzabili. Un vero e proprio spreco, dovuto alla mala gestione della scuola da parte della ministra Azzolina, totalmente incapace di ricoprire un ruolo importante come quello del ministro dell’Istruzione.



Fonte: matteo bagnoli e matteo arcenni FdI Pontedera
+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri