none_o

 

 

 

Cronaca della prima regata dell’America’s Cup, tra un Forza Italia e un Forza Nuova Zelanda, con disappunto del nostro corrispondente sul giro di miliardi spesi in una gara in cui la vela non c’entra niente; ecco quindi, per contrasto, il riferimento al Maori e alla sua antica canoa. E poi la polemica: i monoscafi volanti sono ancora barche a vela?

Comune di Vecchiano-
#AllertaMeteoArancio #Sabato23Gennaio #AllertaMeteoTOS
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
Massimiliano Angori Sindaco
none_a
. . . . . . . . . . . . di San Frediano vincitore .....
I M5S e le destre ci vogliono divisi.

E’ certo .....
. . . la stima verso se stessi lascia il tempo che .....
. . . devo ringraziare l'amico Beppe di T. che stamattina .....
  • Circolo ARCI Migliarino

      Consegna mascherine

    Campagna per la consegna della mascherine fornite dalla Regione Toscana per tutti i cittadini di Migliarino.

    Il circolo ARCI aderisce alla iniziativa. Di seguito gli esercizi che hanno aderito dove si possono ritirare e gli orari addetti.

     

    CONSEGNA MASCHERINE PROROGATA FINO A LUNEDI 23 NOVEMBRE (SABATO E DOMENICA COMPRESI)


  • Emergenza del Covid-19

      Misericordie della Toscana


     Cari fratelli e sorelle, adesso più di prima siamo chiamati tutti ad un impegno e ad uno sforzo ulteriore per sostenere le nostre comunità, le persone fragili, i nostri anziani, le persone sole e chi viene purtropp colpito da covid-19...


. . . che restano nel porto per paura
che le correnti le trascinino via con troppa violenza.
Conosco delle barche che arrugginiscono in porto
per .....
Fra uno ( leghista ? ), che parla di mercato delle vacche di Conte, come se il centrodestra non l' avesse mai fatto, ricordate Scilipoti e altri, e .....
di Enzo Lo Sicco
AIRPORT - REPORT

1/12/2020 - 16:26

AIRPORT- REPORT


La vicenda ALITALIA per come è stata affrontata da Report, è la prova provata di quanto, da tempo, con i miei post asserisco, cioè la libertà d'informazione è andata, e da tempo, a farsi fottere. La classifica mondiale sulla libertà di stampa la dice tutta.

E Report non poteva essere un'eccezione,e per la verità non lo è mai stata. Qualche iniziativa in più rispetto agli altri, ma sempre con le spalle coperte. E l'assalto di ieri sera, questo ha voluto confermare. Serviva una strigliata alle palle di Renzi, e quale migliore argomento se non quello dell'aereo personale.

Quale migliore botta di sano e proficuo populismo da servire in prima serata, con il contorno di malevoli allusioni. Solamente allusioni, nessuna prova o documento, solamente malevolei allusioni.

Dimenticando, volutamente, la pagina più importante della vicenda ALITALIA, quella dei fatti reali che hanno sconquassato totalmente e definitivamente, la Compagnia di Bandiera. Sarebbe bastato scivolare indietro di un anno e si sarebbe fatta una vera e giusta ricostruzione della vicenda, sicuramente non allusiva. Sarebbe bastato ricordare l'inizio della fine, la vicenda del veto di Berlusconi e del suo Governo (2013) alla vendita ai francesi di Air France, sarebbe bastato ricordarsi della magnifica avventura dei venti Capitani Coraggiosi, quei cavalieri "patrioti" che hanno privatizzato la Compagnia e affondato il paese. Sarebbe bastato ricordarsi del fallimento dei "patrioti" voluti da Berlusconi e dei tanti miliardi fagocitati.

Sarebbe bastato ricordare che dopo la catastrofe berlusconiana, c'erano le macerie da rimuovere, una compagnia da rilanciare e migliaia di posti di lavoro da salvare.

Sarebbe bastato ricordare che è stato il Governo Letta a lanciare la trattativa con la Etihad, e che il Governo Letta è precedente a quello di Renzi.

Sarebbe bastato ricordare tutto ciò e principalmente contestualizzare nel tempo la vicenda. Ma è Renzi che traina, è Renzi l'obiettivo. Chi cz può interessare un Letta o un ribollito Berlusconi. Quindi il servizio di Report non ha fatto altro che continuare l'opera di ammorbare la memoria dei populusti, quelli che hanno già cantato e suonato il motivetto dell'aereo di Renzi, così vergognosamente da provare imbarazzo, io, a doverne riparlare.

Questo è il servizio pubblico, inutile preoccuparsi di censure e cancellazioni,come nel caso dello stesso programma, possiamo stare tranquilli, il sistema è questo, cane non mangia cane, e fra di loro si coccolano e si pasciano. Chissà quante risate si saranno fatti i Capitani Coraggiosi

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri

codice di sicurezza Cambia immagine

Inserisci qui il codice di sicurezza
riportato sopra:




4/12/2020 - 9:31

AUTORE:
alias

Io lo interpreto come inversamente proporzionale.
Il culto delle personalità lo attribuisco ai quei giornalai che non perdono mai una occasione per straparlare di M. Renzi e di M.E. Boschi.
Un giorno l'uno e il seguente l'altra, l'obiettivo è sminuire, screditare, abbattere politicamente persone con personalità di livello superiore agli standard dei loro oppositori.
Il metodo è sempre lo stesso: dire falsità e ripeterla per nnn volte, affinché diventi una verità.
Eccoci al dunque: chi prova a stare dalla loro parte... noi si passa per "cultori delle personalità".
Suvvia Francesco, Lei non si fossilizza su Renzi? va bee! Alcuni suoi post sulla VdS la smentiscono.

3/12/2020 - 22:02

AUTORE:
Francesco T.

...se il lettore è disattento va accontentato.
Ho fatto 4 commenti,e aspetto ancora una risposta dal sig. Lo Sicco, sono portato a credere che non esista quasi, e non ho parlato solo di Renzi. Ho parlato di Renzi, di Letta, di Berlusconi, di Toninelli ( chi ? ), di Alitalia, di Montezemolo. Figurarsi se mi fossilizzo su Renzi, questo lo lascio a lei e a quelli come lei.
Pensavo che ormai il culto della personalità fosse finito con la morte dell' Unione Sovietica, invece continua, qui, a cicli variabili, e in Corea del Nord.
Oh, sia chiaro, me ne faccio una ragione, siamo sempre una democrazia, a ognuno il suo.
Resta il fatto che non ho capito il pippone su farmi un giornale e le lettere al direttore. Non l' ho capito proprio.
Allo stesso modo non ho capito perchè Renzi dovrebbe andare a dirigere la Nato su invito di Biden ( si scrive così )visto che la scelta la fa il Consiglio Atlantico, o NAC se preferisce.
Comunque il nuovo Segretario verrà nominato nel 2022, tempo ne abbiamo...

3/12/2020 - 21:01

AUTORE:
Lettore attento

Tu leggi i giornali che altri e non tu fanno; quindi prova a scrivere su lettere al direttore su qualsiasi giornale e poi vedi il testo pubblicato se è uguale al tuo inviato (se hai fortuna è quasi uguale per lo spazio od altro) e se non vien pubblicato che fai?
Deretta fatti un giornale che poi, scusa il giro di parole, non potrai chiamarlo La Verità (anche se non l'ho mai visto e letto) ma credo che esista già.
La tua ricerca certosina dei malanni di Renzi poi alla lunga, se non hai altro nel tuo mondo e lui ti va nel baghere accettando l'invito di Baiden a dirigere la NATO dopo hai voglia di scrivere che non si piglia un aereo presidenziale per veder vincere certamente una rappresentante Italiana campionessa mondiale del tennis, erano due Italiane e per forza ci fece bella figura a cantare l'Inno di Mameli insieme alla certissima vincitrice Italiana.
Sai mica se Fico ha ripreso il bu' per recarsi al lavoro? e Matteo Salvini sai mica se andava per comizi o per lavoro con l'aereo di stato?
Di Maio viaggia sempre in 2° classe? esibisce ancora il biglietto ridotto?

3/12/2020 - 19:32

AUTORE:
Francesco T.

Ho riportato notizie che si trovano su tutti i giornali, cartacei e on line. Cos' è un reato ? O la libertà di stampa è solo quella che piace a te ?
Nel mio primo commento ho scritto Air Force Renzi perchè così è conosciuto. Che ci sia montato o meno non fa differenza, fu affittato sotto la sua presidenza. Nel secondo ho riportato le cifre che riguardano l' aereo, le trovi su tutti i giornali. Certo se leggi il Riformista è un po' difficile, è difficile da trovare anche il giornale visto che lo leggono in tre. Del terzo commento, " per niente ", non hai detto nulla, difficile da contestare ?
Certo che è strano, finchè Report, e di conseguenza sia Gabanelli che Ranucci, indagava su Lega, i famosi camici di Fontana, e altri, tutti a beatificare il programma. Appena ha spostato il tiro un po' più a sinistra ( oddio sinistra... ) giù critiche e richiesta di dimissioni. Voi amici di Renzi, se scrivo renziani mi cazzi, assomigliate sempre più, non ai berluscones dei bei tempi, più a craxiani del tempo che fu. Pazienza.
Su una cosa convengo con te, i lettori si faranno le loro opinioni. Su i commenti pubblicati e su come vengono cambiati, via via, i testi di partenza. E poi sarei io quello che altera i fatti.
Buona serata Alias e buona serata a tutti.

3/12/2020 - 13:41

AUTORE:
alias

...ma in sintonia con alcuni giornalai del F.Q. o con i falsari delle notizie contro M.R SI! E alcuni di questi hanno già dato il loro contributo.
Non mi dilungo: In AIRPORT 74 di Francesco T. "la lingua batte dove il dente duole". (air force renzi)
In: NESSUN MISTERO (di Francesco.T.) si fa cenno a ai "report" rai e/o F.Q.
Ma leggo di anime belle dal web...
Le hanno già dato una spiegazione su come si alterano i fatti... pro domo...?
La libera informazione è sacrosanta, e dunque ciascuno continuerà a dibattere sulla VdS.
I lettori si faranno ciascuno le loro opinioni.

3/12/2020 - 9:21

AUTORE:
Aldo Morè

... che è stato nominato vice direttore con un lauto aumento di stipendio pagato con il canone dei cittadini.
Non poteva non ringraziare i " comunisti" che dirigono la terza rete Rai e la sinistra estrema.
MATTEO RENZI
rivolto all'inviato di Report: "Se lei guarda ai fatti, i fatti sono quelli che le ho raccontato. Lei sta facendo un’intervista o sta facendo un monologo? Se fa il monologo lo può fare da solo, gira la telecamera e si fa un selfie. Lei mi deve dire quali atti abbiamo fatto noi come governo per scegliere Etihad o per intervenire e incidere sulla vicenda Alitalia: nessuno”. Il giornalista parla di “pressioni”.Renzi, con pazienza, risponde. “Pressioni? Quali pressioni? Fare pressioni è un reato, lo sa lei? Ma di cosa parla? Ma perché parla con parole che non sono corrette?”. "Non trova mai il mio nome in questa vicenda, semplicemente per il fatto che in quel momento stavo guidando il Paese, non mi preoccupavo degli appalti. L’aereo di Stato serve al Paese. Conte e Di Maio fanno i viaggi con lo stesso aereo mio. Dopodiché, se ci sono stati degli errori nella gestione del dossier, chi ha sbagliato deve pagare. Sono dei buffoni populisti quelli che dicono che l’aereo di Stato non serve”, conclude.

2/12/2020 - 22:04

AUTORE:
Lettore

SUL COSIDDETTO AEREO DI RENZI (CHE RENZI NON HA MAI PERO’ PRESO) RISUONA ANCORA IL RAGLIO DEL POPOLO IMBECILLE.

Omettono di dire che il costo dell’aereo era di 150 milioni in 8 anni e in quel costo era tutto compreso carburante, equipaggio manutenzione , per qualsiasi quantità di voli .
Era un risparmio e doveva essere usato per portare imprenditori e giornalisti all’estero in importanti missioni commerciali, uno strumento che hanno moltissimi Stati. Omettono sempre questo , come omettono che il via libera è stato dato dall’Anac oltre che dall’autorità governativa e come omettono di dire che Renzi non ci è mai montato sopra.
Su questa storia trita e ritrita hanno indagato tutti poi anche la corte dei conti ma sul libro degli “ ipotetici “ accusati non c’è nessuno .
Ma ovviamente non lo dice nessuno e nessuno parla del doppio danno fatto da Toninelli e Di Maio , perché quell’aereo è stato dismesso , invece ne avevamo bisogno, anche perché quello vecchio sta arrivando al capolinea .

2/12/2020 - 16:50

AUTORE:
Francesco T.

Caro Alias ho paura che lei abbia letto male quello che ho scritto. O non lo ha capito, ma credo, invece, che lo abbia capito benissimo, solo che vuol darmi del " grillino " perchè ho citato l' ex ministro Toninelli ( chi ? ), anche se non lo sono per niente. Il Carrozzone Alitalia, ed è buffo chiamarlo così trattandosi di compagnia aerea, non lo hanno risolto nemmeno il M5S ne tanto meno la Lega. E' ancora lì, pieno di debiti e di un futuro incerto.
Il famoso aereo, così rispondo anche all' oracolo della Crusca, fu preso in affitto dal governo Renzi, se ne faccia una ragione. Letta, al contrario, favorì la dismissione di alcuni aerei di Stato, vendita che fallì perchè il suo governo, guarda un po' cadde.
Se proprio abbiamo voglia di parlare del Falcon, aereo di Stato, ricordo che " qualcuno " ci portò la famiglia a sciare in Val d'Aosta, precisamente a Courmayeur, a Capodanno 2014.
E se proprio vogliamo esagerare, a Capodanno 2013, il capo di Governo di allora, PISANO ( per l'oracolo, non è il nome ) , portò la famiglia in vacanza in Slovenia usando un volo di linea Alitalia, Roma-Trieste andata e ritorno. Con l'aggiunta del noleggio di un' auto da parte della moglie. A spese della famiglia s' intende.
Domandina della sera : 12 settembre 2017, chi fu che volò a vedere la finale degli US Open di tennis, femminili, con volo di Stato ?
Buona serata a tutti.

2/12/2020 - 9:43

AUTORE:
alias

nel 2018 e Francesco T. in questo post ci illumina sulle virtù 5S!
Dai Francesco T. governare questa nostra Italia partendo dalle malefatte dei governi precedenti ha portato voti, ma ora ci si rende conto che anche i 5S hanno già fatto danni, partendo dai "navighetor",
o dai comuni amministrati... e mi fermo qui.
Dire male degli altri si è credibili, e funziona, dire bene di se stessi non ha lo stesso risultato.

2/12/2020 - 6:15

AUTORE:
Oracolo

...che l'aroprano Di Renzi lo aveva ordinato Letta e che Renzi unci è mai montato, mentre Dimaiol c'è montato ghieciotto vorte ma non su quello grosso che come ministro dell'esteri daveva carià ghiecine d'industriali a proferge ar mondo le nostre mercanzie, no ha preso ir Farcon un fottio di vorte da Ciampino a Capo di Chino perindà a trovà la fidanzata e per sistemà i sù 'ompagni di scola.

2/12/2020 - 0:24

AUTORE:
Francesco T.

Le cifre sono queste : 118 milioni per l'affitto, 8/9 per l'acquisto, 108 di risparmio. Si bisogna " esse coomeri forte " come dice lei. O parecchio in mala fede.
Più facile quest' ultima, visto che magistratura e Corte dei Conti vogliono vederci chiaro .
Spesso le ciambelle non vengono con il buco neanche in Italia.

1/12/2020 - 22:40

AUTORE:
Oracolo

...o c'è un refuso!? perché affittà una 'asa a censessantottomiglioni d'euri, mentre con'otto la 'ompravi nova, vordi esse de' coomeri forte.
Via giù umpolesse! òra si legge: 168 non seguito da 168miglioni di euri e può darsi s'intendesse dì lire.
Ma le lire, i sesterzi, i soldi gliè già mpopò che un c'enno più 'ngiro o misogno?
Essai, ummi vor tornà rconto perché 'nfondo si legge di uno sparambio di 118 (centodiciotto) miglioni.
Misteri della fede dice il prete sul poggio: è 1 ma è 3!

1/12/2020 - 19:42

AUTORE:
Francesco T.

Bisogna partire dal "74, anno in cui per la prima volta un governo italiano interveniva in soccorso di Alitalia. Da lì in poi, a cadenze cicliche, ogni governo che si insediava aveva, prima o dopo, la grana della, fu, compagnia di bandiera. Nel 2008, non 2013 come erroneamente asserisce il sig. Lo Sicco ( new entry ? ),il cavalier Berlusconi annullò la vendita a Air France/Klm in favore dei capitani coraggiosi, a suo dire, i soldi erano sempre dei contribuenti, che fondarono la Cai, una finta privatizzazione in definitiva. Si arriva al 2014 con Alitalia sempre più in crisi, nonostante che l' anno prima il governo Letta avesse portato nel capitale le Poste italiane. Toccò a Renzi provare a salvare il salvabile, insieme a Montezemolo, creando una società con Etihad, che naufragò di lì a poco. Ricordate la famosa frase " allacciate le cinture, Alitalia riparte ". E' in questo contesto che si inserisce il famoso aereo chiamato AirForce Renzi. Fu preso in affitto dalla società araba tramite un leasing da 168 milioni, quando per acquistarne uno eguale si potevano spendere al massimo 8/9 milioni di euro. Da qui ha preso il via l' indagne della magistratura e della Corte dei Conti. Poi si arriverebbe al 2018, quando un oscuro manager, tal Intrieri, messo a dipanare la matassa Alitalia/ Etihad, si rese conto che il tutto era un bidone per lo stato ed è riuscito grazie all' ex ministro Toninelli ( chi ? )a bloccare l' affare ancora in corso. Finale , risparmio per le casse erariali di 118 milioni di euro e contratto annullato con dispiacere da parte di più persone interessate. L' indagine però continua.
Sarebbe bastato ricordare anche questo.