none_o

In questo periodo di grande confusione una guida medica per chi è malato o pensa di esserlo perché ha avuto, o pensa di aver avuto, un contatto con un positivo al Covid. Un contributo della Voce per fare chiarezza.
 

Massimiliano Angori
none_a
Massimiliano Angori
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
Nell’ultima settimana, mentre alcuni giornali scrivevano .....
Uno dei problemi più seri di molti personaggi del .....
Colpa mia ehhh; mi sfugge il nesso che lega i 300 .....
1. Se leggi i bollettini ufficiali delle ASL il triste .....
Vecchiano è Voilontariato
#tantifiliunasolamaglia


“Il gioco serio del teatro”

Vecchiano è volontariato
#tantifiliunasolamaglia

L'associazione culturale La Voce del Serchio ospite del giornale online da cui è nata

....Ci siete? Proviamo ad aprire quella porta e ad incontrarci?
Mandateci un messaggio e noi organizzeremo un incontro.

C’è un’idea strana che aleggia su Migliarino, una sorta di profezia, a Migliarino non c’è niente e non succede niente.Siamo sicuri che a Migliarino non ci sia nulla? Proviamo a fare un inventario...

Di Matteo Cannella
none_a
La bellezza è negli occhi di chi guarda
di Luigi Polito e Sandro Petri
none_a
bit.ly/segre2020-"Il mare nero dell'indifferenza",
none_a
di
Bruno Pollacci
none_a
Elezioni del PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA ITALIANA
none_a
Alberto Zangrillo - covid
none_a
Circolo Arci Vasca Azzurra Nodica
none_a
Comelico Superiore, Veneto
none_a
"Che tempo che fa"
none_a
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre di calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Squadre calcio Valdiserchio
di Marlo Puccetti
none_a
Accade a volte
che in sere con orli d'autunno
il ricordo sovvenga di quando
sul finire di scale e cortili
cosparsi nel vento
folle divenni,
senz'altro .....
Con grande dispiacere e soltanto casualmente in questi giorni sono venuta a conoscenza della morte del Dottor Assanta. Ritengo sia stato un esempio di .....
San Giuliano Terme
"Occhio a La Fontina", avanti con il progetto

20/2/2021 - 16:22

Prosegue il progetto "Occhio a La Fontina", nato dalla collaborazione tra Cna Pisa, Comune di San Giuliano Terme e Polizia Municipale per aumentare il livello di sicurezza dell'area produttiva de La Fontina, dove hanno sede circa 300 imprese.


Siamo alle fasi conclusive del percorso di progettazione, dopo aver individuato, di comune accordo, le postazioni delle 7 telecamere (di cui una abilitata per la lettura targhe), che andranno a proteggere altrettante zone della località al confine sud con Pisa, integrandosi al sistema già esistente, inserendosi quindi in una sinergia pubblico-privato.

"Va avanti il progetto di riqualificazione de La Fontina che passa attraverso la 'messa in sicurezza' delle numerose attività produttive che vi hanno sede - commenta il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio -. Con 'Occhio a La Fontina' anche la parte residenziale potrà beneficiare delle telecamere di controllo per contrastare il fenomeno dei furti: è noto infatti che le aree che ospitano le sedi di aziende e imprese siano vittima di furti e danneggiamenti da parte di malintenzionati e delinquenti che provocano danni materiali, economici, di tempo e psicologici.

Questo progetto, che intendiamo portare in fondo, si basa sulla collaborazione tra pubblico e privato e siamo a un buon punto per dare una risposta concreta in termini di prevenzione sul tema della sicurezza, che è costituita da tante sfaccettature, e in questo caso la decliniamo come personale ed economica di cittadini e imprese.

Grazie quindi a Cna Pisa e Promi Sicurezza di Michele Profeti, che ha creato il progetto".


L'impianto di "Occhio a La Fontina" è stato pensato per tenere sotto sorveglianza tutte le vie di ingresso e uscita de La Fontina e le telecamere rispettano appieno tutte le norme vigenti sulla privacy e sono in grado di fornire prove documentali ufficiali a supporto di azioni investigative ed eventuali indagini.

"Il progetto che abbiamo avviato in collaborazione con l'amministrazione comunale di San Giuliano Terme - spiega il responsabile del progetto Maurizio Bandecchi, coordinatore Area Pisana Cna - si prefigge di dotare la zona produttiva de La Fontina e la contigua area residenziale di un sistema organico e capillare di videosorveglianza pubblica da realizzarsi a spese delle imprese presenti e di coloro che volontariamente vorranno aderire.

Le forze dell'ordine non possono fare tutto da sole e con l'operatività garantita da una sistema di videosorveglianza che copre tutta l'area produttiva residenziale, si può significativamente elevare il livello di sicurezza grazie al potenziamento delle reali possibilità di intervenire con tempestività ed efficacia. 

Per realizzare questa idea crediamo che occorra anche in questa circostanza ritrovare il senso più profondo della nostra comunità cercando di fornire ognuno un contributo libero e volontario per poter realizzare un impianto comune di videosorveglianza gestito dall'amministrazione comunale e dalle forze dell'ordine.

Questo è un esperimento e se dovesse funzionare proveremo a estenderlo anche ad altre aree produttive, in troppi casi carenti di servizi e di sicurezza".

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri