none_o


In questo nuovo articolo di Franco Gabbani viene trattato un argomento basilare per la società dell'epoca, la crescita culturale della popolazione e dei lavoratori, destinati nella stragrande maggioranza ad un completo analfabetismo, e, anzi, il progresso culturale, peraltro ancora a livelli infinitesimali, era totalmente avversato dalle classi governanti e abbienti, per le quali la popolazione delle campagne era destinata esclusivamente ai lavori agricoli, ed inoltre la cultura era vista come strumento rivoluzionario. 

. . . altrimenti in Italia tutto il potere centrale .....
Sei fuori tema. Ma sappiamo per chi parli. . .
. . . non so se sono in tema; ma però partito vuol .....
Quelle sono opinioni contrastanti, il sale della democrazia, .....
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
per pubblicare scrivere a: spaziodonnarubr@gmail.com
Nei tuoi occhi languidi
profondi, lucenti
piccolo mio
inestimabile tesoro
vedo il futuro
il tuo
il presente
quello del tuo babbo
il passato
quello .....
Nel paese di Pontasserchio la circolazione è definita "centro abitato", quindi ci sono i 50km/ h max

Da dopo la Conad ci sono ancora i 50km/ h fino .....
Comunicato di Italia Viva Pisa
Egregio Prof. Minelli
Innanzitutto ci presentiamo, siamo le Donne di Italia Viva di Pisa e provincia.

5/3/2021 - 17:15

Egregio Prof. Minelli
Innanzitutto ci presentiamo, siamo le Donne di Italia Viva di Pisa e provincia.
Purtroppo abbiamo avuto modo di leggere il suo post molto offensivo su Twitter rivolto alle donne che lei definisce “renziane”.
Ci piacerebbe confrontarci con lei sig. Minelli, visto che risulta svolgere la funzione di docente e quindi di educatore. Non Le nascondiamo per questo la nostra sorpresa nel leggere le parole che lei ha utilizzato.
Andiamo ad analizzarle: “donne in difficoltà” che non possono fare altro che finire nella prostituzione, già qui si può esprimere l’orrore per la sua considerazione.

Poi si passa a etichettarle come donne “renziane”, quindi donne che decidono, in piena autonomia e coscienza, di aderire ad un partito, Italia Viva, Lei ritiene di sminuirle ponendole come appartenenti ad un uomo politico, che evidentemente e in maniera legittima Lei non apprezza, e addirittura le equipara alla condizione di “prostitute”.
Quindi, per Lei l’affermazione delle idee politiche delle donne di IV, che ogni giorno, vivono la propria appartenenza politica, democratica, vivace, libera, pulita, (evidentemente lontana anni luce dalla Sua), sarebbe solo lo svolgimento di una pratica di prostituzione.
Signor Minelli, mi dispiace comunicarLe che non sarà certo un commento misogino di così bassa statura a fermare il nostro orgoglio di appartenere a questa comunità democratica.
Pertanto, La invitiamo a chiedere scusa e a portare RISPETTO!
Quel rispetto insito, che dovrebbe avere, chi come Lei svolge la sua professione. 
Ma che evidentemente, noi tutte, dubitiamo fortemente, Lei possa, come educatore, saper insegnare e trasmettere.
Le Donne di IV porgendoLe i Saluti, La invitano perciò, a presentarsi (sempre che Lei lo voglia), per meglio comprendere le ragioni della scelta che lo hanno spinto a scrivere tali bassezze che non le fanno certo onore né come Uomo né tantomeno come Insegnante!
 
 

+  INSERISCI IL TUO COMMENTO
Nome:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
EMail:

Minimo 0 - Massimo 50 caratteri
Titolo:

Minimo 3 - Massimo 50 caratteri
Testo:

Minimo 5 - Massimo 10000 caratteri