none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

Circolo ARCI Migliarino- 13 giugno ore 21
none_a
Di Claudia Fusani
none_a
Comune di Vecchiano
none_a
. . . e lo ha detto chi momentaneamente ha occupato .....
. . . se per caso, o altro, Renzi lasciasse la politica, .....
Nicola Zingaretti, disse a Matteo Renzi: non ti presentare .....
. . . magari.
Resta da capire se Iv è un partito .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per scrivere alla rubrica: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
il richiamo di cose
perdute, stanotte, dilaga
per il chiostro dell'anima
mia vaga, come bruma di seta
che lenta si sfà.
Filamenti di volti,
laceri .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Molina mon amour
Molina mon amour e l'8 marzo: il racconto "La principessa delle capre felici" di Ovidio Della Croce

2/3/2021 - 12:15

Molina mon amour e l'8 marzo: il racconto "La principessa delle capre felici" di Ovidio Della Croce letto da Daniela Bertini


Molina mon amour aderisce alla Giornata internazionale della donna dell'8 marzo con la lettura di un racconto di Ovidio Della Croce da parte di Daniela Bertini, "La principessa delle capre felici". Si tratta della storia di Agitu Idea Gudeta, rifugiata etiope trapiantata in Trentino, dove si era costruita una vita come allevatrice di animali e imprenditrice casearia e uccisa da un proprio dipendente, poi reo confesso, lo scorso 29 dicembre.

Il video della lettura di Daniela Bertini nella sede della biblioteca dell'associazione, corredato dai disegni di Daniela Sandoni, sarà pubblicato sulla pagina Facebook di Molina mon amour lunedì 8 marzo. L'iniziativa ha ricevuto il patrocinio del Comune di San Giuliano Terme.

Lara Ceccarelli, assessora alle pari opportunità, e Lucia Scatena, vicesindaca con delega alla cultura: "Abbiamo concesso volentieri il patrocinio a questa iniziativa di Molina mon amour che ha messo in risalto una storia molto significativa sul tema dei femminicidi e che tocca anche il mondo del lavoro dal punto di vista delle donne. Questa iniziativa si sposa molto bene con la 'Festa dei colori' che come amministrazione inauguriamo l'8 marzo e prevede l'installazione di panchine colorate legate a temi di rilevanza nazionale e internazionale, come, appunto, l'8 marzo. Quindi grazie a Molina mon amour e alla biblioteca dell'associazione nella sede della S.O.M.S. di Molina di Quosa".

Gabriele Santoni, presidente di Molina mon amour: "Molina mon amour vuole dare un segnale: l'associazione è attiva, si sta riorganizzando ed è pronta a ripartire non appena sarà possibile. Nel caso della Giornata internazionale della donna abbiamo voluto mettere l'accento su un tema che abbraccia il campo dei diritti delle donne e della non violenza, mettendo a disposizione la biblioteca nella sede della S.O.M.S. Ringrazio Ovidio Della Croce per questa 'fiaba vera' e Daniela Bertini per averla resa ancora più bella con la sua voce. Grazie anche all'amministrazione comunale di San Giuliano Terme per il patrocinio".


Francesco Bondielli
ufficio stampa Molina mon amour
Facebook


+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri